Pages




Bettini Ascensori Leonessa Group technopartner.jpg

Programma Mondiale Lituania 2014

Scritto: July 13th, 2014, da SBFI

PDF Programma Mondiale 2014

PDF Modulo partecipazione Mondiale 2014

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Video incontri Nazionale 2014

Scritto: July 13th, 2014, da SBFI

Ecco alcuni incontri tra i migliori atleti di questo Nazionale 2014. Come sapete pubblico sempre solo video di campioni, scelgo alcuni incontri tra quelli di più alto livello. Nessuno si senta escluso, chi fa buoni risultati prima o poi avrà un suo video pubblicato. Ringrazio ancora Serenella Capitani, moglie di Renato Corsalini, per le videoriprese.

YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Torneo Libertas Andreis 2014

Scritto: July 12th, 2014, da SBFI

Inizia una nuova collaborazione con l’ente di promozione sportiva Libertas.

Oggi una lezione pratica a tutti i giovani, tenuta da Ermanno Marangon, e una competizione con la presentazione di alcuni atleti della Nazionale Italiana.

Si ringrazia Marangon Erica e Muzzin Edoardo per la collaborazione.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto delle categorie Nazionale 2014

Scritto: July 4th, 2014, da SBFI

Eccomi per l’abituale resoconto delle categorie di peso dell’ultimo Campionato Italiano!

Anzitutto ci tengo però a fare una precisazione: come ho sempre detto e ribadito, sono io il responsabile di ogni parola che trovate scritta sul sito. Io cerco sempre di dare il giusto merito a tutti, e questo è anche il motivo per cui spesso trovate i resoconti con settimane di ritardo. Le lamentele possono starci, ma chi si è sentito poco considerato è fuori strada. Nei ritagli di tempo, trovo il tempo per fare i resoconti delle gare, e sapete anche che i miei collaboratori mi aiutano per cose che non sarei in grado di fare da solo, cioè la parte informatica, dalla pubblicazione degli articoli a quella delle foto e dei video. Alla fine però tutti i contenuti li decido io, e come è capitato alcune volte, riesco a scrivere solo un mese dopo la gara, ma proprio perchè lo faccio in prima persona. Voglio che questo sia chiaro! Anche perchè questo mi costa fatica, e se io o il mio staff riceviamo tante critiche, potrei anche fare a meno di scrivere i resoconti!

Inizio subito col dire che oltre alle solite conferme dei più grandi e famosi campioni d’Italia come Lamparelli, Nimis, Cappa, Pavanello, Paganin, Battaglia, Lucarelli e Pividori, ho visto con piacere anche dei nuovi atleti che gareggiano da pochi anni conquistare il titolo di campione italiano Senior per la prima volta o arrivare comunque sul podio nei Senior!

Nei 60 kg c’è stato il ritorno del veterano e pluri campione italiano Gambirasio Fabrizio, che è riuscito a conquistarsi un altro titolo nazionale facendo valere tutta la sua esperienza! Peccato per il campione Manghi Thomas, che aveva vinto da poco alla Gladiator’s Night e aveva anche fatto una grande prestazione al Mondiale l’anno scorso! Stavolta Thomas ha perso per doppio fallo in finale dopo aver lasciato il primo incontro al suo compagno di squadra Gambirasio, ma sono certo che Thomas si rifarà presto! Bravo anche Milani Stefano, un atleta che gareggia da molti anni e che si è piazzato al terzo posto in questa categoria perdendo solo contro Manghi.

Nei 65 kg si sono imposti sulla concorrenza Raia Giuseppe col braccio sinistro e Basso Giuseppe col braccio destro, due giovani compagni di squadra del team siciliano capitanato dal grande Lucarelli Antonello. Voglio fare i complimenti a questi due ottimi atleti per l’impegno e la determinazione che hanno dimostrato negli ultimi anni! Un ottimo Manco Castrese Franco, atleta forte e già affermato, è arrivato in finale con entrambe le braccia. Molto bravo anche Cavallo Anthony, anche lui del team siciliano, che è riuscito a salire sul podio di destro e sinistro.

Nei 70 kg, oltre alle conferme di due grandi campioni come Harutyunyan Hrant col braccio sinistro e Franzini Manuel col braccio destro, due atleti che sono ormai abituati al gradino più alto del podio, vanno citate le ottime prestazioni di Michelangeletti Diego e di Gheorghita Silviu, il primo del team Marche di Corsalini Renato e il secondo del team Tyrsenoi guidato dal campione Sircana Daniele. Michelangeletti, che gareggia già da qualche anno, si è piazzato al secondo posto col braccio sinistro e terzo di destro, mentre Gheorghita è arrivato secondo col braccio destro, dimostrando di essere ormai un Senior a tutti gli effetti!

Nei 75 kg Gioco Placido ha dominato con entrambe le braccia con una prestazione eccezionale! Gioco è riuscito a battere un fortissimo atleta come Grimaldi Antonio sia col braccio sinistro sia col destro! Davvero complimenti a Gioco per i suoi grandi miglioramenti, ma sono sicuro che Grimaldi, che aveva ottenuto una grande vittoria al Supermatch, non si darà per vinto e so che in futuro assisteremo ancora a degli scontri memorabili fra questi due campioni! Al terzo posto di sinistro in questa categoria troviamo Sedola Michele, un atleta friulano forte e costante, mentre al terzo posto di destro un nuovo acquisto della SBFI, l’atleta ucraino Limonov Igor, davvero molto forte.

Negli 80 kg il leader Pavanello Emanuele ha dominato incontrastato come al solito con entrambe le braccia, confermandosi ancora come re indiscusso di questa categoria di peso. Zanchi Luca, un atleta che si è già affermato da un po’ di anni, è riuscito a conquistare il secondo posto con entrambe le braccia, davvero un’ottima prestazione la sua! Al terzo posto di sinistro in questa categoria troviamo il grande veterano Bertoli Davide, un campione ormai Master che gareggia addirittura dall’inizio degli anni 90, mentre il terzo posto di destro è spettato a Venditti Dario, un atleta sempre forte e determinato che gareggia già da molti anni.

Negli 85 kg ha vinto con grande facilità il campione Paganin Ermes, sia di destro sia di sinistro, realizzando un notevole record di ben cinque vittorie consecutive col braccio destro ai Campionati Italiani! Davvero ottima la sua preparazione quest’anno, e lo aveva già dimostrato ampiamente con le sue vittorie al Supermatch e alla Gladiator’s Night in Svizzera!  In questa categoria di destro ho anche visto l’incontro più bello e spettacolare di tutta la gara! Sto parlando del grande match fra Rusu Marius Daniel e il veterano Cesari Massimo, che hanno dato vita ad una grande battaglia in cui alla fine ha prevalso Rusu, davvero preparatissimo! Si è davvero distinto in questa categoria anche un ottimo Sabadotto Yan, atleta molto giovane e nipote di Sabadotto Flavio (più volte vice campione italiano nella storia della SBFI), che è arrivato in finale col campione Paganin col braccio destro nonché terzo col braccio sinistro!

Nei 90 kg il grande Lucarelli Antonello ha fatto piazza pulita della concorrenza, nessuno ha potuto contrastarlo né col braccio destro né col sinistro, gli faccio i miei complimenti per i suoi notevoli miglioramenti e per la grinta e determinazione che dimostra sempre, ho già parlato del suo grande risultato all’Open di destro nel precedente articolo, e sono certo che Antonello potrà ambire a traguardi ancora più importanti nei prossimi anni!  Di sinistro ho visto un ottimo Cordone Daniele arrivare in finale, finalmente un grande risultato per lui, gli faccio i complimenti per la passione e la costanza dimostrate in questi anni! Nei 90 di destro si è piazzato al secondo posto Ferrazzo Salvatore, un atleta che gareggia da poco tempo ma che si è già nettamente dimostrato forte e temibile per tutti in questa categoria. Notevole anche la prestazione di Vannini Mathia, un nuovo atleta del team Tyrsenoi, terzo con entrambe le braccia, e anche lui ormai è diventato un Senior a tutti gli effetti!

Nei 95 kg il grande campione Nimis Giovanni si è ovviamente riconfermato leader indiscusso di questa categoria, che ha già vinto moltissime volte fra Nazionali, Internazionali e Supermatch. Veramente notevole il ritorno di un fortissimo Losi Eric, assente da qualche anno dalle competizioni, che ha dimostrato tutta la sua grande forza anche all’Open di destro contro alcuni degli atleti più forti d’Italia in assoluto! Molto bravo e preparato anche Pierini Michele, un forte atleta del team Romagna Armwrestling.

Nei 100 kg si è imposto con estrema facilità Pividori Stefano, confermando così la sua ottima prestazione dello scorso anno, e dimostrando ancora una volta la sua grande forza fisica.  Col braccio sinistro ha fatto una buona prestazione il veterano Andretta Yuri, che è riuscito a salire sul secondo gradino del podio, e si sono fatti notare i due omonimi e grandi amici Basile, Francesco e Luca. Francesco è riuscito ad arrivare al secondo posto col braccio destro, e Luca è arrivato terzo con entrambe le braccia. Davvero bravi e preparati questi due atleti, passati da poco nei Senior!

