Pages


Arilica F&B Burger King Paradise Playcenter Bazzoli Stefano Impianti Elettrici Cristoforetti Bettini Ascensori technopartner.jpg Leonessa Group

Locandina Campionato italiano 2015

Scritto: April 19th, 2015, da SBFI

PDF Campionato italiano 2015

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Gladiator’s night 2015

Scritto: April 19th, 2015, da SBFI

L’11 aprile si è tenuta a Monthey in Svizzera la prestigiosa competizione Gladiator’s Night, organizzata come sempre dal grande campione ed amico Pascal Girard. Quest’anno la partecipazione di atleti è stata un po’ scarsa, peccato perché solitamente Pascal riusciva a coinvolgere parecchi atleti stranieri.
Ad alzare il livello e il prestigio di questa gara ha contribuito sicuramente la presenza dei nostri due grandi campioni: Paganin Ermes e Gasparini Ermes!


I nostri due atleti erano nettamente superiori alla concorrenza.

Paganin ha spazzato via tutti, neanche lo slovacco Marian Dalak è riuscito a metterlo in difficoltà. Solamente un ottimo Huppin Stefan, che rientrava dopo un periodo di inattività, ha dato qualche problema al nostro campione. Stefan è veramente forte, molto rapido e con una grande resistenza, ma in gancio non aveva nessuna chance col nostro campione.
Incredibile veramente, come sempre, Ermes Gasparini. Disarmante la facilità con cui batteva i suoi avversari, nessuno riusciva a tirare, addirittura la maggior parte degli avversari gli ha lasciato il tiro, come trovandosi di fronte ad una barriera invalicabile.
Ermes non è riuscito nemmeno ad allenarsi in questa gara : il livello di questo atleta, senza retorica, è impressionante. Sicuramente per lui ci vogliono competizioni ad un livello nettamente superiore a questa.
Chissà, vista la preparazione e la genetica di questo ragazzo, chi riuscirà a dargli filo da torcere al Nazionale 2015.
L’Italia con questi due campioni dimostra anche all’estero quanto sia cambiato il livello.
L’Assoluto è stata una semplice passeggiata per i nostri due campioni, e la finale parlava solo italiano, Paganin contro Gasparini! Ovviamente quest’ultimo si è portato a casa il primo posto.
Dopo i nostri due campioni italiani, sicuramente Stefan Huppin e Doan Simsek sono stati gli atleti più forti di questa gara.
Sono pienamente soddisfatto del livello raggiunto dagli atleti di punta della SBFI!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Senec 2015

Scritto: April 19th, 2015, da SBFI

Il 28 marzo la SBFI ha mandato anche una piccola delegazione in una delle più importanti competizioni in Europa, l’internazionale di Senec in Slovacchia. Tre atleti, tutti di alto livello : De Marchi Tomas, Lutai Adrian e Rusu Marius Daniel.
Inoltre, richiesta espressamente dal presidente della federazione slovacca Marian Capla, era presente anche la nostra Crucitti Katia in qualità di arbitro.

Il livello di questa competizione è sempre decisamente alto.

Rusu Marius nella categoria degli 85 kg ha trovato difficoltà ad avvicinarsi al podio.
Lutai Adrian ha fatto veramente un’ottima prestazione col braccio sinistro, e per un soffio non è riuscito ad arrivare a podio : si è classificato al 4° posto, dietro a campioni come Dobrovic, Sovic ed Hervay.
Grande impresa con il braccio destro da parte di De Marchi Tomas nella categoria dei +95 kg, con una bellissima prestazione si è classificato al secondo posto dietro al grande campione slovacco Michalika Juraj. Una notevole soddisfazione per me come Presidente e per tutta la SBFI!

Finalmente anche Tomas con questo ottimo risultato ha fatto conoscere le sue potenzialità in tutta Europa, la Federazione si aspetta veramente grandi cose da lui per il futuro, viste le sue grandi capacità!
Ottima anche il nostro arbitro Katia Crucitti che ha arbitrato quasi tutta la competizione, comprese tutte le finali, dimostrando pienamente le capacità e potenzialità dei nostri arbitri italiani, grazie di cuore!
Non voglio certo dimenticare Tortorici Massimiliano che, per problemi fisici, non ha potuto gareggiare purtroppo, ma ha voluto comunque essere vicino ai nostri atleti in qualità di supporter, un grande ringraziamento anche a lui!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto campionato Centro Italia 2015

Scritto: April 19th, 2015, da SBFI

Il 28 marzo, presso lo Sporting Hotel a Gubbio, grazie all’ottimo atleta Pierotti Mirko, si è svolta una delle nostre competizioni più importanti, giunta ormai alla sua 16° edizione : il Campionato Centro Italia. Voglio fare un ringraziamento speciale a questo atleta per la sua passione, non solo come sportivo ma anche come organizzatore.
Coordinatori e responsabili per la SBFI, la famiglia Corsalini. Renato come speaker e arbitro, Serenella Capitani per le iscrizioni e Cristina come giudice di gara.
Buona la presenza degli atleti e ottimo anche il livello.

La categoria Juniores è stata vinta da Lupascu Bogdan davanti a Tavanti Luca.
Negli Esordienti col braccio destro i 70 kg sono stati vinti da Renda Walter, mentre gli 80 kg da Todorache Jonut su Guidelli Jonathan. Ceserano Pasquale ha vinto i 90 kg su Fallai Cristiano. Un fortissimo Centanni Mirko ha vinto nei 100 Kg su Sorrentino Vincenzo. Va detto però che Centanni d’ora in avanti deve obbligatoriamente passare nei Senior, dato che è un atleta troppo forte ed esperto per potersi iscrivere ancora negli Esordienti, avendoli già vinti anche all’Internazionale ed al Supermatch. L’ultima categoria, quella degli oltre 100 kg, è stata vinta da Cacciani Simone su Uber Adriano, in netto miglioramento grazie anche al team dei Tyrsenoi preparato dal campione Daniele Sircana.
Tre le categorie di sinistro Senior. I 75 kg sono stati vinti da Gheorghita Silviu su Pierotti Mirko, stupenda questa sfida! Ottima vittoria nei 90 kg da parte di Paciello Luigi, e inizia alla grande la stagione Fiori Stefano, dopo la buona prestazione al Supermatch, vincendo la categoria degli oltre 90kg su Biagini Nilo.
Arriviamo ai Senior braccio destro. La categoria dei 70 kg ha visto trionfare ancora Gheorghita Silviu, atleta dei Tyrsenoi, che sta veramente facendo parlare di sé per la sua grande forza e le sue grandi capacità al tavolo. Bravi comunque Sorrenti Luca e Pierotti Mirko, che non hanno potuto fare nulla contro questo atleta.
Negli 80 kg Muresu Antonio ha vinto su Guidelli Jonathan. Nei 90 kg padrone indiscusso è stato Cesari Massimo, vincendo su un ritrovato De Leo Alfredo e su Paciello Luigi. Si è iscritto anche nei Senior Centanni Mirko, vincendo la categoria dei 100 kg. L’ultima categoria degli oltre 100 kg è stata vinta dal campione Zaganelli Roberto sul campione Master Fiori Stefano.
L’Assoluto è stato vinto dal preparatissimo Zaganelli Roberto, che vuole assolutamente fare una grande prestazione al Nazionale, lasciandosi dietro ottimi atleti come Cesari Massimo, Fiori Stefano e De Leo Alfredo.

L’unica categoria femminile è stata vinta da Ruzzolini Elisa, atleta di Luciana Foianesi, mentre un’ ottima Chiara Acciaio è arrivata seconda, e Braconi Daniela al terzo posto. Un applauso anche per queste tre bravissime atlete, sempre presenti nelle varie competizioni.
Ringrazio tutti gli arbitri per la loro importante presenza : Daniele Sircana, Pellicciari Ivan, Toteri Cristina, Corsalini Renato e Cesari Massimo. Un grande ringraziamento anche a Cristina Corsalini e Serenella Capitani per la loro professionalità.
Un grande grazie va anche a Castellani Fabrizio, che ormai porta tutte le competizioni, compresa questa, nelle case di tutti gli appassionati grazie ai suoi streaming in diretta.
La Federazione Braccio di Ferro Italia sta facendo grandi cose, grazie a tutti voi!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Memorial Capra Mario 2015

Scritto: April 19th, 2015, da SBFI

Il 28 marzo in Sardegna si è svolta una competizione organizzata dal nostro campione Capra Franco, il Memorial Mario Capra. La competizione era aperta solo agli atleti sardi, in modo da effettuare una vera promozione regionale della nostra disciplina sportiva. Buona la presenza dei nuovi atleti : Sanna Giuseppe ha vinto i 70 kg di sinistro, mentre negli 80kg si è imposto Nuvoli Andrea, e la star di lusso degli atleti sardi, Varchetta Angelo, ha vinto senza problemi gli oltre 80 kg SX.
Quattro le categorie di destro. Rombi Samuele, un nuovo atleta ma già ottimamente preparato, ha vinto nei 65 kg. Di nuovo Sanna Giuseppe ha vinto i 75 kg, su un ottimo Usai Salvatore. Gli 80 kg sono stati vinti da Luca Primo Fontana, mentre Dossena Marco ha vinto nei 95kg.
Nell’Open si è imposto il campione Varchetta Angelo, con una vittoria totalmente scontata, davanti all’organizzatore della competizione Capra Franco, mentre al terzo posto si è piazzato Allegria Salvatore.