Nei 110 kg si sono affrontati per l’ennesima volta i grandi campioni Lamparelli Frank e Cappa Davide, due dei più forti atleti in assoluto nella storia del braccio di ferro italiano! Negli anni passati questi due campioni avevano sempre dato vita a grandi incontri, stavolta invece Lamparelli era decisamente superiore col braccio destro e ha battuto Cappa senza problemi, mentre Cappa ha vinto col braccio sinistro in finale con Bertoldi Federico, un ottimo atleta che gareggia da tanti anni ed è sempre presente nelle competizioni che contano. Si è distinto anche Simoncini Daniele del team Marche col braccio destro, un atleta forte e preparato.

Nei +110 kg col braccio destro un fortissimo Battaglia Manuel in forma perfetta si è imposto nettamente sul campione dello scorso anno Nimis Fabio! Davvero bravo Battaglia, che vince così il suo secondo titolo nazionale e si conferma ancora come uno dei più forti atleti italiani in assoluto!  Ottima preparazione anche per De Marchi Tomas, atleta forte e molto determinato, che si è piazzato al terzo posto col braccio destro. Bravo pure Tony Ferraro, terzo col braccio sinistro, un atleta che va lodato per il suo impegno anche in ambito organizzativo.

Per quanto riguarda le categorie femminili Senior, oltre alle tre migliori atlete di questa gara che sono  Lamparelli Layla, Volponi Elisabetta e Zilli Valentina, che sono già state lodate nell’articolo sugli Assoluti, mi ha molto colpito Acciaio Chiara, un’atleta giovane e forte che, oltre ad aver vinto la sua categoria di peso con entrambe le braccia, con soli 60 kg è anche arrivata sesta all’Assoluto! Si sono distinte all’Assoluto anche Gallerani Debora, del team Eurobody di Marangon Ermanno, e Rivi Barbara, rispettivamente quarta e quinta classificata all’Open, ottima forma per loro! Ho visto con piacere anche il ritorno della campionessa e veterana Messina Francesca, sorella del leggendario campione del passato Carmelo, che ha vinto la sua categoria dei 65 kg. Brave anche Pizzighello Lorena del team Eurobody, che è seconda nei 60 kg con entrambe le braccia, Braconi Daniela che è seconda nei 55 kg, e Ruzzolini Elisa, seconda classificata nei 70 kg.

Un ringraziamento a tutti gli atleti che hanno partecipato, vittoriosi e vinti, al titolare Marconato Enrico e a tutto il suo staff per la grande disponibilità, ai nostri arbitri, sempre più professionali (Menegazzo, Crucitti, Bertoli, Toteri, Carabelli, De Filippo, Tomaselli, Corsalini), all’arbitro internazionale David Shead, ai miei giudici di gara (Pagani, Nedrotti e Corsalini), a Renato Corsalini per la collaborazione e a sua moglie Serenella Capitani per le videoriprese.

Ritroveremo tutto lo staff al completo nella gara più importante dell’anno, l’Internazionale 2014 presso il Palafiera di Riccione il 15/16 novembre , in occasione di una delle gare di bodybuilding più importanti d’Europa,  ”Il Grand Prix Due Torri“.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Trofeo Piscine Aqua 2014

Scritto: June 30th, 2014, da SBFI

…..e con l’estate, ecco una gara al mare, la prima gara organizzata dalla nostra atleta Carmela D’apice!!!

non potete mancare!!!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto e video Finali Assoluti Nazionale 2014

Scritto: June 14th, 2014, da SBFI

Si è appena concluso l’appuntamento  più atteso del calendario, il Campionato Italiano, anche quest’anno tenutosi nella splendida cornice del Paradise Play Center di Monsano (AN). Nei prossimi giorni farò un resoconto sulle categorie, per ora come al solito parlo solo del top della gara, cioè degli Assoluti.

Ancora una volta i protagonisti sono stati Lamparelli Frank e i fratelli Nimis, Giovanni e Fabio.

I fratelli Nimis hanno dominato ancora una volta con il braccio sinistro. Ennesima finale per loro, che ne hanno già collezionate parecchie tra nazionali e internazionali. Stavolta Fabio era superiore, e si è imposto nell’Assoluto e in finale come atleta più forte del 2014. Ottima la sua preparazione, che gli ha fatto avere la meglio su avversari temibili come Cappa Davide e suo fratello Giovanni, che lo hanno impegnato in intense battaglie. Questo è il terzo titolo Assoluto di sinistro per Fabio. Un grande Battaglia Manuel ha conquistato il terzo gradino del podio! Battaglia ormai è tra i nomi più grandi in Italia, sia con il braccio destro che sinistro. Grandissimo e meritatissimo quarto posto per Pavanello Emanuele, che dimostra ancora di essere tra i migliori atleti d’Italia! Con soli 80Kg Pavanello è riuscito a sfiorare il podio Assoluto, battendo addirittura il grande Cappa Davide! Quinto è Pividori Stefano che, come lo scorso anno, anche in quest’occasione ha stupito per la sua potenza, battendo facilmente molti validi avversari. Altro atleta che con soli 70Kg si è distinto è Harutyunyan Hrant, un vero leader nel suo peso col braccio sinistro e pericoloso anche per avversari di peso superiore.

Di destro c’è stato il vero colpo di scena del Nazionale: per la prima volta negli ultimi anni Lamparelli Frank è stato sconfitto e ha ceduto lo scettro di atleta più forte d’Italia a Nimis Giovanni! Come ho detto al microfono, questi due atleti hanno disputato insieme in questi anni molte finali Assolute nelle gare principali, ma Lamparelli era sempre risultato vincitore. Prima sconfitta per lui quindi, che vanta già ben tre Assoluti vinti al Nazionale, oltre che Assoluti all’Internazionale e al Supermatch. Come ho già detto tante volte, Lamparelli in questi anni ha dimostrato il suo valore in contesti nazionali ed internazionali, distinguendosi come atleta più forte della storia della SBFI. Una sconfitta ci sta, e stavolta è arrivata contro Giovanni, un altro dei più grandi campioni italiani di sempre. Anche Giovanni, in questi anni, si è distinto in contesti internazionali, portando più in alto il livello del braccio di ferro italiano nel mondo. Oltretutto Giovanni è arrivato in finale anche all’Assoluto di sinistro, quasi riuscendo nell’impresa di vincere entrambi gli Assoluti! Atleta davvero completo! Grandi atleti di livello internazionale quindi, per una finale agli Assoluti d’Italia di altissimo livello! Al terzo posto troviamo un ottimo Lucarelli Antonello, per la prima volta sul podio dell’Assoluto! Davvero un atleta forte, con tanta determinazione e voglia di migliorare. Quarto posto per il grande Cappa Davide, uno dei più forti italiani di sempre. Per questioni di sorteggi, è stato eliminato da Lamparelli e da Nimis, ma ha comunque dimostrato come sempre la sua potenza. Troviamo al quinto Paganin Ermes, che con soli 85Kg dimostra ancora una volta, come aveva fatto anche al Supermatch, di potersi confrontare con i big. Ho già parlato di Pividori, Battaglia e Pavanello per il braccio sinistro, di certo atleti di grandissimo valore. Grande potenza da parte dei primi due, e grande perizia tecnica di Pavanello, che con soli 80Kg si è distinto in tutti e due gli Assoluti.

YouTube Preview Image

YouTube Preview Image

Nell’Assoluto femminile ha dominato senza problemi su tutte le avversarie la campionessa Lamparelli Layla, atleta molto forte e preparata, in finale con la veterana Volponi Elisabetta del team Tyrsenoi. Molta brava anche Zilli Valentina, terza classificata, atleta preparata da De Filippo Antonio. Peccato per l’assenza delle campionesse Pedoglia Monica e D’Apice Carmela, le uniche che avrebbero potuto giocarsela con la Lamparelli.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

VIII Trofeo Veneto 2014

Scritto: June 14th, 2014, da SBFI

Rizza Claudio – Presidente SBFI

XIII Campionato del Centro Italia 2014

Scritto: June 14th, 2014, da SBFI

Rizza Claudio – Presidente SBFI

XVII Campionato a squadre 2014

Scritto: June 14th, 2014, da SBFI

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Trofeo Ferento 2014

Scritto: June 14th, 2014, da SBFI

Rizza Claudio – Presidente SBFI

MODIFICA REGOLAMENTO RANKING SBFI

Scritto: June 3rd, 2014, da SBFI

Assieme al mio collaboratore Fabio Nimis, curatore del Ranking SBFI, ho deciso che d’ora in poi il Ranking si baserà solo sui risultati delle tre gare più importanti della federazione, cioè il Nazionale, l’Internazionale ed il Supermatch, e ovviamente anche sulle sfide della Supermatch Italian League (SIL).

Nessun’altra gara o sfida avrà più effetto sui piazzamenti del Ranking.

Questa decisione ha lo scopo di dare maggior rilievo alle nostre tre gare principali, e di incentivare la partecipazione degli atleti a quei tre grandi eventi piuttosto che a competizioni di minore importanza.

Ricordo che chiunque avesse dubbi e perplessità sui piazzamenti del Ranking, può chiedere informazioni e delucidazioni direttamente al mio collaboratore Fabio Nimis all’indirizzo email che trovate in fondo alla pagina del Ranking, oppure nei messaggi privati su Facebook.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Campionato del Sud Italia 2014

Scritto: June 3rd, 2014, da SBFI

È doveroso, prima del Nazionale, pubblicare un commento sul Campionato Sud Italia del mese scorso.

Competizione ottimamente organizzata da un grande atleta e grande appassionato come Paciello Luigi, che ha creato in un’ ottima location una coreografia degna delle più grandi competizioni, con addirittura musica dal vivo. Supervisore della competizione è stato Corsalini Renato, ormai nelle vesti di dirigente sportivo, ed anche in questa occasione ha svolto ottimamente il suo ruolo.

Partiamo col dire che c’è stata una grande partecipazione di atleti, anche negli Juniores, dove si sono contraddistinti Cotrupi Paolo, Busia Daniele che ha prevalso su un ottimo Pacioni Riccardo, e Cilione Pasquale.

Nei Master ha dominato Fiori Stefano, che ha prevalso su Tomaselli Fortunato e su un Capra Franco di peso nettamente inferiore.

Per quanto riguarda i SENIOR col braccio sinistro si è fatto notare un nuovo atleta veramente strepitoso, Limonov Ihor, autentica rivelazione di questa competizione, che ha battuto un atleta dei Tyrsenoi molto forte come Moldovan Bogdan. Nessun problema per Cesari Massimo e Basile Luca, che hanno vinto rispettivamente la cat. 90 kg e oltre 90 kg SX.

Negli Esordienti col braccio destro, parecchi atleti nuovi. Tranne Gheorghita Silviu, atleta che spesso vince queste categorie, tutti gli altri sono nuovi: Paciello Giuseppe, Tucci Michele, Cesarano Pasquale, Del Conte Giampiero e Amabile Francesco. Tutti questi nuovi vincitori danno sicuramente un forte impulso positivo alla disciplina sportiva del braccio di ferro italiano.

Le categorie clou, i SENIOR col braccio destro, dove troviamo i migliori atleti del sud Italia e non solo, hanno fatto veramente degli ottimi incontri. Partiamo da Grimaldi Antonio, che ha partecipato negli 80 kg ma la sua ottima preparazione e netta superiorità non gli hanno fatto trovare difficoltà, anche se Tucci Michele ce l’ha messa tutta. Anche Cesari Massimo vince su Perla Antonio, come Pieraccini Salvatore vince su Amabile Francesco.

Passiamo ai migliori della competizione in assoluto, come Sircana Daniele, la cui preparazione per il suo rientro era nettamente superiore a qualsiasi altro atleta iscritto a questa competizione. Daniele ha stravinto nella categoria come anche all’Assoluto, dove ha trovato un nuovo ottimo atleta, il già citato Limonov Ihor, che lo ha almeno leggermente impegnato, ed un sempre strepitoso e fortissimo Grimaldi Antonio, juniores di soli 75 kg che è arrivato in finale all’Assoluto dx.

Da citare anche un ottimo Ferrazzo Salvatore, e Pieraccini Salvatore del team Tyrsenoi.

Brava la giudice di gara Corsalini Cristina, che da sola ha diretto la competizione, e bravi gli arbitri Toteri Cristina, Grimaldi Antonio, Corsalini Renato e Paciello Luigi.

L’unica nota triste, è un infortunio capitato ad un atleta esordiente. Purtroppo, come tutti noi sappiamo, a volte negli sport di forza può accadere quando ci si spinge al limite, anche se raramente. Gli faccio tanti auguri di una veloce guarigione da parte mia e di tutta la federazione!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Nazionale 2014

Scritto: May 12th, 2014, da SBFI

PDF Nazionale 2014

Per la prima volta il nostro campionato Nazionale si terrà nel periodo estivo e non in autunno. È stata una decisione presa dal Direttivo SBFI per due motivi :

innanzitutto il fatto che tanti atleti non trovavano corretto dover gareggiare al Nazionale avendo partecipato al Mondiale solo un mese prima, perchè risentivano ancora degli sforzi fatti al Mondiale che ovviamente compromettevano la loro preparazione.

Il secondo motivo è che non era giusto che dal Nazionale (che valeva sempre come qualificazione per i Mondiali) all’edizione del Mondiale corrispondente passasse quasi un anno, perchè così facendo c’era il rischio che la lista dei qualificati non rispecchiasse più l’effettiva realtà dei più forti atleti d’Italia, cioè dei più meritevoli per la trasferta al Mondiale, e inoltre in un arco di tempo così lungo alcuni atleti qualificati potevano anche cambiare idea e non volere o non potere più partecipare alla trasferta.    

Per tanto ricordo a tutti gli atleti e atlete che vogliono partecipare al Mondiale di non mancare assolutamente al Nazionale il 7 e 8 giugno, anche per una valutazione più corretta della propria forma fisica!

Un’altra regola tassativa è che chi non partecipa a nessuna gara SBFI in Italia (questo vale anche per gli atleti delle categorie Master e Juniores) non potrà partecipare al Mondiale.

Non voglio più vedere atleti che partecipano al Mondiale senza aver gareggiato neppure in una competizione in Italia, lo trovo assurdo.

Ricordo inoltre che gli atleti stranieri tesserati anche con la SBFI perché residenti in Italia, se hanno già partecipato a qualificazioni per il Mondiale nelle rispettive nazioni d’origine non potranno partecipare al campionato Nazionale della SBFI, e di conseguenza non potranno rappresentare l’Italia al campionato Mondiale.

Chi ha vinto un titolo mondiale l’anno precedente (come Gasparini Ermes e Foianesi Luciana) è ammesso di diritto all’edizione successiva (ovviamente questa regola è valida solo per il tipo di categoria in cui si ha vinto il proprio titolo, di conseguenza chi ha vinto un titolo Master o Juniores non potrà gareggiare nei Senior al Mondiale se prima non si classifica nei Senior al Nazionale).

In generale comunque la decisione finale per chi parteciperà al Mondiale spetta soltanto a me.

Devo dire che in tutte le competizioni promozionali SBFI fatte finora vi ho visti numerosi e vi ringrazio per questo, spero quindi di vedervi numerosi anche al Nazionale per dare sempre maggior risalto alla nostra disciplina sportiva!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto e Video Sfide SIL Speed Twin 2014

Scritto: May 7th, 2014, da SBFI

Harutyunyan Hrant ha mostrato un netto dominio di polso nella sfida con Franzini Manuel, ma Franzini, pluricampione italiano che tornava da un periodo di inattivitá abbastanza lungo, si é comunque difeso bene fino alla fine. Harutyuanyan dimostra di avere un’ottima toproll, tecnica e veloce, e di essere il piú forte atleta SBFI sotto i 70 kg col braccio sinistro.

Davvero combattuta la sfida fra due ottimi atleti come De Pasquale Massimo e Virlan Ivan! De Pasquale era chiaramente piú forte e tecnico a livello di polso, riuscendo ad imporre il proprio tiro in toproll ad ogni round, e vincendone due, ma Virlan, grazie alla sua grande forza di bicipite, riusciva a recuperare anche in posizione di svantaggio col polso aperto, ed é cosí che si é aggiudicato per un soffio la vittoria della sfida. Bravi tutti e due!

Alle due sfide programmate si è aggiunta una terza sfida a sorpresa decisa sul momento, fra due leggende del braccio di ferro italiano, i grandi campioni Cappa Davide e Sircana Daniele. Nonostante Sircana fosse in un ottimo periodo di forma, dopo aver vinto facilmente l’Assoluto al Contest Etrusco al suo rientro alle competizioni, Cappa si é dimostrato nettamente superiore stravincendo in ogni round. Davvero impressionante la forza del nostro Davide che finalmente sembra aver ritrovato la sua forma ottimale, ma va detto che Daniele pesava circa 15 kg meno di Davide, onore al merito quindi a Daniele per aver accettato una sfida contro un campione di peso superiore.

Ora Cappa Davide cercherá di regalare una nuova importante vittoria alla SBFI ai Campionati Europei in Azerbaijan. Un grande in bocca al lupo a Davide da parte di tutta la federazione!

YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Speed Twin 2014

Scritto: May 7th, 2014, da SBFI

Siamo giunti alla IX edizione della importante competizione di Ivan Pellicciari, il trofeo Speed Twin, che si tiene all’ Osteria 59 (di un grande appassionato di braccio di ferro, il mitico Giuliano, che anche quest’anno ha messo a nostra totale disposizione il suo locale e il suo staff). La grossa novità è stata che quest’anno il torneo era valevole come Campionato del Nord Italia e ha assunto cosi anche più importanza.

Spettacolari sono state anche le sfide presentate dalla SIL di Castellani Fabrizio e Gambirasio Fabrizio, tra quattro fortissimi atleti delle categorie dai 70 ai 75 kg:  Virlan Ivan – De Pasquale Massimo e Harutyunyan Hrant – Franzini Manuel. Inoltre c’è stata una grande sorpresa, una sfida tra due grandi campioni: un preparatissimo Cappa Davide e Sircana Daniele, al suo rientro alle competizioni. Trovate il commento delle sfide nel post a loro dedicato.