Arbitro d’eccezione, che ringrazio per l’impegno, Tomaselli Fortunato, un vero amico che è sempre disponibile ad aiutare e supportare la nostra Federazione.
Un ringraziamento particolare va a Capra Franco, sempre impegnato, specialmente nella sua isola, a diffondere la nostra disciplina sportiva.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Risultati Sfide S.I.L. Speed-Twin 2015

Scritto: April 19th, 2015, da SBFI

Sfide S.I.L. Speed-Twin 2015

Scritto: April 11th, 2015, da SBFI

Queste sono le SFIDE S.I.L. che si svolgeranno il 18 Aprile allo Speed-Twin presso Osteria59 di Carbonara di Po (MN)

Video X-Men Italy 2014, Amolins-Lovei

Scritto: April 7th, 2015, da SBFI
YouTube Preview Image

 

Uno degli incontri più belli della terza edizione dell’X-Men (gara ideata da Ciprian Valean e organizzata in Italia con la collaborazione della SBFI), disputato in Italia lo scorso dicembre. Due tra i migliori 75Kg al mondo, il lettone Janis Amolins (pluricampione mondiale) e il francese Jozsef Lovei.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

 

Speed twin 2015

Scritto: April 5th, 2015, da SBFI

Ecco finalmente la sempre tanto attesa competizione Speed Twin, organizzata come ogni anno dal nostro arbitro ufficiale Ivan Pellicciari !
Anche quest’anno ci sarà in palio il titolo di Campione del Nord Italia! Un motivo in più per non mancare! E come sempre in questa gara, ci saranno delle avvincenti sfide SIL.
Vi aspettiamo numerosi!!!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Supermatch 2015

Scritto: March 30th, 2015, da SBFI

Spettacolare inizio di stagione con la nota competizione del Supermatch! Un successo inaspettato: 140 atleti provenienti da 10 nazioni, più di mille spettatori, circa trentacinque articoli su giornali anche nazionali, tre interviste radiofoniche, un passaggio televisivo su Teletutto, un’emittente televisiva che copre Veneto, Lombardia e Trentino, ed un’apparizione sul canale Rai 3 Sport regionale.

Prima di entrare nei dettagli delle categorie e dei risultati, voglio ringraziare veramente tutti gli atleti che hanno contribuito alla grande riuscita di questo evento. L’ottima organizzazione coordinata dalla Vice Presidente Virna Nedrotti, l’impeccabile lavoro dei nostri Arbitri, il Direttore ed il Titolare del Park Hotel CàNöa, che hanno messo a disposizione tutto il loro Staff e la bellissima sala meeting, elegante e curata. Un ringraziamento anche agli Sponsor che, grazie al loro supporto economico, permettono lo svolgimento di queste competizioni di alto livello.

Impeccabile il lavoro del Segretario generale della WAF Mircea Simionescu-Simicel e del suo collaboratore Florin Lazar, che ormai hanno una stretta collaborazione con le nostre competizioni, portando grande professionalità nella procedura dell’iscrizione e nel programma della doppia eliminazione, con un rispetto totale degli orari.

La novità di questa edizione del Supermatch è stata l’introduzione delle categorie Esordienti, Juniores e Master, e proprio queste categorie si sono rivelate le più numerose.

Partiamo proprio con i Juniores dove Luca Tavanti ha vinto sull’atleta calabrese Paolo Cotrupi.

Nelle categorie master fino 75 kg, Garrido Joaquin si è imposto sui nostri Capra Franco, Casagrande Luca e Ghezzi Attilio. Nei 90 kg il nostro Cesari Massimo si è confermato imbattibile, bravo anche Fioravanti Marco, mentre l’atleta belga Renwa Jacques è terzo. Combattutissima la categoria Master oltre 90 kg, che ha visto davvero dei grandi incontri: ha vinto uno strepitoso Tessarin Menotti contro un atleta molto particolare ma dotato di notevole forza, Candido Andrea detto Hogan! Doppio fallo per Fiori Stefano che è quindi arrivato terzo e non ha avuto la possibilità di disputare la finale. Quarto posto per l’ormai sempre presente Tomaselli Fortunato, impegnato ad insegnare il braccio di ferro alle giovanissime speranze della sua regione.

Nelle categorie Esordienti c’è stata una media di 15 atleti iscritti.

Nella categoria fino ai 75 Kg, ha vinto uno strepitoso Mirko Ramacci, che ormai, viste la sue grandi capacità e forza, vedremo già quest’anno gareggiare nei Senior. Bravissimi anche Roberto Zilli di Torino e Francesco Marrone di Napoli,che hanno disputato veramente una bella competizione.

Negli Esordienti fino agli 85 Kg, un atleta juniores è stato padrone incontrastato : Riccardo Pacioni del team Tyrsenoi. Si è imposto su Mirko Sandretto e Thomas Malucelli. I 95 kg sono stati vinti da Mirko Centanni, anche lui prossimo ai Senior, seguito da Giovanni Peli, nuovo atleta bresciano, e da Andrea Pillan.

Nell’ultima categoria un nuovo atleta, Ismaele Cuccinelli, ha vinto contro Paolo Rivola e, terzo, Paolo Soster.

Combattutissime anche le categorie femminili. Valentina Zilli si conferma un’ottima atleta, vincendo la finale dei 55 kg contro un’altra bravissima atleta, Chiara Acciaio. Terza e quarta le atlete del team Eurobody Lorena Pizzighello e Alessia Pietropoli. Nei 65 kg ha vinto la forte atleta spagnola Sonia Miras, con seconda l’atleta austriaca Sonia Egger. Mentre nella categoria oltre 65 kg abbiamo assistito ad un grande scontro in casa tra le campionesse D’Apice Carmela e Lamparelli Layla, in cui alla fine ha prevalso la D’Apice. Terza in questa categoria è Moscarella Gaia.

Partiamo con le categorie Senior, braccio SX. Veramente tanti gli atleti e molti di altissimo livello.

I 75 Kg sono stati vinti da Gioco Placido, che dopo qualche mese di inattività si è presentato veramente in splendida forma a questo appuntamento agonistico, ed ha addirittura battuto il grande campione spagnolo Ivan Portela. Terzo è Hrant Harutyunyan, grande anche la sua prestazione, è riuscito a battere il fortissimo tedesco Jan Taeger ed il fratello Fabian.

Gli 85 kg sono stati dominati dallo spagnolo Richard Arroyo e, a grande sorpresa, abbiamo visto lo splendido rientro del veterano Roberto Corona, che ha conquistato il secondo posto, davanti all’austriaco Christian Eiter e ad un ottimo atleta come Daniel Rusu Marius.

Nei 95 kg, dopo qualche mese di assenza a causa di alcuni problemi fisici, rientra alla grande Lutai Adrian, vincendo questa difficile categoria, in finale con un altro atleta molto forte, il suo amico Bogdan Roman. Terzo è il nuovo Atleta Giovanni Peli, che ha dimostrato di potersi confrontare con i big.

Molto difficile anche la categoria degli oltre 95 kg, che è stata vinta da un ottimo Vallenari Daniele, che dopo un periodo di inattività per problemi fisici ha dimostrato di essere in ottima forma, mostrandosi sicuro e concentrato al tavolo. Vallenari non ha avuto problemi a battere lo svizzero Cecere Julien e l’ungherese Robert Bogdan. Da citare anche il quarto e quinto posto con un Cristian Zennaro in piena crescita e Stefano Fiori che, pur essendo un atleta master, ha combattuto alla grande in questa categoria.

Arriviamo ai Senior braccio Destro.

Bellissimi incontri, veramente avvincenti!!

Nei 65 kg il campione tedesco Fabian Taeger ha vinto sul leggendario spagnolo Ivan Portela, con terzo il nostro campione Thomas Manghi e quarto Jan Taeger.

Grande, grandissimo De Pasquale Massimo, che si presenta a questa competizione in splendida forma e lancia sicuramente una grande sfida per il Nazionale nella categoria dei 75 kg. Secondo è Fabian Taeger che solo per una svista ha potuto gareggiare in due categorie, terzo Silviu Gheorgita della squadra dei Tyrsenoi e quarto  Antonio Muresu del team Romagna, bella anche la loro sfida.

Negli 85 kg troviamo il leggendario campione Pascal Girard, che ha vinto in finale col nostro campione del mondo Master Paganin Ermes:  entrambi grandi atleti, ma la potenza ed esperienza di Pascal hanno avuto la meglio. Terzo è il piemontese Sergiu Catarig, quarto Diego Michelangeletti del team Marche, entrambi ottimi atleti in costante miglioramento.

Padroni assoluti della categoria 95 kg di destro, come di sinistro, ancora i grandi Bogdan Roman e Adrian Lutai. Col braccio destro Roman ha avuto la meglio dopo una bella finale. Questi due campioni dimostrano veramente un notevole miglioramento sia come tecnica che come forza. Lo spagnolo Victor Blanch è terzo, e quarto Cristian Romeo. Merita di essere citato anche il quinto posto del sempre presente Marco Finotto, un atleta in grande crescita anche in queste competizioni molto difficili.

Nella categoria oltre 95 kg ha trionfato il famoso campione ungherese Gyorgy Szasz, che alla tenera età di 55 anni dimostra splendidamente che il braccio di ferro non ha età! Al secondo posto troviamo l’acclamata star della serata, nonché campione del mondo Master, il nostro mitico Cappa Davide! Cappa è arrivato in finale da vincente, ma, con due incontri grandiosi, Szasz è riuscito a ribaltare la situazione e a conquistare la vetta del podio dopo una battaglia veramente spettacolare!!  Ottima anche la prestazione di De Marchi Tomas, che ormai è molto vicino al gradino più alto del podio. Notevole anche Salvatore Pieraccini del team Tyrsenoi al quarto posto, e bravissimo l’atleta sardo Varchetta Angelo al quinto posto, che dimostra un costante miglioramento.

Gli Open femminili sono stati vinti dall’ottima atleta spagnola Sonia Miras, con seconda l’austriaca Sonia Egger. Va detto però che le nostre due campionesse assolute D’Apice e Lamparelli si erano precedentemente stancate parecchio in incontri molto duri fra loro, e ciò ha sicuramente agevolato le due atlete straniere. Carmela terza, Layla si è ritirata per problemi al braccio. Quarta e quinta Valentina Zilli e Chiara Acciaio, due atlete bravissime, ma il loro peso inferiore non gli ha permesso di farsi valere contro le atlete più pesanti.

L’Open di sinistro è stato vinto dal nostro Daniele Vallenari: ci teneva tanto a vincere un Supermatch, e finalmente ce l’ha fatta! Vallenari dimostra così che quando non è compromesso da inconvenienti fisici, può competere tranquillamente con i migliori campioni. Sicuramente due grandi protagonisti Adrian Lutai e Bogdan Roman, rispettivamente al secondo e terzo posto, due atleti veramente completi e che stanno attraversando un ottimo periodo di forma con notevoli risultati, quest’anno mi aspetto altre grandi prestazioni da loro!

Nell’Open di destro, dopo il ritiro di Szasz e Cappa, stremati dalle loro guerre in categoria, nessun problema per Pascal Girard che ha conquistato il primo posto, col nostro Ermes Paganin che è arrivato in finale senza problemi: sarebbe stato bello vedere questi due grandi campioni confrontarsi anche con atleti di peso superiore, sono veramente due grandi atleti!!  Terzo ancora l’ottimo Roman Bogdan come di sinistro, e vanno citati assolutamente Placido Gioco al quarto posto e Massimo De Pasquale al quinto posto, atleti leggeri ma che dimostrano di essere pericolosi anche per atleti di peso superiore al loro!

Posso ritenermi veramente soddisfatto di questa competizione, anche se mancavano tanti Big del braccio di ferro nazionale.  Sicuramente ognuno aveva i propri problemi e io non voglio entrare nel merito, però posso dire che gli atleti che hanno partecipato a questo Supermatch non hanno fatto sentire la mancanza dei campioni assenti, dando vita comunque ad una splendida gara di alto livello!

Voglio nuovamente complimentarmi con gli atleti coinvolti nelle due spettacolari Sfide, particolarmente indovinate. Combattutissima la sfida tra i due campioni Gioco Placido e Jose Antonio Arevalo: sul 2-2 ha avuto la meglio Arevalo per un doppio fallo di Gioco Placido. Bellissimi veramente questi incontri!!!!

Altrettanto combattuta ed avvincente la sfida tra i due colossi Hans Peter Fuchs e il nostro campione Cappa Davide: Davide ha vinto nettamente dimostrando la sua superiorità.

Un grande ringraziamento a Fulvio Menegazzo per la direzione arbitri, all’arbitro Master Camilla Kaström per i suoi insegnamenti sempre importanti, a Castellani Fabrizio per aver curato la diretta streaming dell’evento, ai nostri ottimi arbitri: De Filippo Antonio, Crucitti Katia, Bertoli Davide, Pellicciari Ivan, Corsalini Renato, Carabelli Lorenzo, Toteri Cristina. Un particolare ringraziamento va anche ad un grande atleta, da anni al mio fianco, che poi, con grande professionalità, ha vestito la maglia d’Arbitro WAF, una persona molto carismatica e rispettata, un piacevole rientro da parte di Mauro Callegaro, che fa ancora più grande la nostra Federazione.

Grazie alla bravissima Giudice di gara Sara Pagani, alla Vice Presidente Virna Nedrotti che come sempre ha svolto un lavoro encomiabile per quello che riguarda vari aspetti legati all’organizzazione, ai responsabili della WAF Mircea e Florin, a Serenella Capitani, ormai sempre presente e di grande disponibilità, e all’amica Antonella che è venuta a premiare i nostri campioni.

Preparatevi al prossimo grande evento : il Campionato Nazionale del 16-17 maggio al Paradise Playcenter di Monsano (AN)!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Trasferta in Slovacchia 2015

Scritto: March 26th, 2015, da SBFI

Partiamo con la prima trasferta dell’anno in una delle gare di riferimento in Europa, l’internazionale in Slovacchia. Quattro dei nostri migliori atleti cercheranno di portare il nostro tricolore sul podio: Tortorici Massimiliano, Lutai Adrian, De Marchi Tomas e Rusu Marius Daniel, che hanno dimostrato un’ottima preparazione al Supermatch. Gli faccio gli auguri per degli ottimi risultati!

Il responsabile della delegazione e arbitro della competizione sarà Katia Crucitti (arbitro mondiale senior), richiesta particolarmente dal presidente Marian Capla.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Campionato Italiano 2015 Locandina

Scritto: March 25th, 2015, da SBFI

Partiamo con la promozione del Campionato Italiano 2015. In seguito pubblicherò il programma con i dettagli. Per ora segnatevi la data dell’evento in cui mi aspetto grande partecipazione da parte di tutti gli atleti SBFI.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Video sfide Supermatch 2015

Scritto: March 18th, 2015, da SBFI
YouTube Preview Image
YouTube Preview Image

Ci tengo a fare i complimenti a tutti e quattro gli atleti che hanno dato vita alle sfide del Supermatch!
Davvero combattuta la prima sfida! La velocità del veterano Antonio Arevalo contro la potenza del nostro Gioco Placido. Quando, dopo due incontri, Arevalo sembrava destinato ad una facile vittoria, Gioco ha preso le misure e ha rimesso la sfida in parità. Ha perso l’incontro decisivo per doppio fallo, dimostrando comunque di essere a pari livello di Arevalo.
Grande Peter Fuchs, che ha provato fino alla fine a contrastare la potenza del nostro campione Cappa Davide. Cappa ha dimostrato ancora una volta la sua forza e il suo valore.
Complimenti a tutti e quattro per la sportività e la correttezza dimostrate.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Centro Italia 2015

Scritto: March 18th, 2015, da SBFI

Dopo il grande successo del Supermatch vi aspetto numerosi al Centro Italia, competizione organizzata da Pierotti Mirko e da Corsalini Renato. Raccomando a tutti gli atleti partecipanti l’obbligo della tessera associativa SBFI, la tenuta sportiva e la puntualità.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE: Le operazioni di peso ed iscrizione inizieranno alle 12.30.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Calendario S.B.F.I. 2015

Scritto: March 13th, 2015, da SBFI

Trovate nel menu il pdf del calendario S.B.F.I. 2015.

Sfide Supermatch 2015

Scritto: March 7th, 2015, da SBFI

Ecco le due avvincenti sfide che animeranno sabato 14 marzo, SUPERMATCH 2015. Al Supermatch mi piace proporre delle sfide con il più alto livello possibile in Italia.

La prima sfida vedrà impegnato il campione Italiano in carica dei 75Kg, Gioco Placido, contro un grande atleta spagnolo, Jose Arevalo, molto conosciuto anche in Italia perchè ha partecipato spesso alle nostre gare. Sarà interessante vedere chi dei due riuscirà a prevalere, il potente gancio di Placido o la veloce toproll di Arevalo!

La seconda sfida vedrà contrapposti due pesi massimi, il nostro Cappa Davide, campione del mondo Master 2014 con entrambe le braccia, affronterà il possente austriaco Hans-Peter Fuchs, anche lui spesso presente alle nostre competizioni. Stavolta la sfida vedrà impegnati i due contendenti con il braccio sinistro. Difficile prevedere l’esito, sarà una sfida avvincente!

 

Voglio ricordare una cosa importante: come vi avevo già detto lo scorso anno, la lista degli atleti convocati per le competizioni estere 2015 sarà scelta da me e dal direttivo SBFI in base ai risultati delle tre gare più importanti: Nazionale, Internazionale e Supermatch.

Non perdetevi lo spettacolare Supermatch 2015!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto Campionato regionale Calabria 2015

Scritto: March 4th, 2015, da SBFI

Domenica 22 febbraio si è svolto il 2° Campionato regionale di braccio di ferro. Stavolta ad organizzare l’evento sono stati Silvio Tucci e Carmine Barbuscio, fondatori del TAS (team ARMWRESTLING spartacus), un team nato in Calabria da pochi anni.

Con il supporto dei vecchi e dei nuovi team, la Calabria sta trascorrendo un periodo di importante crescita nel mondo del braccio di ferro: a dimostrazione di ciò, un numero sempre crescente di nuovi atleti calabresi sta entrando in questo circuito. I team partecipanti erano: TAS team ARMWRESTLING SPARTACUS, team Nino falliti planet gym, team Emilio Tomaselli, team Cosenza e in numero maggiore il team Calabria ARMWRESTLING di Tomaselli Fortunato.

Numerose le categorie juniores, ciò indica che molti giovani si stanno avvicinando al nostro sport, il che è solo un bene. I partecipanti della categoria juniores -75kg destro erano Domenico Canale, Vincenzo Canale, Emmanuel Tomaselli, Giovanni Groccia, Francesco Gaeta, Giuseppe Martino, Paolo Cutrupi, Giovanni Pallonetto, Pasquale Cilione.