Entriamo dal vivo della competizione: 80 atleti iscritti, con un buon livello anche tra alcuni atleti esordienti. La categoria Juniores è stata vinta da Pacioni Riccardo  del team dei Tyrsenoi; atleta molto completo e forte, ha vinto anche la categoria degli esordienti fino a 85 kg, battendo atleti forti e non alle prime armi. Nelle categorie di sinistro, Moldovan Bogdan ha vinto i 75 kg su un ottimo Manco Castrese Franco. I 90 kg li ha vinti Rusu Mario Daniel, con un’ottima preparazione! Neanche il veterano Cesari Massimo è riuscito a contrastarlo! Buono il rientro di Zennaro Cristian, che ha vinto i +90 kg contro Savulyk Dmytro, un suo compagno di squadra allenato dal grande Lamparelli Frank.

Le categorie di destro sono state molto combattute, con un buon livello da parte di tutti gli atleti. Moldovan Bogdan è la rivelazione della competizione. Da poco in Italia e campione in Ucraina, è entrato a far parte dei Tyrsenoi di Daniele Sircana. Un altro atleta di questa squadra è Gheorghita Silviu, molto forte e preparato, sempre a podio nelle competizioni dall’inizio dell’anno. Atleti già affermati sono stati i vincitori delle categorie: 75 kg, Harutyunyan Hrant, 80 kg, Zanchi Luca e 85Kg Cesari Massimo, mentre un nuovo atleta, Lavric Daniel, ha vinto i 90 kg. Tra i più pesanti ha trionfato De Marchi Tomas, battendo un grande Ferrazzo Salvatore. Terzo a sorpresa Pacioni Walter, che è rientrato in competizione dopo tanti anni di inattività.  Come ho detto, ho visto un buon livello anche tra gli esordienti, alcuni dei quali possono già pensare di gareggiare nelle categorie seniores. Hanno vinto Gheorghita Silviu, Palma Mirko, Malucelli Thomas, Lavric Daniel, Savulyak Dmyitro.

Nella categoria femminile c’erano sei atlete, tra le quali si è imposta una esordiente, Rivi Barbara, davvero molto brava e che sicuramente potrebbe farsi notare anche al Nazionale.

Ringrazio gli arbitri: Tortorici Massimo, Bertoli Davide, Bertoldi Federico, Gambirasio Fabrizio e Ivan Pellicciari. In particolare Pellicciari, che dopo tanti anni di attività, collabora con la federazione organizzando delle ottime competizioni, curate nei minimi particolari. Grazie anche al nostro giudice di gara Virna Nedrotti, che per tutta la sera ha curato la registrazione degli atleti e il programma della competizione in modo molto professionale.

Unica nota dolente, l’orario di chiusura della competizione. Dato il grande numero di partecipanti, l’anno prossimo sarà meglio iniziare prima.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

21° Trofeo di braccio di ferro – San Giusto di Porto Viro 2014

Scritto: April 28th, 2014, da SBFI

Un trofeo amatoriale che Ermanno Marangon organizza da ben 21 anni! Vi aspettano numerosi, la gara è aperta a tutti, soprattutto ai bambini.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Gladiator’s night 2014

Scritto: April 28th, 2014, da SBFI

I nostri campioni in trasferta in Svizzera, alla Gladiator’s night 2014, gara di Pascal Girard, si sono davvero distinti! Paganin Ermes e Manghi Thomas, rispettivamente campione italiano dei 90Kg e dei 60Kg, hanno vinto l’oro negli 85Kg e nei 65KgUna grande soddisfazione per la SBFI aver mandato questi due atleti da Pascal e vederli ritornare entrambi vittoriosi! Bravo anche Cultuneac Mihai Ionel, che ha sfiorato il podio, piazzandosi 4° nei 75Kg. Inoltre, all’Open, Paganin ha conquistato il posto e Manghi il ! Grande forma per entrambi, già pronti per il Nazionale 2014.

Risultati Gladiator’s night 2014

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Contest Etrusco 2014

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Il 5 aprile si è svolto il tanto atteso Contest Etrusco, gara nata tanti anni fa dalla collaborazione di Zaganelli Roberto e Crescia Paolo. Competizione che è stata magistralmente diretta per la prima volta da Corsalini Renato, e devo dire che è stato veramente all’altezza delle responsabilità. Un sentito ringraziamento anche ai fratelli Salzone per l’interesse dimostrato verso la nostra disciplina sportiva e per aver voluto e organizzato questa competizione. Un grazie va anche a Zaganelli Roberto, anche lui nell’organizzazione, e per aver anche quest’anno portato le ambitissime Cinture con il logo SBFI.

Questa competizione ha visto il grande rientro, dopo tre anni di inattività, del nostro campione Sircana Daniele. Non ha avuto alcun problema a vincere categoria e Assoluto, e atleti di peso superiore come Parissi Daniele e De Marchi Tomas non sono riusciti a contrastarlo.

Ottima anche la competizione di Grimaldi Antonio che, pur essendo un atleta giovanissimo, riesce a contrastare atleti molto forti e di peso superiore. Grimaldi è un atleta che la Federazione osserva con attenzione, perché penso possa essere un possibile vincitore nei Campionati Mondiali 2014 nelle categorie Juniores, e potenzialmente anche a podio nelle categorie Senior.

Nelle categorie di sinistro, Silviu Gheorghita del team Tyrsenoi ha vinto la categoria dei 75 kg, mentre ha fatto un ottimo rientro Dimicco Tiziano vincendo la categoria dei 90 kg davanti ad avversari molto forti come Cesari Massimo e Gioco Placido. Splendida la vittoria di Basile Luca, che dimostra di essere ormai un atleta Senior a tutti gli effetti battendo Parissi e Moga Nargo, atleta dei Tyrsenoi.

Con il braccio destro, Michelangeletti Diego riesce a battere un ritrovato Capra Franco. Ottima anche la prestazione di Zaganelli Roberto che vince senza grandi difficoltà la categoria 90 kg, davanti a Vannini e a un Cesari Massimo un po’ spento.

Come già detto stravincono i big Sircana e Grimaldi, seguiti da Gioco Placido e Gastaldello Frenzis, gli unici atleti che hanno cercato di contrastarli. Nella categoria superiore ai 100 kg vince De Marchi Tomas.

Nei Juniores, vincono un ottimo Pacioni Riccardo, figlio di Walter del team Tyrsenoi, e Di Gregorio Michele.

Bravi anche gli esordienti Zilli Roberto, Busia Daniele, Vannini Mathias, e Di Fulvio Vincenzo.

Ben sei atlete nella categoria femminile dove una fortissima Elisabetta Volponi vince contro Ruzzolini Elisa e Buccio Laura.

Un atleta nuovo che si è veramente contraddistinto e che è doveroso citare è Mathias Vannini del team Tyrsenoi, che è riuscito a battere un campione affermato come Cesari e tanti altri atleti.

Veramente notevole la presenza di atleti e magistrale l’arbitraggio fatto da due ragazze veramente brave, Katia Crucitti e Cristina Toteri. Bravi come sempre nell’arbitraggio Tortorici, Corsalini e De Filippo Antonio.

Unico giudice di gara Cristina Corsalini, che da sola è riuscita a gestire tutte le iscrizioni, i tesseramenti (obbligatori per tutti gli atleti in tutte le competizioni) e il sistema della doppia eliminazione. Importante anche la presenza del nostro Giudice Sara Pagani.

Ringrazio nuovamente Renato Corsalini per l’ottimo lavoro svolto, i fratelli Salzone, tutti gli arbitri, Cristina Corsalini, e chiaramente tutti gli atleti che hanno partecipato a questo importante evento.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Super match dell’Agro 2014

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Il 16 marzo si è tenuta a Salerno la sesta edizione del Super Match dell’Agro, competizione ormai da anni in calendario.  Anche qui un’ottima presenza di atleti, per la quale gli organizzatori Paciello Luigi e Grimaldi Tonino sono rimasti particolarmente soddisfatti. Ospite d’eccezione il campione Grimaldi Antonio, che oltre ad avere premiato tutti gli atleti, ha dato spettacolo al tavolo dimostrando la sua grande forza fisica. Un grazie a Tonino e a Luigi per la loro grande organizzazione e disponibilità nei confronti della Federazione.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Trofeo Regionale Calabria 2014

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Il Trofeo regionale della Calabria si è tenuto il 16 marzo, organizzato da Tony Ferraro, ormai un prezioso collaboratore della SBFI nel Sud Italia. Ottima la presenza di atleti che é riuscito a coinvolgere e ottimo anche il suo staff organizzativo che vedeva come giudice di gara Corsalini Cristina via Web Cam, sistema innovativo per la Federazione, e come Arbitro Tomaselli Emilio. Un doveroso ringraziamento a Tony per la grande disponibilità e l’ottima collaborazione che dà alla SBFI.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Trofeo Invernale Reggio Calabria 2014

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Competizione che si è tenuta l’ 8 marzo di quest’anno ed è nata lo scorso anno con la collaborazione di Emilio Tomaselli.  Anche quest’anno una grande presenza di atleti, per confermare il buon lavoro fatto da Emilio negli anni.

Gli atleti erano molto preparati ma alcuni si sono contraddistinti in particolare, come un ottimo Basile Luca che dimostra di essere già un atleta Senior anche se ha iniziato da poco,  e come lui Falliti Vincenzo e Basso Giuseppe che hanno dimostrato di avere un’ottima preparazione. Fra i big, ricordiamo Gioco Placido che ha vinto senza problemi la sua categoria, così come Cesari Massimo e Lucarelli Antonello. Grandi incontri sono sempre quelli di campioni come Tortorici Massimo e Martiradonna Roberto. Molto bravi in questa gara anche Perla Antonio, Romeo Alfredo e Tomaselli Fortunato.

Ospite d’eccezione, il campione del mondo Juniores e vice campione Nemiroff Ermes Gasparini, che vince la categoria e l’Assoluto con un duro incontro in finale contro un preparatissimo Lucarelli Antonello.

Da ricordare la meravigliosa sorpresa di Tomaselli Emilio e Giusy: una fantastica torta che raffigura il logo della nostra disciplina e una dicitura che ricorda la nostra duratura amicizia e collaborazione. Con un pizzico di commozione li ringrazio di cuore per essermi sempre stati vicino per ben 15 anni.  

Emilio ha voluto anche, al termine della competizione, ricordare il primo atleta del nord che ha partecipato ad una competizione organizzata da lui, che è il campione Massimo Tortorici.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Speed Twin 2014 e Sfide SIL

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Ecco finalmente la sempre tanto attesa competizione Speed Twin, organizzata come ogni anno dal nostro arbitro ufficiale Ivan Pellicciari !
Quest’anno ci sarà in palio il titolo di Campione del Nord Italia! Un motivo in più per non mancare! E come sempre in questa gara, ci saranno delle avvincenti sfide SIL.
Vi aspettiamo numerosi!!!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Gladiator’s night 2014

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Ricordo come sempre che possono gareggiare all’estero solo gli atleti che fanno le gare in Italia e che hanno quindi la mia approvazione.

Quest’anno andranno a rappresentare l’Italia alla gara del campione Pascal Girard: Manghi Thomas, Paganin Ermes e Cultuneac Mihai Ionel.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

IX Campionato Sud Italia 2014

Scritto: April 19th, 2014, da SBFI

Non perdetevi questa gara! Voglio complimentarmi con l’organizzatore Paciello Luigi, che è riuscito a mettere in palio per i primi tre atleti dell’Assoluto un montepremi di 400 euro! Di questi tempi non è facile organizzare gare, e per lo più con premi in denaro!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Calendario SBFI 2014

Scritto: March 27th, 2014, da SBFI

Finalmente trovate sul sito il tanto atteso calendario SBFI. Mi voglio scusare con tutti gli atleti, immagino i problemi che possono esserci per questo ritardo, come ad esempio la preparazione fisica o la programmazione delle ferie.

Purtroppo tale ritardo non sempre dipende da me, ma anche da date spostate dai vari organizzatori, o date di competizioni estere stabilite in ritardo oppure spostate (come ad esempio il Campionato Europeo) o addirittura competizioni messe in calendario e poi annullate (come l’ X-MEN PARIS).

Ricordo comunque che tante federazioni di sport olimpici, come ad esempio la FIPE o la  FILKAM, non hanno ancora il calendario definitivo.

Per questi motivi ho deciso che dal prossimo anno pubblicherò un calendario non definitivo, in cui inserirò sia le competizioni confermate che quelle ancora da confermare, in modo tale che gli atleti potranno avere un’idea dell’anno agonistico già da gennaio. Poi verrà aggiornato fino ad arrivare al definitivo.

Scusandomi ancora, vi auguro un ottimo anno agonistico!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Contest Etrusco 2014

Scritto: March 24th, 2014, da SBFI

Eccoci ad una gara da sempre molto attesa dagli atleti del centro Italia.

Ricordo agli atleti Senior che potranno fare solo una categoria, sia di destro che di sinistro.

Raccomando di rispettare gli orari e gareggiare in tenuta sportiva. La direzione della gara sarà affidata a Corsalini Renato.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

 

Ueli Buhler

Scritto: March 15th, 2014, da SBFI

La federazione italiana è fortemente dispiaciuta per la morte improvvisa dell’arbitro mondiale, nonché personale amico, Ueli Buhler. Mi ha colpito molto, ci mancherà un arbitro molto preparato e con una simpatia e bizzarria difficili da trovare.

Sentite condoglianze a tutta la sua famiglia e alla federazione Svizzera.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Internazionale in Croazia SOKOL MARIĆ 2014

Scritto: March 4th, 2014, da SBFI

YouTube Preview Image

Grande ennesima impresa del nostro atleta più forte, il grande Lamparelli Frank! Ha stravinto la categoria e l’Assoluto all’Internazionale in Croazia!

Ho mandato a Zagabria un pugno di atleti, con lo scopo di incentivare una realtà nuova e creare una futura collaborazione. Non mi aspettavo certo di mandarli in una gara così ben organizzata! Le foto che ho visto mi hanno colpito. Lamparelli, De Marchi Tomas, De Rossi Massimo e Rusu Daniel, hanno partecipato a una competizione nuova ma già di alto livello: 197 iscrizioni tra destro e sinistro, di atleti provenienti  da 15 nazioni.

C’erano campioni di livello internazionale come i bulgari Golemanov  (attuale campione europeo 90Kg) e Petrov , gli ungheresi  Szasz e Kovacs, il kazakistano Ongarbayev, lo slovacco Dobrovic, lo svizzero Pascal e tanti altri. Con mia grande soddisfazione il nostro Frank ha dominato di destro anche là, e si è piazzato secondo anche di sinistro! Ormai l’Italia ha atleti di caratura mondiale. Lamparelli è un 110Kg che agli Internazionali in Europa può davvero competere con chiunque: ha già vinto più volte l’Internazionale in Italia, in Slovacchia, in Svizzera, in Croazia, a Parigi è stato battuto solo dal campione mondiale dei 100Kg Kostadinov. Spero quindi di averlo anche quest’anno nella squadra che manderò in Slovacchia.

Un altro grande risultato per la SBFI!

Qui trovate i risultati

http://www.xsportnews.com/armwrestling/results-sokol-maric-2014/

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Super match dell’Agro 2014

Scritto: February 28th, 2014, da SBFI

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Supermatch 2014

Scritto: February 24th, 2014, da SBFI

Quest’anno al Supermatch ho voluto provare la formula dei due giorni, il sabato il sinistro e la domenica il destro. Sto valutando la soluzione ottimale per rendere questo nostro evento sempre più spettacolare. Abbiamo avuto una buona partecipazione di atleti stranieri provenienti da Germania, Francia, Austria, Spagna, Svizzera, Ucraina, Ungheria. Come sapete il Supermatch prevede macro categorie ogni 10Kg, e ciò alza automaticamente il livello di difficoltà ma anche di spettacolarità. Abbiamo infatti assistito a grandi incontri, con alcune categorie anche molto numerose. In generale gli atleti italiani hanno dominato.

Vado ora a citare quelli che maggiormente hanno caratterizzato questo Supermatch 2014.

Nelle categorie femminili ho visto come sempre distinguersi le nostre atlete di punta. Pedoglia Monica, che oltre ad imporsi sulle atlete del suo stesso peso è sempre un pericolo anche per le più pesanti. Di destro la Pedoglia ha battuto in finale Henrietta Barzso, ed è poi arrivata terza in entrambi gli Assoluti, mentre in categoria di sinistro stavolta ha trovato l’ucraina Artomova Aleksandra che le ha strappato la vittoria. Carmela D’Apice, campionessa Assoluta d’Italia con entrambe le braccia, ha vinto sia la categoria che l’Assoluto di sinistro dopo una dura battaglia con la campionessa svizzera Thommen Carolina, ma stavolta di destro ha ceduto davanti ad una grande Lamparelli Layla. La Lamparelli era davvero preparata e ha conquistato l’Assoluto di destro battendo in finale Thommen Carolina. Notevole la prestazione della Lamparelli! Ora hanno mesi di preparazione davanti, sarà davvero interessante vedere di nuovo al tavolo queste campionesse. Vedremo se la D’Apice riuscirà a difendere i suoi titoli, o se la Lamparelli si imporrà anche in futuro.