Cilione e Cutrupi, abituati ormai al podio, hanno dominato sugli avversari e tra i due riesce a vincere Cilione, che ha più esperienza e tecnica di Cutrupi. Bravo anche Martino Giuseppe che arriva terzo salendo a podio.

Nella categoria juniores +75kg destro Nicola Bertelli e Antonino Gioè del team Calabria, al loro esordio hanno affrontato i più esperti Mauceri Michele, De Gregorio Michele e Osnato Alessandro, atleta in notevole crescita. Vince infatti Osnato del team Spartacus, contro Michele De Gregorio, con Mauceri terzo.

Categorie Senior destro -71 kg ancora Pasquale Cilione, Paolo Cutrupi e Spadafora Antonio.

Cutrupi ci riprova ma Cilione è superiore dimostrando di essere campione regionale di categoria. Bella la lotta al secondo posto tra  Spadafora e Cutrupi, ma quest’ultimo è più forte e si aggiudica la vittoria.

Categoria senior destro 83 kg: Michele Cammarere, Michele Tucci, Silvio Tucci, Roberto Zagari, Vincenzo Falliti. Incontrastabile Michele Tucci, il suo tiro è veloce, preciso e potente, riuscendo a contrastare atleti di peso superiore! Farà strada Michele, che ha solo 21 anni.

Semifinale tra Falliti Vincenzo e Silvio Tucci, organizzatore dell’evento, che riesce ad arrivare terzo dietro a Falliti, atleta sempre a podio.

Nella categoria senior destro -95 kg Luigi Durante, Emilio Scarriglia, Domenico Falduto, Antonio Dolce, Andrea Stillisano, Antonio Perla e Carmine Barbuscio. Bella categoria dominata da Antonio Perla, atleta completo  che fa sempre bene anche in contesti nazionali, l’unico in grado di farlo sudare è Carmine Barbuscio. I due hanno dato vita ad incontri spettacolari, sia alle eliminatorie che nella finale, disputata appunto tra loro due. Vince Perla, Barbuscio secondo, terzo Falduto al suo esordio

Categoria senior dx +95kg Tommaso Durante, anche lui all’esordio. Fortunato Tommaselli, Costantino Costantini, Alfredo Romeo, Antonio scordo, Domenico Cicciù, Michele De Gregorio. Bella anche questa categoria, dove vince Fortunato Tomaselli in finale contro Alfredo Romeo, terzo è Antonio Scordo. Bravi anche Cicciu e De Gregorio (18 anni) e Costantino Costantini atleta Master.

Tre le categoria di sinistro: la prima è vinta da Alessandro Osnato che, con il suo gancio, riesce a prevalere su Vincenzo Falliti e Giuseppe Martino, che porta a casa due terzi posti.

Categoria senior sx -90 kg: Antonio Dolce, Silvio Tucci, Libonati Matteo, Michele Tucci, Roberto Zagari. Vince la categoria Matteo Libonati contro Antonio Dolce, atleta esordiente che vince in semifinale contro Michele Tucci. Tucci Michele e Tucci Silvio  hanno disputato due incontri durissimi durante  le fasi eliminatorie, sono costati ad entrambi tutta la forza disponibile.

Nella senior Sx +90 kg Costantino Costantini, Antonio Scordo, Antonio Petta, Antonio Perla. Ancora una volta Perla vince incontrastato contro Antonio Scordo, ottimo anche Costantini che arriva terzo e Petta al suo esordio è quarto.

Nella categoria femminile ancora una volta Annamaria Costantino non trova rivali, tranne Carmen Gioè del team Calabria, alla quale va dato merito per aver affrontato una campionessa come la Costantini, senza però riuscire a ottenere la vittoria.


Nella categoria OPEN ha vinto un grandioso Michele Tucci! Questo ragazzo ha delle ottime doti genetiche e la giusta determinazione. Continuando così in futuro potrà ottenere ottimi risultati e vincere su campioni più esperti! Complimenti al campione regionale 2015! Al secondo posto Antonio Perla,  terzo Alfredo Romeo, quarto Carmine Barbuscio, quinto Silvio Tucci, sesto Fortunato Tommaselli.

Resoconto a cura di Silvio Tucci

 

Dopo l’attenta spiegazione della gara fatta dall’amico Silvio, mi permetto di ringraziarlo particolarmente per l’impegno e le capacità organizzative che ha dimostrato di avere. La Federazione si avvale di persone veramente qualificate e una di queste sei proprio tu, Silvio. Grazie per aver fatto rispettare le nuove disposizioni federali: tavolo regolamentare, orari di inizio rispettati, atleti iscritti tutti tesserati e in abbigliamento sportivo. Inoltre una bella premiazione e tanto entusiasmo da parte di tutti gli atleti!

Grazie anche a Cristina Corsalini: con questa nuova ed innovativa teleconferenza ha potuto dirigere da casa, come giudice di gara, l’intera competizione. Grazie a Corsalini Renato che, attraverso la teleconferenza, ha dato la possibilità anche a me e a chi lo desiderava di assistere telefonicamente alle categorie più impegnative e a tutto l’assoluto. Questa cosa mi ha veramente entusiasmato!

Tra i migliori atleti della Calabria purtroppo mancava Luca Basile, che per impegni lavorativi ha dovuto seguire la gara telefonicamente.

Chiudo citando questo nuovo atleta, Tucci Michele, che si è davvero imposto tra i migliori atleti nazionali. Se parteciperà al super Match o al Nazionale penso che sarà un protagonista e un sorvegliato speciale!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Supermatch 2015

Scritto: February 8th, 2015, da SBFI

PDF – Supermatch 2015

PDF English – Supermatch 2015

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Campionato regionale Calabria 2015

Scritto: January 21st, 2015, da SBFI

Partiamo con la prima competizione dell’anno del calendario SBFI. Invito tutti gli atleti Calabresi a partecipare a questo importante evento!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Video Open class X-men Italy 2014

Scritto: January 15th, 2015, da SBFI
YouTube Preview Image

Ecco il video dei due Assoluti all’X-men Italy che si è tenuto il 13 dicembre 2014 al Vittoriale degli italiani.

I nostri due fuoriclasse Gasparini Ermes e Lamparelli Frank hanno nettamente dominato nei due Assoluti! Gasparini ha battuto nalle finale con il braccio sinistro il colosso Bieli Silvan, atleta svizzero che più volte ha partecipato alle nostre competizioni. Lamparelli Frank ha battuto in finale con il braccio destro il forte atleta della Lettonia Antonovics Raimonds, che però niente ha potuto contro Lamparelli.

Avere due dominatori italiani in una gara di alto livello come questa è una grande soddisfazione per la SBFI!

Ringrazio ancora il mio collaboratore Castellani Fabrizio per lo streaming e il montaggio dei video!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Risultato Sfida SIL Cesari-Paciello

Scritto: December 27th, 2014, da SBFI

In occasione della Coppa Calabria 2014, c’è stata una bella sfida SIL, voluta da Tony Ferraro in accordo con Castellani Fabrizio e Gambirasio Fabrizio. Il veterano Cesari Massimo ha dimostrato una netta superiorità, vincendo 5 a 0. Voglio sottolineare la grande sportività da parte di Paciello Luigi, che non ha mai mollato un solo match e che fino alla fine ha cercato in tutti i modi di contrastare la potenza e l’esperienza di Cesari. Complimenti a tutti e due, vincitore e vinto.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Coppa Calabria 2014

Scritto: December 27th, 2014, da SBFI

L’ultimo trofeo dell’anno è stata la Coppa Calabria, fortemente voluta da Tony Ferraro, atleta e organizzatore molto appassionato della nostra disciplina sportiva. Con la collaborazione di Renato Corsalini e di alcuni suoi fedelissimi, Tony ha messo in campo un’ottima organizzazione: la gara si è svolta su tre tavolini, bellissima la location e ottima anche la scenografia che hanno reso ancor più professionale questa competizione. Ero presente anche io per constatare la preparazione organizzativa, e mi ha fatto davvero piacere trovare gli orari rispettati e tutti gli atleti in abbigliamento sportivo! Buona anche la partecipazione, nonostante fosse l’ultima data in un calendario ricco di competizioni. Non era facile richiamare così tanti atleti, e questo vuol dire che i leader delle numerose società del sud Italia hanno saputo gestire i propri atleti, facendoli partecipare un po’a tutti gli eventi.

Partiamo con le categorie Juniores:  Bulgarino Mattia ha vinto su Marrone Francesco nella categoria dei 75 Kg, mentre nella categoria +75kg, Scordo Antonio, che ha conseguito di recente ottimi risultati, ha vinto anche qui. Per l’occasione è stata fatta anche una categoria per i più giovani, le Speranze: Antonio Lorenzo Doria ha battuto Mirasola Francesco.

C’era una categoria femminile unica con il braccio Dx: Costantino Annamaria ha vinto senza difficoltà su Toteri Cristina, la quale ha tolto per la prima volta la maglia di arbitro e ha fatto il suo esordio come atleta, piazzandosi al secondo posto davanti alla brava Vassallo Emma.

C’erano quattro categorie con il braccio Sx: i 65kg li ha vinti Azzinari Angelo, mentre negli 80 Kg ha vinto l’ormai Senior Pierotti Mirko in un match combattuto con un ottimo Tucci Michele, dimostrando di essere uno dei migliori atleti delle categorie di peso minore. Nei 95Kg Ferrazzo Salvatore ha dimostrato forza e qualità; ormai il podio per lui è un’abitudine, neanche Cesari Massimo è riuscito a contrastarlo. Grandi battaglie nei +95Kg tra tre atleti ai vertici delle classifiche italiane: Basile Luca ha vinto la categoria, chiudendo in bellezza un anno strepitoso! Fortissimo anche Basile Francesco, secondo davanti a Varchetta Angelo.

Con il braccio Dx, Zambuto Samuele ha vinto i 65 Kg. Pierotti Mirko ha sbaragliato gli avversari dei 75Kg senza alcuna difficoltà. Una grande sorpresa negli 85Kg, Tucci Michele ha dimostrato grande padronanza al tavolo! Nel 2015 sarà un atleta che darà grandi soddisfazioni e penso che potrà mettere in difficoltà i campioni del nord e del centro Italia. Ferrazzo Salvatore ha vinto i 95Kg su Perla Antonio. Nei +95Kg Varchetta Angelo ha vinto la categoria su Basile Luca e Basile Francesco, dimostrando di essere in forte crescita!

Il mattatore della serata è stato proprio Ferrazzo, che ha poi vinto il suo primo Assoluto, dedicandolo alla famiglia di Pacioni Walter per la scomparsa di suo padre. Davvero notevole la preparazione di Ferrazzo, atleta Senior da un solo anno, ma che sta veramente bruciando le tappe! Si è piazzato al secondo posto Cesari Massimo, seguito da Varchetta Angelo e Tucci Michele.

Ringrazio veramente Tony Ferraro per il suo impegno e la sua ottima capacità organizzativa! Un grazie anche al giudice di gara Corsalini Cristina e a Capitani Serenella, a Renato Corsalini in veste anche di arbitro, assieme a Ferrazzo, Toteri, Falliti e Cesari.

Ringrazio inoltre tutti i team che hanno portato i propri atleti  a competere: il Team Paciello, Tomaselli Emilio, Tomaselli Fortunato, Nino Falliti, Carmine Barbuscio, Basile Francesco, Viola Giovanni, Basile Luca e il Mind & Power di  Dario Sammartino, unico team Siciliano.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Resoconto X-Men Italy 2014

Scritto: December 27th, 2014, da SBFI

L’anno agonistico si è concluso con la competizione internazionale X-Men, nata due anni fa a Parigi grazie a Valean Ciprian, che quest’anno ha voluto collaborare con la Federazione Italiana SBFI. La sinergia tra i due ha dato vita ad un progetto veramente ambizioso e importante! Si sono unite due capacità notevoli: da una parte la promozione di Ciprian Valean, che è riuscito a portare 74 dei migliori atleti d’Europa, e dall’altra l’ottima organizzazione della Federazione Italiana, che ha saputo presentare in modo professionale questo evento.

La competizione è stata davvero spettacolare per l’organizzazione, per il livello degli incontri, per i filmati e per il rispetto delle regole. Effettivamente ci sono stati pochi italiani iscritti, meno di quanto mi aspettassi. Su 90 atleti partecipanti c’erano solo 26 italiani e ben 74 stranieri! Voglio allora gratificare gli italiani presenti citandoli uno per uno: Carrara Valentino, Piazzolla Marco, Manco Castrese Franco, Tortorici Massimiliano, Gasparini Ermes, Rusu Marius Daniel, Harutyunyan Hrant, Cesari Massimo, Guatta Cristian, Varchetta Angelo, Gastaldello Frenzis, Bertoldi Federico, Candido Andrea, Finotto Marco, De Rossi Massimo, Peli Giovanni, Moretti Paolo, Lamparelli Frank, Cappa Davide, De Marchi Thomas, Battaglia Manuel, Petropoli Alessia, Pizzighello Lorena, Pedoglia Monica, Rivi Barbara e Lamparelli Layla.

Dal punto di vista della partecipazione è stata quindi una sconfitta per la federazione, ma d’altra parte la SBFI è stata vincente per le prestazioni dei suoi atleti! I due più forti sono stati due italiani, i nostri grandi campioni Gasparini Ermes e Lamparelli Frank, che hanno vinto rispettivamente l’Assoluto di sinistro e l’Assoluto di destro.

Nelle due categorie Juniores Under 21 non c’era nessun italiano. Nei 75 kg Dx e Sx ha vinto  Procopciuc Daniel, atleta moldavo molto forte e completo, che ha avuto la meglio su Yonchev Detelin (Bulgaria) in entrambi le finali. Manzini Vasco ha vinto i +75 kg Dx e Sx, battendo di Sx Lehmann Adreas e di Dx Wehrle Martin Alexander.

Nei Senior 76 kg Sx e Dx, il pluricampione mondiale Amolins Janis ha vinto in incontri combattuti Dobrin Viorel, atleta della Romania. Con il braccio Dx, ha fatto grandi battaglie Lovei Jozsef, che è riuscito a vincere persino un incontro ad Amolins! Bravo anche l’italiano Tortorici Massimiliano, che si è piazzato quinto.

Negli 86 kg non c’è stata storia, ha dominato Gasparini Ermes. Con il Sx ha disputato la finale con Tsvyetkov Oleksandr, fortissimo atleta ucraino, più volte a podio mondiale. L’ucraino è rimasto sbalordito dalla potenza e rapidità di Gasparini. Con il braccio Dx il campione Pascal Girard ha vinto la semifinale contro il leggendario campione Gashevski Cvetan, ma poi niente ha potuto in finale contro Gasparini, atleta molto più giovane e con una genetica spaventosa.

I 95 kg sono stati dominati dall’atleta della Lettonia Antonovics Raimonds. Con il braccio Sx ha vinto su Milanov Lyubomir, terzo il grande Guatta Cristian che ha dato filo da torcere a tutti. Di dx si è imposto Ilchev Emil, ma anche qui Guatta Cristian ha conquistato il podio, facendo degli incontri spettacolari, tra i quali quello con l’atleta spagnolo Gustavo Perez. Pur essendo un veterano, Guatta dimostra di essere sempre al top negli appuntamenti che contano!

L’ultima categoria, quella dei +95 kg, ha visto imporsi con il braccio Sx Bieli Silvan sull’atleta Austriaco Fuchs Hans Peter. Purtroppo solo quarto Battaglia Manuel, problemi fisici non gli hanno permesso di fare meglio. Con il braccio Dx non c’è stata storia, netto dominio del nostro campione Lamparelli Frank sui forti Bieli Silvan e Cappa Davide. Buona anche la prestazione di Pradines Aymeric, mentre il nostro De Marchi Tomas ha ottenuto il quinto posto.

Nelle categorie femminili, la campionessa Zanna Cingule ha vinto con entrambe le braccia, imponendosi nettamente per peso e potenza. Nella categoria unica di Sx ha vinto su Thommen Caroline (Svizzera) ed Egger Sonia (Austria). Con il braccio Dx 65Kg, la bravissima Leyla Karin è riuscita a battere per falli la nostra campionessa Pedoglia Monica, molto forte e preparata. Brave anche Pizzighello Lorena, Rivi Barbara quarta e Pietropoli Alessia quinta. Atlete molte coraggiose, che pur essendo di categorie molto inferiori si sono presentate agguerritissime. Nei +65kg, Lamparelli Layla ha fatto una grande impresa perdendo solo da Zanna Cingule. ma imponendosi su due atlete molto forti come Thommen Carolina e Egger Sonia, dimostrando di essere ben preparata, in vista degli appuntamenti importanti del 2015.

Come ho scritto in precedenza, negli Assoluti non c’è stata storia: il nostro campione Gasparini Ermes ha totalmente dominato con il braccio sinistro, dimostrando di essere nettamente più forte di tutti i campioni stranieri iscritti. Grande soddisfazione per questo atleta che chiude un anno veramente stellare, pur avendo avuto problemi fisici e interventi. Ha vinto il mondiale Under 21 con il braccio Dx e secondo con il braccio Sx, ha vinto l’Internazionale di Spagna, l’Assoluto Sx dell’Internazionale in Italia e ora l’Assoluto Sx dell’X-men.

Nessun problema neanche per il nostro campione Lamparelli Frank, terzo al mondo nei 110 kg Senior
Sx e quarto con il braccio Dx! Un atleta che è arrivato ai vertici mondiali e che negli appuntamenti importanti primeggia sempre. È arrivato stanco a fine anno, specialmente con il braccio Sx, ma va detto che è stato sempre presente a tantissimi appuntamenti. Veramente da elogiare il suo spirito agonistico! Gli auguro veramente di poter coronare il suo sogno nel Mondiale 2015 in Malesia, vincendo il Titolo Mondiale. Le possibilità le ha tutte.

Ringrazio i quattro arbitri: Lorenzo Carabelli, Katia Crucitti, Pellicciari Ivan e Menegazzo Fulvio. Hanno fatto veramente un arbitraggio impegnativo e durissimo! Sono stati all’altezza di tutto, ero molto teso per loro, ma la loro grande capacità e professionalità gli ha permesso di mantenere la concentrazione in tutta la competizione. Al termine li ho visti veramente provati e stremati. Faccio una promessa: mai più arbitri contati in una competizione così importante.

Grazie a Castellani Fabrizio e Antonio Fallucchi, preziosissimi per la Federazione! Davvero una grande promozione la possibilità dello streaming durante le nostre competizioni! Una grande soddisfazione vedere atleti in tutto il mondo che ringraziano e fanno i complimenti per le nostre competizioni, direttamente dal divano di casa propria. Castellani e Fallucchi hanno dato la possibilità di fare conoscere, tramite i video, il nostro importante lavoro organizzativo. Grazie di cuore e avanti così!