Nelle categorie maschili, nei 65Kg hanno dominato con entrambe le braccia i due fratelli Tager, d’altronde due dei più forti leggeri al mondo! Si è distinto un grande Manco Castrese Franco, ottenendo il terzo posto dietro ai Tager sia di destro che di sinistro! Castrese continua a dimostrare la sua ottima preparazione fisica! I 75Kg erano una categoria durissima oltre che molto numerosa! Grimaldi Antonio ha stravinto con entrambe le braccia! Grandissimo questo nostro giovane campione, che ha finalmente risolto i problemi alla spalla destra che lo avevano costretto a saltare il destro al Campionato Italiano. Potente ed esplosivo, Grimaldi è perfino difficile anche solo da bloccare per i suoi avversari! Nel giorno del destro ha stupito sicuramente anche Virlan Ivan, atleta che è sceso di categoria, ma senza perdere la forza che già in passato lo aveva contraddistinto. Pensate che sia Grimaldi che Virlan hanno battuto il campione tedesco Schlitte Matthias, attuale vice campione dei 70Kg allo Zloty Tur Nemiroff! Gioco Placido ha dimostrato ancora la potenza del suo gancio, impegnando con il destro il campione francese Jozsef Lovei! Gioco si è piazzato terzo anche con il braccio sinistro, dietro a Grimaldi e al campione spagnolo Armando Garcia. Ottimo rientro a podio per Loche Andrea, che con la sua veloce toproll si è imposto su molti avversari, battendo anche il campione italiano Tortorici Massimo. Negli 85Kg ha difeso il tricolore un grande Paganin Ermes, che ha stravinto di destro ed è arrivato secondo anche con il braccio sinistro, disputando entrambe le finali con il forte ungherese Somogyi David, che poi è arrivato terzo all’Assoluto di destro! Vedo Ermes sempre carico e preparato, e si merita sempre un’ulteriore lode considerando che già da anni è un master, ma in Italia continua a confrontarsi sempre con successo contro i Senior. Nei 95Kg, come prevedevo, ha stravinto il nostro campione Nimis Giovanni, che stavolta ha però dovuto accontentarsi del terzo posto con il sinistro, dopo un duro incontro con il francese Lukas. Il campione ungherese Peter Kovacs ha vinto senza problemi il braccio sinistro, ma nulla ha potuto contro Nimis di destro. Anche nei +95Kg avevo previsto un dominio del grande Lamparelli Frank, nonostante un ottimo Cappa Davide, che ha impegnato Lamparelli nel primo incontro. Cappa poi è arrivato terzo di destro, ma ha vinto con il braccio sinistro. Vedo sempre più competitivo Battaglia Manuel, che ha dato vita a grandi incontri, arrivando in finale di destro e terzo di sinistro.

All’Assoluto di sinistro ha davvero dominato il grande campione Guatta Cristian! Dopo oltre 20 anni di carriera, anche in questi ultimi anni ha continuato ad ottenere successi e a dar vita a incontri spettacolari! Guatta aveva fatto i +95Kg perdendo in finale con Cappa, ma poi all’Assoluto ha dato il massimo battendo per ben due volte sia Cappa che il campione ungherese Peter Kovacs, che attualmente è 3° Europeo con il braccio sinistro negli 85Kg! Grande davvero la prestazione di Guatta, come grande è stata quella di Cappa Davide. Cappa è un master che in Italia continua ad essere tra i Senior più forti in assoluto con entrambe le braccia!

All’Assoluto di destro ha dominato come sempre il nostro campione Assoluto d’Italia Lamparelli Frank. Ormai la distanza tra lui e gli altri è notevole, d’altronde è uno dei più forti 110Kg al mondo. In Italia pochi possono tentare di contrastarlo, e sono appunto altri atleti di livello mondiale come Cappa, Nimis e Gasparini. Infatti abbiamo visto ancora una volta una finale agli Assoluti tra Lamparelli e il nostro campione Nimis Giovanni, che si è imposto senza problemi su tutti gli altri.

Quattro finalisti italiani, quattro grandi campioni da anni presenti tra i Migliori d’Italia.

Ho visto un ottimo livello a questo Supermatch, grazie anche ad altri forti atleti che voglio citare, come De Marchi Tomas, Lutai Adrian, Sabadotto Yan, Harutyunyan Hrant, Coltuneac Ionel, Casagrande Luca.

Per il fine settimana pubblicherò le foto e i risultati del Supermatch, e probabilmente anche il Calendario SBFI.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Video Sfide Supermatch 2014

Scritto: February 22nd, 2014, da SBFI

Davvero avvincente la prima sfida! Il nostro campione Thomas Manghi è riuscito a battere il campione tedesco Jan Tager, divenendo quindi nella lista dei dieci 60Kg più forti al mondo! Davvero notevole il modo in cui il nostro campione si è imposto sull’avversario. Thomas lo ha dominato grazie alla sua incredibile potenza esplosiva e alla sua padronanza tecnica. Tager è riuscito a spuntarla nel terzo incontro, ma in generale c’è stato comunque un dominio da parte di Manghi, che si conferma ancora come il più forte italiano tra i pesi leggeri degli ultimi anni! Ha preso il testimone al grande Meloni Felice, che aveva dominato per molto tempo le categorie leggere.

YouTube Preview Image

La seconda sfida l’ho pensata più per la spettacolarità, come avviene quando si incontrano atleti di peso diverso. Pavanello Emanuele in Italia regna negli 80Kg, mentre Bogdan Roman è uno dei più potenti 90Kg. Lo scorso anno, proprio al Supermatch, avevano dato vita ad un incontro entusiasmante, in cui aveva prevalso alla fine Pavanello. Per questo avevo pensato che poteva essere una bella idea metterli a confronto in una sfida. Stavolta però Bogdan era preparatissimo, e poco poteva Pavanello contro la sua potenza. Nonostante questo, Pavanello è riuscito a insidiarlo piegandogli il polso, cosa non facile. Bogdan ha dominato, ma comunque Pavanello è riuscito a vincere l’ultimo round. Grandi campioni entrambi!

YouTube Preview Image

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Prime gare del Calendario SBFI 2014

Scritto: February 14th, 2014, da SBFI

Per fine mese avremo pronto il calendario Nazionale SBFI.

Intanto partiamo con queste  competizioni in Calabria organizzate da due responsabili S.B.F.I.  

L’ 8 Marzo il TROFEO INVERNALE di Emilio Tomaselli, mentre il 16 marzo il CAMPIONATO REGIONALE organizzato a Cosenza da Tony Ferraro.

Chiedo scusa a tutti per il cambio della competizioni di Emilio Tomaselli che era in programma per il 1 Marzo. A causa di impegni di lavoro ho dovuto spostarla all’8 Marzo.

Se avessi creato problemi a qualcuno, vi chiedo di contattarmi al 347-6499125.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Video dei Campioni del Supermatch 2014

Scritto: February 13th, 2014, da SBFI

Ci siamo! A due giorni dal grande Supermatch 2014, pubblico dei video rappresentativi dei quattro campioni che incroceranno le braccia nelle sfide di sabato 15 febbraio.

Vi ricordo che sabato 15 ci sarà anche dalle 15.00 alle 17.00 un corso arbitri tenuto dal responsabile degli arbitri italiani Menegazzo Fulvio e dall’arbitro mondiale master Camilla Kattstrom.

YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image YouTube Preview Image

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Sfide Supermatch 2014

Scritto: January 27th, 2014, da SBFI

Ecco le due avvincenti sfide che animeranno la serata di sabato 15 febbraio al SUPERMATCH 2014.

Sono molto soddisfatto di queste due proposte! Al Supermatch mi piace proporre degli incontri con il più alto livello possibile in Italia. Per questo anche quest’anno ho preferito farne solo due ma di grande qualità. Lo scorso anno avevo preso in considerazione i pesi massimi, quest’anno ho voluto dare spazio agli atleti più leggeri.

 

La prima sfida vedrà affrontarsi addirittura due dei 60Kg più forti al mondo! Entrambi presenti nel RANKING di Engin Terzi! Jan Tager, campione tedesco, si giocherà il suo posto nel Ranking contro il nostro campione Thomas Manghi, che è .

La seconda sfida vedrà contrapposti due campioni di peso diverso, entrambi sono stati inseriti tra i Migliori d’Italia. Pavanello Emanuele, il re degli 80Kg in Italia, contro Roman Bogdan, campione di 90Kg, che anche se da qualche anno si è trasferito in Lussemburgo, appena gli è possibile continua sempre a gareggiare per la nazionale italiana.

 

Come avete già letto nelle locandine, quest’anno ho deciso di fare il Supermatch in due giorni. Sabato 15 febbraio ci sarà il braccio sinistro e ci saranno le sfide tra i campioni. Domenica 16 febbraio ci sarà il braccio destro.

Voglio ricordare una cosa importante: come vi ho già comunicato in ottobre, d’ora in poi la lista degli atleti convocati per il Mondiale 2014 (quest’anno si terrà in Lituania il 22 settembre) sarà scelta da me e dal direttivo SBFI, in base ai risultati delle tre gare più importanti: Nazionale, Internazionale e Supermatch. Quindi, per scegliere gli atleti, mi baserò sul Nazionale dello scorso ottobre, su questo Supermatch e sull’Internazionale 2014. Ovviamente la selezione al Supermatch conta solo per gli atleti SENIOR!