Grazie al Gambi, Gambirasio Fabrizio, ormai tuttofare della federazione. In queste ultime gare ha coperto il ruolo di fotografo ufficiale con grande professionalità.

Un grazie a Sara Pagani, il nostro giudice di gara, impeccabile come sempre. Nessun errore da parte sua, nonostante abbia stilato le classifiche in tempo reale allo svolgimento delle categorie. Grande!

Fondamentale la nostra vice presidente Nedrotti Virna, che ha curato, come sempre, tutto l’aspetto organizzativo dell’evento, fin nei minimi particolari. Ormai la sua presenza è fondamentale ed insostituibile.

Grazie anche al supporto del sempre presente Federico Bertoldi e Barbi Danilo, che per due giorni non hanno praticamente dormito, curando l’organizzazione e tutti i trasporti degli atleti stranieri.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

X-Men Out of Borders – Finali

Scritto: December 22nd, 2014, da SBFI

In Anteprima assoluta vi proponiamo i video delle finali della fantastica competizione X-Men prima del resoconto completo.

BRACCIO DESTRO

BRACCIO SINISTRO

Resoconto Internazionale “Due Torri” 2014

Scritto: December 13th, 2014, da SBFI

Eccomi a commentare il Campionato Internazionale. Senza falsa modestia, ritengo sia una delle più belle gare mai organizzate in Italia. Ormai la Federazione Italiana SBFI, che è nata nel 1995, ha raggiunto un livello organizzativo molto alto, e presenta la nostra disciplina sportiva come un autentico sport mondiale.

Bella location al Palafiera di Riccione, e la partnership con il Bodybuilding di Franco Fabbri che ci ha permesso di affiancarci ad un’importantissima competizione: il Due Torri – internazionale di Bodybuilding.

Per la prima volta in una gara italiana era presente il Segretario Generale della WAF – Mircea Simionescu,  ed il suo assistente Florin Lazar, che grazie ad un’intesa presa dal nostro Vice Presidente Virna Nedrotti, hanno portato il nuovo programma utilizzato agli ultimi due campionati del Mondo: Polonia 2013 e Lituania 2014.

Uno staff veramente all’altezza con tre giudici di gara: Virna Nedrotti, Cristina Corsalini e Sara Pagani, e undici Arbitri: Camilla Kattstrom, Savez Za, Fulvio Menegazzo, Katia Crucitti, Cristina Toteri, Lorenzo Carabelli, Ivan Pellicciari, Renato Corsalini, Davide Bertoli, Federico Bertoldi e Fabio Gotti. Fotografo ufficiale Fabrizio Gambirasio, diretta streaming curata da Fabrizio Castellani e alle riprese video Giovanni Nimis. Grande personalità e capacità da parte di questo Staff, che fa sì che queste competizioni acquistino grande qualità, come la presenza di tantissimi atleti: 96 con il braccio Sinistro e 187 con il braccio Destro. Atleti preparatissimi, che hanno risposto in maniera positiva al mio appello di essere presenti a questa  importante competizione per dare più visibilità possibile al nostro sport. Un ringraziamento speciale a tutti da parte mia.

Importante anche la presenza di grandi atleti stranieri che ben rappresentavano le loro nazioni, come l’Ungheria, Bulgaria, Croazia, Svizzera, Francia, Austria, Ucraina.

Veniamo alla competizione con il Braccio Sinistro. Joele Quirini e Marko Kogl vincono le categorie Juniores, mentre negli Under 21 vincono Sonny Suffer e Detelin Yonchev. Le categorie femminili vengono vinte rispettivamente da Paola Boscarato nei 55 Kg vince su Lorena Pizzighello seconda e Alessia Pietropoli, entrambe atlete dell’Eurobody. Mentre Nikita Lucato nei 60 kg vince su Sofia Perrone. Gli oltre 65kg vengono vinti dalla campionessa Caroline Thommen, Lamparelli Layla seconda, così come per l’Assoluto.

Negli esordienti Ivano Righetti vince i 65 kg, Mirko Pierotti i 70 kg, Matteo Robasto i 75 kg, mentre gli 80 Kg vengono vinti da Fioravanti Marco, Pasquale Cesarano negli 85 kg, Mirko Centanni i 95 kg e gli oltre 95 da Andrea Fontanelli. Buona la prestazione in quest’ultima categoria di Ferraro Tony, che con grande caparbietà va a podio.

Veniamo alle tre categorie MASTER : nei 70 kg ha vinto il Campione del Mondo Drazen Kogl, il nostro campione Capra Franco nulla ha potuto contro di lui. Marangon Ermanno vince gli 80 kg. Grande battaglia nei +90 kg dove un ottimo Fiori Stefano dimostra di aver fatto una grande stagione con un notevole salto di qualità, battendo un ottimo atleta come Gastaldello Frenzis.

 

Nei SENIOR per i 65 Kg ha vinto Maurizio Novelli su Manco Castrese Franco, il campione Mondiale Master Drazen Kogl ha vinto i 70 kg, davanti a Diego Michelangeletti, mentre nei 75 kg Silviu Gheoghita ha vinto su Stefan Lengfeldner, con terzo Valentino Carrara.

Emanuele Pavanello è leader indiscusso negli 80 kg, secondo è il Bulgaro Detelin Yonchev, terzo il sempre pronto Luca Zanchi. La categoria degli 85 kg, è una categoria già assegnata a un autentico campione: Gasparini Ermes, che gareggia con estrema scioltezza, dimostrando di non avere rivali nella sua categoria. Neanche Rusu Mariu Daniel è riuscito minimamente a impensierirlo. Anche Peter Kovacs vince con estrema supremazia i 90 kg, secondo e terzo sono Marco Finotto e Luigi Paciello. Padrone della categoria 100 kg è il sempre pronto Guatta Cristian, che agli appuntamenti che contano e nelle categorie del suo peso, come i 100 kg, arriva sempre primo. Secondo è il croato Viktor Sovic, e terzo l’ottimo Luca Basile.

Passeggiata per Lamparelli Frank nei 110 kg, dove la sua superiorità era netta sull’atleta svizzero Julien Cecere e Federico Bertoldi terzo.

Una bella categoria molto avvincente quella dei + 110 kg, dove ha vinto Battaglia Manuel contro un ritrovato Vallenari Daniele. Terzo è Hans Fuchs (Austria), e quarto De Marchi Tomas.

Un Assoluto spettacolare di sinistro, dove nessuno è riuscito a impensierire il campione del mondo juniores under 21, Gasparini Ermes. Ha stupito veramente la facilità con cui questo atleta ha battuto atleti affermati come Battaglia Manuel, Peter Kovacs e Lamparelli Frank. Veramente un atleta di altissima qualità, che porta la nostra federazione sul tetto del mondo.

Per il braccio Destro, iniziamo dai Juniores dove Luca Tavanti e Marco Kogl vincono le categorie. Mentre negli under 21, Sonny Suffer e l’atleta bulgaro giovanissimo e fortissimo DetelinYonchev non hanno trovato difficoltà a vincere.

Anche i nostri MASTER nel braccio destro, hanno dimostrato una grande preparazione. Luca Casagrande secondo e Franco Capra terzo, non hanno potuto fare niente contro il campione del mondo Drazen Kogl, che è dotato di grande tecnica e forza. Ermanno Marangon ha vinto gli 80 kg , Ermanno è un atleta veterano che non si dà mai per vinto, così come Ghezzi Attilio che è secondo. Massimo Cesari ha vinto su Sabadotto Flavio nei 90 kg. Nell’ultima categoria master +90 kg ha vinto Fiori Stefano, dimostrando la sua grande preparazione, secondo è Fortunato Tomaselli. Ringrazio anche questi atleti Master, e li invito a prepararsi sempre al meglio anche in vista del futuro campionato Mondiale in Malesia.

Le tre categorie femminili, con mio grande piacere, erano composte da 5 atlete ognuna. Nei 55 kg ha prevalso Chiara Acciaio su Paola Boscarato. Chiara è una nuova atleta, dotata di grande tenacia e forza, sentiremo sicuramente parlare parecchio di lei, ha fatto davvero un’ ottima impressione. Buona anche la prova di Paola.

La categoria dei 60 kg è stata vinta dalla campionessa Monica Pedoglia, quarta al mondo in questa categoria. Seconda la veterana Francesca Messina, un’atleta sempre preparata, e brava anche Barbara Rivi, che nonostante abbia appena iniziato si è classificata al terzo posto. Nell’ultima categoria femminile, la più pesante, si è imposta l’atleta Svizzera Caroline Thommen, ma Lamparelli Layla l’ha comunque messa decisamente in difficoltà, dimostrando di essersi preparata bene, anche se in termini di resistenza Caroline ha avuto la meglio, vincendo anche l’Assoluto.

Questo internazionale è stato caratterizzato anche dalla categorie Amatori – Esordienti. I 65 kg sono stati vinti di Luis Campli, anche Mirko Pierotti ha vinto, ed è un atleta che ormai viene considerato un Senior a tutti gli effetti. Mentre i 75 kg sono stati vinti da un atleta ucraino, OleksandrMelnykovych. Bravo Marco Fioravanti che ha vinto gli 80 kg, e ormai è una rivelazione autentica Riccardo Pacioni che da Juniores ha vinto la categoria degli 85 kg. Mirko Centanni e un ottimo Stefano Malgaretti vincono in ordine i 95 kg e i +95kg, dimostrando di essere degli atleti con potenzialità da Senior.