Anche per questo, non perdetevi lo spettacolare Supermatch 2014!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Supermatch 2014

Scritto: January 19th, 2014, da SBFI

PDF Supermatch 2014

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto anno 2013

Scritto: January 4th, 2014, da SBFI

Eccomi come promesso per il resoconto annuale della SBFI, per lodare gli atleti più meritevoli del 2013 e per ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato e che hanno contribuito a un altro grande anno della SBFI!! Parto allora dagli atleti SENIOR più rappresentativi in questo 2013:

Primo fra tutti sicuramente Gasparini Ermes, che nonostante avesse dovuto saltare la prima parte dell’anno agonistico a causa di un’operazione al polso destro, ha poi ottenuto dei risultati straordinari nella parte finale dell’anno!! Voglio ricordarli ancora : Campione Mondiale Juniores 21 con entrambe le braccia, Campione Italiano Assoluto Sx battendo il campione dello scorso anno Nimis Fabio e Assoluto Dx perdendo solo contro Lamparelli. Infine il risultato più importante di tutti, 2° allo Zloty Tur Nemiroff nella categoria 86 kg col braccio destro (e 5° di sinistro), mettendo in difficoltà persino il campione mondiale in carica degli 85 kg Prudnyk! Per la seconda volta un italiano ha calcato questo prestigioso podio, stavolta addirittura da secondo! Fino a pochi anni fa sembrava una cosa impossibile vedere un italiano sul podio dello Zloty tur, ora possiamo iniziare a sperare di vedere in futuro un italiano vincere questa gara durissima. Su tutti i forum internazionali di braccio di  ferro hanno parlato tantissimo di Ermes, che è stato addirittura inserito da Engin Terzi al 2° posto nel Ranking Mondiale dei 90 kg, cioè nella classifica dei più forti armwrestlers del mondo! Come tanti atleti in passato, anche Ermes ha contribuito a far crescere il livello e la popolarità degli atleti italiani in tutto il mondo, e di questo lo ringrazio di cuore!

Conclude un grandissimo anno come sempre il grande campione Lamparelli Frank, tre volte Campione Assoluto d’Italia col braccio destro. Al Supermatch 2013 ha perso 2-3 contro Terence Opperman, dimostrando comunque di essere un atleta di livello mondiale.  Ha vinto per la terza volta la categoria +95 kg all’Internazionale della Slovacchia a Senec, una delle gare più dure in Europa. Ha vinto senza problemi l’Assoluto all’Internazionale in Italia.  Ha fatto una buona prestazione al Mondiale in Polonia classificandosi  (in seguito alla squalifica per doping di un atleta) nei 110 kg Senior con entrambe le braccia.  Infine ha stravinto 5-0 la sfida all’XMen di Parigi contro il campione assoluto della Romania Fat Olimpiu, ed è poi anche arrivato in finale all’Open col campione mondiale Kostadinov! Lamparelli ha confermato anche nel 2013 di essere l’atleta più forte d’Italia col braccio destro!

Davvero un grandissimo anno per Nimis Fabio, uno dei più forti italiani in assoluto. Quest’anno è addirittura salito su tutti i podi Assoluti delle tre principali gare d’Italia! Ha iniziato il 2013 vincendo l’Assoluto al Supermatch di destro. All’Internazionale è arrivato secondo Assoluto di sinistro dietro a suo fratello Giovanni, e terzo Assoluto Dx dietro Lamparelli e Giovanni. Al Nazionale è arrivato secondo Assoluto di sinistro perdendo in finale per doppio fallo con Gasparini Ermes, e terzo Assoluto di destro dietro a Lamparelli e Gasparini.

Buon anno come sempre per Nimis Giovanni. All’Internazionale ha stravinto l’Assoluto col braccio sinistro battendo suo fratello Fabio in finale, ed è arrivato Assoluto Dx dietro a Lamparelli. Poi è arrivato (in seguito alla squalifica per doping di un atleta) al Mondiale nei 90 kg Senior. Giovanni ha concluso l’anno all’XMen Paris nella sfida contro il campione rumeno Stefan Tamas, perdendo 2-3, impegnando comunque Tamas fino allo stremo delle forze in tutti i round, dimostrando  di essere un atleta di livello mondiale.

Per Pavanello Emanuele, il 2013 è stato probabilmente il miglior anno di tutta la sua carriera! Al Supermatch ha vinto la categoria degli 85 kg, arrivando addirittura all’Assoluto col braccio destro battendo il campione Roman Bogdan. Ha fatto una buona prestazione al Mondiale piazzandosi  in una delle categorie più numerose. Ha infine concluso l’anno confermandosi  come  re della categoria 80 kg al Nazionale e arrivando 5° agli Assoluti d’Italia col braccio destro! Dopo questi ottimi risultati, e considerando ovviamente tutta la sua lunga carriera ricca di risultati importanti, ho voluto inserire Pavanello tra i Migliori d’Italia, un riconoscimento meritatissimo per questo grande atleta! 

Il giovane astro nascente Grimaldi Antonio, che ha iniziato l’anno in maniera sbalorditiva stravincendo al Supermatch una categoria agguerrita come quella dei 75 kg e ottenendo un prestigioso 2° posto alla Gladiator’s Night in Svizzera, ha fatto una prestazione straordinaria col braccio sinistro al Nazionale, vincendo senza problemi nei 75 kg e arrivando poi addirittura 5° agli Assoluti d’Italia, battendo campioni molto più pesanti di lui! Infine una prestigiosa vittoria all’XMen Paris nella categoria 75 kg con entrambe le braccia!

Anche per il pluri campione italiano Vladaj Aleksander, questo è stato un anno di ottimi risultati, dato che pur tornando da un periodo di inattività abbastanza lungo, ha vinto al Contest Etrusco battendo proprio Grimaldi Antonio, poi è arrivato all’Internazionale, e infine si è riconfermato Campione Italiano dei 70 kg al Nazionale.

Grande anno per due veterani:  Tortorici Massimo e Guatta Cristian.

Tortorici si è imposto come leader indiscusso della categoria dei 75 kg in Italia, sbaragliando senza problemi la concorrenza sia all’Internazionale che al Nazionale, con delle splendide prestazioni davvero incisive! Complimenti davvero a questo campione che non è secondo a nessuno se si parla di costanza agonistica sulla lunga distanza!

Guatta ha dovuto saltare la prima parte dell’anno a causa di un’operazione al gomito destro, ma è poi tornato alla grande al Nazionale vincendo la categoria dei 100 kg con entrambe le braccia e piazzandosi 3° Assoluto  di sinistro e 4° Assoluto di destro. Dimostra di essere ancora oggi uno degli atleti più forti e agguerriti d’Italia in assoluto, nonostante la lunghissima carriera ricca di incontri durissimi e spettacolari!

Concludono davvero un grande anno Manghi Thomas e Battaglia Manuel. 

Manghi si è imposto nettamente come il dominatore incontrastato dei pesi leggeri in Italia, dato che ha battuto anche il pluri campione italiano Meloni Felice prima all’Internazionale e poi di nuovo al Nazionale. Poi è arrivato 6° al Mondiale nei 60Kg Senior, e grazie a questo risultato è stato inserito al 7° posto nel Ranking Mondiale di Engin Terzi!

Battaglia è diventato uno dei più forti atleti italiani in assoluto, attualmente infatti è al 5° posto Assoluto nel Ranking SBFI col braccio destro! Battaglia è addirittura 4° mondiale (in seguito alla squalifica per doping di due atleti) nei +110Kg! Alla Coppa Italia ha vinto incontrastato l’Assoluto.

Tra le donne, due atlete si sono davvero distinte:

D’Apice Carmela si è riconfermata campionessa italiana Assoluta destro e sinistro! Avevo invitato al Nazionale tutte le atlete più forti d’Italia proprio per stabilire senza dubbi chi fosse la più forte. Carmela era già stata campionessa Assoluta 2011, e ha dimostrato ancora che quando è in forma non ce n’è per nessuna. L’ho quindi inserita tra i Migliori d’Italia, per premiare i suoi indiscussi risultati.

Pedoglia Monica, con soli 55Kg, ha davvero strabiliato. Oltre a vincere senza problemi la sua categoria, è arrivata in finale Assoluta con entrambe le braccia! Ha battuto sia al nazionale che alla coppa Italia una pur ottima Lamparelli Layla, e al Nazionale è stata l’unica a dare qualche problema alla D’Apice! Considerando il rapporto peso-forza, la Pedoglia, ormai da anni,  continua ad essere la migliore atleta femminile italiana!

Grandi  soddisfazioni anche dai nostri atleti MASTER e GRANDMASTER!

La nostra grande Luciana Foianesi è diventata per la seconda volta campionessa Mondiale Master! Grande soddisfazione per lei e per la SBFI! Luciana ha inseguito questo secondo titolo , dopo quello del 2009, e con tanti sacrifici ce l’ha fatta! Le auguro ancora grandi soddisfazioni! Un ringraziamento anche da parte di tutta la federazione per la grande visibilità che c’ha offerto con la partecipazione a Rai Sport, una grande vetrina per il nostro sport!

Cappa Davide è arrivato 2° Sx e 3° Dx nella categoria +100 kg Master al Campionato Europeo in Lituania. Rimane anche uno dei Senior più forti in assoluto in Italia! A fine anno l’ho visto un po’ fuori forma di destro, ma alla Gladiator’s Night in Svizzera, si era piazzato con entrambe le braccia, dopo aver battuto il campione svizzero Bieli Silvan e aver messo in difficoltà il campione mondiale Dimitry Trubin in finale!

Paganin Ermes è arrivato nella categoria dei 90 kg Master al Campionato Mondiale in Polonia. Anche lui gareggia sempre in Italia nei Senior e si è riconfermato Campione Italiano Senior per la quarta volta consecutiva! Ha anche ottenuto un importante 3° posto alla Gladiator’s Night! 

Agosta Rosario (che è una delle Leggende del braccio di ferro italiano) si è piazzato al 2° posto nella categoria Grand Master +100 kg al Mondiale col braccio sinistro! Ha poi fatto un’altra grande prestazione di sinistro all’XMen Paris nella categoria +95 kg, perdendo solo col campione del mondo Kostadinov!