 

Con i SENIOR gli incontri si sono fatti veramente avvincenti. Tutti i migliori atleti italiani si sono scontrati tra loro e anche con campioni stranieri.

Partiamo dai 60 kg, dove il nostro campione Gambirasio Fabrizio ha perso il titolo contro un nuovo atleta, Calogero Burgio, che dimostra così di avere le qualità per essere già un campione alla sua prima competizione. Grande scontro nei 65 kg, dove il campione Thomas Manghi si è imposto su un preparato Manco Castrese Franco. Belli gli incontri, molto avvincenti, anche per il terzo classificato Davide Agasi.

Categoria difficilissima e piena di ottimi atleti quella dei 70 kg, vinta dal leader di questo peso Aleksander Vladaj, battendo in finale l’atleta croato Sandro Jagarcec. Pensate, tanto per fare dei nomi, che al terzo posto abbiamo Michelangeletti, al quarto Harutyunyan, e successivamente Piazzolla, Coltuneac, Casagrande, Pierotti, Accardo, Busia, Mazzucchi, tutti ottimi atleti ai vertici e spesso a podio! Grande e difficilissima categoria questa!

Strepitoso Massimo De Pasquale nei 75 kg, con quattordici atleti in categoria, ha riportato delle vittorie schiaccianti in tutti i suoi match, e quindi si colloca prepotentemente tra i migliori in assoluto di questa categoria. Secondo è Drazen Kogl (Croazia) e terzo un ritrovato Massimo Tortorici.

Nessuna storia negli 80 kg, dove Pavanello Emanuele è stato nettamente superiore e ha vinto sull’atleta austriaco Christian Eiter al secondo posto e su Sergiu Catarig terzo, con degli ottimi Yan Sabadotto e Luca Zanchi rispettivamente quarto e quinto.

Gli 85 kg vengono vinti dal leggendario campione svizzero Pascal Girard, con secondo Daniel Rusu che si conferma un atleta molto completo, terzo Burusic Josip e quarto e quinto un ritrovato Dimitri Martignago e l’ottimo Virlan Ivan. Un altro grande campione vince sull’atleta italiano dell’anno: Peter Kovacs (Ungheria) ha vinto appunto sul nostro Paganin Ermes, che dopo tantissime vittorie come quella al campionato del mondo dove ha vinto nella categoria Master 90 kg, e poi anche l’Assoluto in Svizzera, si è piazzato qui al secondo posto dietro appunto a un grande campione. Bravo Luca Gallupi, del Team Tyrsenoi, che ha ottenuto un ottimo terzo posto, e quarto il sempre presente Marco Finotto.

I 95 kg sono stati vinti da un atleta molto forte e tecnico, il croato Victor Sovic , e il nostro campione Daniele Sircana si è classificato al secondo posto, non riuscendo a spuntarla contro questo atleta croato molto completo. Terzo è Ferrazzo Salvatore.

Nella categoria dei 100 kg c’erano ben 10 dei migliori atleti, italiani e stranieri. Abbiamo potuto assistere a veri incontri di grande braccio di ferro, di quelli che veramente ti appassionano, l’artefice di tutto ciò è stato il grande campione veterano Guatta Cristian che ha fatto veramente degli incontri incredibili! Si è imposto su due ottimi atleti croati come Josip Bregovic e Ivo Krizan.

Nessun problema nei 110 kg per il campione Frank Lamparelli, che ha trovato una categoria decisamente semplice. Spettacolare la categoria dei + 110 kg, dove dopo due anni di inattività è rientrato alla grande Daniele Vallenari, vincendo su due campioni come De Marchi Tomas e Battaglia Manuel.

Nell’Assoluto di destro c’erano ben 22 atleti, e alcuni grandissimi incontri hanno reso spettacolare questo Internazionale! Nulla hanno potuto campioni come Peter Kovacs, Pascal Girard, Bregovic, Paganin, Vallenari e Guatta contro il grande Campione Lamparelli Frank, che ha vinto in maniera netta tutti i suoi incontri, dimostrando la sua spettacolare superiorità e incredibile forza. Dietro a Frank si sono piazzati in ordine Peter Kovacs, Josip Bregovic e Viktor Sovic. Un incontro che merita di essere citato è quello tra il nostro campione Guatta e il grande campione di livello mondiale Pascal Girard! Hanno fatto veramente una grande battaglia, con molte ripartenze. Alla fine l’ha spuntata per doppio fallo Guatta. Complimenti ad entrambi per lo spettacolo offerto!

È stato un Internazionale veramente da ricordare grazie alla WAF, che ha trasmesso su You Tube tutta la gara in streaming, che può così essere vista da tutti – Armwrestling International Championship Italy. Grandi soddisfazioni anche nel leggere i commenti su tutti i portali internet delle varie Federazioni, con molti complimenti per la grande organizzazione effettuata.

Un sentito ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito al successo di questa competizione, e agli sponsor ufficiali di questo evento: Vitamincenter, Global System, Burger King, Impianti Elettrici Bazzoli Stefano, Egidio Logistica, Adasistemi, Sai e tutti gli altri: è grazie al loro contributo che si possono organizzare questi grandissimi eventi.

Per concludere, vista la grande collaborazione con l’evento Due Torri, si sta già parlando di ripetere di nuovo questa splendida esperienza il prossimo anno.

Un ringraziamento speciale va a un amico di lunga data, e grande sportivo, Barbi Danilo, che è stato prezioso durante tutto l’evento, e a mia cugina Virna Nedrotti, Vice Presidente della SBFI, sempre più presente e sempre più fondamentale per la Federazione con il suo prezioso lavoro e grande impegno. Un grazie anche a colui che mi è sempre al fianco nella preparazione logistica delle gare, Bertoldi Federico.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Sfida SIL Cesari-Paciello, Coppa Calabria 2014

Scritto: December 5th, 2014, da SBFI

Sabato 6 dicembre, in occasione della seconda Coppa Calabria (che si terrà nella sala ricevimenti “Peter Pan” a Cocozzello Bisignano – CS ) organizzata dall’infaticabile Tony Ferraro, assisteremo anche ad una nuova sfida ufficiale della Supermatch Italian League.

Si sfideranno due ottimi atleti di peso quasi analogo: dal “team Romagna Armwrestling” Cesari Massimo, un veterano di grande esperienza e tecnica, e dalla Campania Paciello Luigi, un atleta che ha iniziato da pochi anni ma che ha già compiuto notevoli e rapidi progressi!

Questi due atleti si conoscono bene e si sono già incontrati in gara in passato, quindi sarà una sfida molto interessante! Faccio i miei auguri ad entrambi e che vinca il migliore!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

X-MEN ITALY 2014

Scritto: November 30th, 2014, da SBFI

This is the official program for the International competition “X-MEN ITALY”.

Registration and Weigh-in : Friday 12th, 19.00-21.00 pm and Saturday 13th, 12:30-16:30 pm, at Atelier Classic Hotel – Via Roma 27, Gardone Riviera (BS).

Tournament starts at 18.00 pm on Saturday 13th, at Vittoriale degli italiani, just 500 meters away from the hotel, with large car parking.

Compulsory times, no tolerance at weigh-in, all athletes must wear sport dressing.

Weight classes :

JUNIORES (till 21 years old) :  75kg – +75kg  LEFT HAND & RIGHT HAND

WOMEN : only Overall class  LEFT HAND & RIGHT HAND

SENIOR :  76 kg – 86 kg – 95 kg – +95kg  LEFT HAND & RIGHT HAND

PRIZES :

1st places – Medal + 150 €

2nd places – Medal + 100 €

3rd places : Medal + T-Shirt

MONEY PRIZES WILL BE FOR SENIOR MEN CLASSES ONLY.

Hotel info : ATELIER Classic Hotel tel. +39.0365.40242 , E-mail: info@atelier-hotel.it    www.atelier-hotel.it

Single bed room € 50,00  – Double bed room € 70,00  -Triple bed room € 90 -Quadruple bed room € 110,00 , breakfast included.

 

Presentiamo il programma della competizione internazionale X-MEN.

L’orario di iscrizione e peso sarà venerdì 12 dalle 19.00 alle 21.00 e sabato 13 dalle 12.30 alle ore 16.30 presso l’hotel Atelier Classic – Via Roma, 27 Gardone Riviera (BS)

L’inizio della competizione sarà alle ore 18.00 presso l’auditorium del Vittoriale degli italiani a 500 metri dall’hotel, con ampio parcheggio.

Ricordo a tutti che gli orari saranno tassativi, il peso non prevede tolleranza e tutti gli atleti dovranno essere in tenuta sportiva.

Le categorie di peso sono:

Juniores fino ai 21 anni:  75kg – +75kg (SX – DX)

Femminile: categoria unica (SX – DX)

Senior:  76 kg – 86 kg – 95 kg – +95kg  (SX – DX)

 

Premiazioni:

1° posto:  Medaglia 150 euro

2° posto:  Medaglia 100 euro

3° posto:  Medaglia t-shirt

NB. I premi in denaro sono solo per le categorie SENIOR MASCHILI.

 

Alcuni atleti che non hanno partecipato agli internazionali dando motivazioni serie e valide, chiedono di poter prendere parte a questa competizione. Ho deciso di accettare queste richieste ma con una sanzione del doppio costo di iscrizione. Pertanto, tutti coloro che non hanno partecipato all’ Internazionale, potranno iscriversi ma il costo sarà di 30,00 euro a categoria, anziché di 15,00 euro.