Come sempre grande applauso al nostro Bertacchi Giulio, argento nei SENIORGRANDMASTER al Mondiale, per la passione e costanza che dimostra nei confronti del nostro sport!

Ho voluto dedicare ampio spazio a tutti questi  grandi campioni che sono stati indiscutibilmente I MIGLIORI ATLETI SENIOR SBFI DEL 2013, ma non dimentico però tanti altri ottimi atleti Senior molto forti e preparati, che hanno fatto grandi prestazioni quest’anno vincendo o ottenendo comunque podi prestigiosi nelle tre gare più importanti della SBFI (Supermatch, Internazionale e Nazionale).

Voglio citare senza un ordine preciso tutti i più bravi e meritevoli come De Marchi Tomas , Pividori Stefano, Cesari Massimo, Lutai Adrian, Zaganelli Roberto, Lucarelli Antonello, Novelli Maurizio, Franzini Manuel, Catanzano Enrico, Muresu Antonio, Raia Giuseppe, Andretta Yuri, Gioco Placido, Martiradonna Roberto, Cavallo Anthony, Corsalini Renato, Gastaldello Frenzis, Haruntyunyan Hrant, Costantino Annamaria, Lamparelli Layla, Manco Castrese Franco.

Ma non dimentico certo tutti gli altri atleti che hanno gareggiato nelle gare SBFI e che si sono impegnati tanto quanto i più grandi campioni, ovviamente non posso citare tutti in questo articolo, ma vi assicuro che il mio pensiero va davvero a tutti coloro che praticano il braccio di ferro in Italia con passione e costanza! E’ merito di tutti gli atleti tesserati se posso portare avanti la federazione, vi ringrazio tutti di cuore per la vostra partecipazione alle gare e auguro a tutti grandi successi per l’anno prossimo!

In particolare voglio ringraziare:

Corsalini Renato per aver coordinato il Centro Italia nelle varie competizioni.

Daniele Sircana per aver creato una squadra, i Tyrsenoi, con un ottimo livello di atleti, molto numerosa e professionale.

Tomaselli Emilio, per non avere mai mollato il coordinamento organizzativo del Sud Italia. Dal 2000 ad oggi, ha sempre organizzato ogni anno eventi di braccio di ferro.

Tomaselli Fortunato, che ha contribuito alla nascita del braccio di ferro nel Sud Italia a fine anni 90, e attualmente si sta impegnando per diffondere il braccio di ferro tra i più giovani.  

Un grosso ringraziamento a tutti quelli che ricoprono il ruolo più importante e difficile, cioè quello di responsabile di squadre. Senza un ordine preciso: Ermanno Marangon, Cesari Massimo, Bertoli Davide, Pellicciari Ivan, Barbuscio Carmine, Falliti Antonio, Zucca Marino, Lucarelli Antonello, Tony Ferrero, Casagrande Luca, Basile Francesco e Paciello Luigi, De Filippo Antonio, Castellani Fabrizio.

Un grazie al grandissimo staff organizzativo della SBFI! Sempre disponibili e professionali.

Il mio direttivo: Mandelli Lorena, Nedrotti Virna, Nimis Giovanni, Nimis Fabio, Guatta Cristian.

I miei giudici di gara: Pagani Sara, Virna Nedrotti, Corsalini Cristina.

I responsabili del SIL: Gambirasio Fabrizio e Castellani Fabrizio.

I miei arbitri ufficiali: Menegazzo Fulvio, Crucitti Katia, Bertoldi Federico, Bertoli Davide, Pellicciari Ivan, Tomaselli Emilio, De Filippo Antonio, Castellani Fabrizio, Carabelli Lorenzo, Foianesi Luciana.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Auguri di buon 2014!

Scritto: December 31st, 2013, da SBFI

Purtroppo, per impegni lavorativi, non sono riuscito a completare il resoconto annuale. Lo pubblicherò i primi giorni dell’anno. Intanto auguro a tutti gli atleti un buon fine 2013 e un buon inizio 2014! Ci sentiamo in questi giorni.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Video Sfida SIL Muresu-Casagrande

Scritto: December 31st, 2013, da SBFI
YouTube Preview Image

Ecco il video dell’ultima sfida dell’anno, e la 10° di sempre per la Supermatch Italian League, ha visto affrontarsi il ed il del ranking nazionale della cat. 70kg : Antonio Muresu (Romagna Armwrestling) e Luca Casagrande (Virus Varese). Forse è stata la sfida più combattuta delle 10 sfide finora svolte! Alla fine Muresu è riuscito a mantenere il gradino del ranking nazionale.

Complimenti a tutti gli atleti che si sono messi in gioco quest’anno e agli organizzatori Castellani Fabrizio e Gambirasio Fabrizio. Con la SIL ci vediamo l’anno prossimo con delle grosse sorprese!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Chiarimento sulle SFIDE

Scritto: December 29th, 2013, da SBFI

Eccomi come promesso a chiarirvi la questione ” Sfide tra atleti” e a spiegarvi le mie ragioni.

Due anni fa, grazie all’iniziativa di Gambirasio Fabrizio e Castellani Fabrizio, è nata la SIL, cioè l’organo della SBFI deputato all’organizzazione delle sfide. I due promotori si sono offerti di organizzare sfide tra i più forti atleti d’Italia, aiutandomi così a promuovere meglio il braccio di ferro e sgravandomi di un eventuale impegno. Come tutti sanno, nel mondo del braccio di ferro le sfide si sono diffuse soprattutto negli ultimi anni, grazie al lavoro della PAL di Mazurenko. Se notate le sfide vengono fatte tra gli atleti di punta, tra i più forti. Ed è quello che ho voluto anch’io per l’Italia: un’occasione per premiare i più forti, per incentivare così in tutti la voglia di arrivare ai vertici. Ci sono poi le sfide del circuito Armwars di Neil Pickup: lì la cosa è diversa, Pickup invita sia campioni affermati che atleti emergenti, ma lo fa per esigenze televisive.  Ma io vorrei che anzitutto gli atleti si impegnassero a partecipare dando il meglio nelle gare. Poi ovviamente le sfide fanno gola a tutti e tutti vorrebbero farle, ma dovrebbero essere un traguardo raggiunto, non certo una partenza. Per queste ragioni, la SIL organizza sfide tra gli atleti più forti d’Italia, cioè quelli che rientrano nel ranking, o eventualmente tra un atleta del ranking e uno che è fuori per un soffio, ma che si è comunque distinto nelle gare. Questo è il senso della SIL, e se mi permettete il paragone, anche della PAL: creare belle sfide tra atleti di grande forza ed esperienza.  

Potete capire bene quindi, che se qualcun’altro in Italia organizza sfide tra gli atleti top, toglie importanza e in un certo senso fa concorrenza alla SIL, e quindi alla SBFI. Ma mi rendo conto che fino ad oggi non avevo chiarito bene queste cose, quindi ci sta che qualcuno abbia programmato sfide per conto suo, in totale buona fede. Anzi, io non posso che elogiare atleti/appassionati che si danno da fare per far crescere il nostro sport! E colgo l’occasione per ringraziarvi per l’impegno che mettete per promuovere il braccio di ferro!

Ho pensato a come fare per conciliare l’entusiasmo e la voglia di fare di alcuni, con la presenza dell’organo SBFI ufficiale deputato alle sfide. Quindi la regola d’ora in poi sarà questa: chi vuole può organizzare sfide, ma non tra gli atleti presenti nel Ranking. Come ho detto sopra, ritengo che le sfide dovrebbero essere dei punti di arrivo, dei traguardi raggiunti per un atleta. Quindi non vorrei comunque vedere pubblicizzate sfide tra amatori, o peggio ancora buffonate , come mi è capitato di vedere.  Le gare rimangono la base per un atleta, le sfide dovrebbero arrivare in un secondo momento. Ben inteso che io mi riferisco solo a sfide pubblicizzate sui social network o su manifesti, che quindi possono danneggiare l’immagine del nostro sport. Non parlo di allenamenti: le squadre che si allenano possono ovviamente incontrarsi e fare tutte le sfide che vogliono, se la sfida viene vista dal loro referente come un’occasione di miglioramento per l’atleta.

Per quanto riguarda le sfide ufficiali invece, fin dall’inizio ho messo sul sito la email a cui fare richieste e anche i numeri di telefono di Castellani e Gambirasio. Chi vuole sfide può quindi fare la richiesta, che poi viene sempre valutata da me e dai miei collaboratori, assieme a Castellani e Gambirasio. Finora hanno sempre cercato di realizzare tutte le richieste pervenute.

Concludo dicendo che mi rendo conto che organizzare delle competizioni richiede un impegno organizzativo e finanziario notevoli, mentre organizzare delle sfide è sicuramente più semplice. Ma la mia paura è che se lasciassi organizzare un gran numero di sfide, verrebbero a mancare le competizioni vere e proprie con classi e categorie di peso, che sono fondamentali per la disciplina del braccio di ferro, e anche le stesse sfide perderebbero così di importanza e interesse!

Spero di essere stato chiaro. Chi avesse ancora dei dubbi, può contattarmi direttamente.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

google google google