 

Info: Hotel convenzionato ATELIER Hotel Classic tel. +39.0365.40242 mail: info@atelier-hotel.it    www.atelier-hotel.it

Singola € 50,00  -Doppia € 70,00  -Tripla € 90 -Quadrupla € 110,00 a camera con colazione.

 

Rizza Claudio – Presidente SBFI

I Migliori d’Italia 2014

Scritto: November 25th, 2014, da SBFI

 

                         

new-2.gif    braccia-sbfi.jpg    new-2.gifnimis-fabio-1.jpg

                                               

È il momento di aggiornare la pagina dei MIGLIORI D’ITALIA.

So che entrare in questa elite è un traguardo molto ambito per molti atleti, mi capita di leggere commenti e opinioni al riguardo. La cosa non può farmi che piacere! Significa che serve da stimolo per migliorare! Era proprio questo il mio obiettivo, stimolare gli atleti a fare meglio, ma anche dare il giusto riconoscimento ai fuoriclasse. Tengo d’occhio tutto l’anno i possibili nuovi Migliori d’Italia, e già da tempo avevo qualche nome a cui mancava poco per entrare in questa prestigiosa lista.

Voglio precisare che per l’inserimento tra i Migliori non faccio nessun tipo di preferenza, ma mi baso su criteri oggettivi uguali per tutti, analizzando i dati che esamino attentamente con il mio staff.

1 – guardo cosa riesce a fare un atleta in proporzione al suo peso:

- i più pesanti perdono il più delle volte solo con altri campioni di questa lista!

- i più leggeri si sono dimostrati negli anni competitivi con atleti di categorie di peso superiori, e comunque hanno dominato nel loro peso!

Dai 90Kg in su guardo le prestazioni agli Assoluti. Per i più leggeri ovviamente non guardo gli Assoluti, ma il predominio netto sugli atleti del proprio peso, e soprattutto prestazioni con campioni di categorie superiori!

2 – Non basta vincere qualche gara, anche di buon livello, o battere qualche campione, bisogna riconfermarsi la maggioranza delle volte! Questa è la differenza tra un buon atleta e un campione.

3 – Guardo le prestazioni degli atleti in un lungo arco di tempo e tiro le somme. Una giornata storta può capitare a tutti, ma io guardo cosa fa un atleta nella maggioranza dei casi. Nessun’altro in Italia ha i numeri di questi Campioni, che possono vantare anni di successi e di dimostrazioni continue del loro livello. Servono tanti risultati e vittorie nelle competizioni che contano! Provate a guardare i loro curriculum e noterete la differenza.

In base a questi criteri, sono felice di inserire Paganin Ermes.

Paganin Ermes era tra gli atleti che già in passato avevo preso in considerazione per essere inserito tra i Migliori. Attendevo ulteriori dimostrazioni ed Ermes ha pienamente soddisfatto le aspettative: quest’anno si è piazzato 1° al Supermatch, alla Gladiator’s night in Svizzera e con entrambe le braccia al Nazionale! Oltre ad avere un curriculum lungo e ricco di vittorie, ha vinto ben 5 titoli Nazionali di fila col braccio destro! Ai Campionati Mondiali in Lituania,  con una grandissima prestazione ha vinto il prestigioso titolo di campione mondiale Master. In seguito ha anche vinto l’Assoluto all’internazionale Swiss Open in Svizzera. Infine ha appena ottenuto un ottimo 5° posto Assoluto al nostro Internazionale (risultando tra l’altro primo fra gli atleti italiani nella classifica finale dell’Open dopo il vincitore assoluto Lamparelli Frank). Davvero un anno di grandissimi successi!

Gli faccio i miei complimenti per la carriera e l’impegno dimostrati!


So bene che in Italia ci sono degli ottimi atleti che potrebbero un domani essere inseriti tra questi leader e spero proprio di poterli aggiungere presto! Figuratevi, sono il primo a non vedere l’ora di poter affiancare qualcun’altro a questi nomi! Ma devo vedere qualcuno che domina nettamente nel suo peso e soprattutto che riesce anche a insidiare chi pesa di più, esattamente come hanno fatto questi fuoriclasse nel corso degli anni!

Appena vedrò un atleta di qualsiasi peso distinguersi così dagli altri sulla lunga distanza, lo inserirò di certo!

P.S. In tutti i profili degli atleti presenti nella pagina dei Migliori d’Italia trovate nuovi video e i risultati dei curriculum agonistici aggiornati.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Coppa Calabria 2014

Scritto: November 24th, 2014, da SBFI

Siamo arrivati alla penultima competizione del calendario Nazionale: la 2° edizione della Coppa Calabria voluta dall’attivissimo Tony Ferraro.

Tutti gli atleti del sud Italia sono invitati a partecipare con i propri team, sarò presente anch’io. Vi aspetto numerosi!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Modifiche programma Internazionale 2014 e Tesseramento 2015

Scritto: November 8th, 2014, da SBFI

Sono a ripresentarvi il programma del Campionato Internazionale, vi invito a rileggerlo bene perchè abbiamo fatto delle modifiche.

PDF Camp. Internazionale 2014

PDF in Inglese Camp. Internazionale 2014

La fiera è libera e tutti possono entrare. Oltre cinquanta aziende con i loro prodotti saranno presenti.

Le competizioni di  Bodybuilding  saranno a pagamento. Il costo convenzionato per gli atleti e accompagnatori S.B.F.I., da comunicare alla biglietteria, sarà di € 20,00 invece che di 25 per le poltrone posteriori.

Vi raccomando, gli orari del peso e di inizio della competizione sono tassativi! Chi arriverà al di fuori di questi non sarà ammesso alla competizione.

Dovrete  indossare durante la prova la maglia tecnica che vi regaleremo. Per chi volesse una seconda maglia il costo è di 5,00 €.

Sono obbligatorie le scarpe e i pantaloni sportivi.

Nessuna tolleranza nel peso.

N.B.

Chi non partecipa al campionato Internazionale non potrà partecipare alla competizione del 13 dicembre X MEN!!

La competizione del 20 Dicembre Coppa Italia viene ANNULLATA.

Al campionato Internazionale i non tesserati potranno già ricevere la tessera del 2015.

Anche chi è in possesso di quella del 2014 in scadenza, potrà già richiedere la tessera 2015 al costo di € 15,00

Vi ricordo che il tesseramento è importantissimo, oltre che per l’assicurazione personale, permette anche alla nostra federazione la massima regolarità. Sono i numeri dei tesserati che fanno importante una disciplina sportiva, ricordatelo!!!!!

Dal 2015, in tutte le competizioni in calendario Nazionale o  patrocinate S.B.F.I.,  la Tessera sarà Obbligatoria.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Swiss Open 2014

Scritto: November 7th, 2014, da SBFI

Il 18 ottobre si è tenuto a Martigny in Svizzera il consueto Swiss Open.

Un buon gruppo di atleti italiani capitanati da Gambirasio Fabrizio e Bertoldi Federico si sono contraddistinti per gli ottimi risultati ottenuti. Va detto che in Svizzera l’organizzazione a volte è poco professionale.

Veniamo ora al resoconto della gara, che ho scritto con l’aiuto del mio collaboratore Gambirasio Fabrizio.

Col braccio sinistro Ivan Virlan  si è classificato al secondo posto negli 85 kg Senior. Virlan è un ottimo atleta, che quest’anno è stato poco presente nelle competizioni nazionali, spero quindi di vederlo più spesso alle gare della SBFI, che lasciatemelo dire sono sicuramente molto meglio organizzate!

Virlan ha tirato molto bene, nonostante il sinistro non sia il suo braccio migliore, e considerando anche che alla pesatura era a 80 kg. L’ho visto decisamente in forma, sicuramente sarà un protagonista agli internazionali di Riccione.

Con il braccio destro è stato purtroppo penalizzato da un errore, dato che lo hanno inserito per sbaglio nella categoria di peso superiore!  A parer mio avrebbe tranquillamente vinto gli 80 kg.

Lutai Adrian ha ottenuto il secondo posto col braccio sinistro nella categoria dei 100 kg Senior.

Anche Adrian per problematiche personali non è stato molto presente nelle nostre competizioni in Italia, di sinistro rimane un atleta molto forte ma deve imparare a trovare la giusta armonia al tavolo, più tranquillità e meno tensione, e una volta risolti questi problemi diventerebbe un atleta completo. Ha tirato davvero bene, ma si è dovuto arrendere in finale. L’atleta svizzero Doan Simsek ha dimostrato di essere superiore col braccio sinistro. Lutai è arrivato secondo anche nei 100 kg col braccio destro. Adrian, come anticipato, ha tirato bene sia di destro che di sinistro, ottenendo due ottimi secondi dietro a Doan Simsek, di destro però ha perso per doppio fallo. E’ stato penalizzato da un errore arbitrale, ma purtroppo ogni competizione ha la sua storia.  Fare l’arbitro è terribilmente difficile, figuriamoci quindi in Svizzera dove la preparazione è piuttosto amatoriale.

Federico Bertoldi quinto classificato Cat. oltre 100 kg Senior.

Federico ci ha provato, penso che questa gara lo spronerà a fare ancora meglio in futuro.  Va precisato comunque  che prima di gareggiare aveva arbitrato molti incontri, da solo, e non poteva quindi essere concentrato al massimo per la sua competizione.

Antonio Campli primo classificato Cat. 80 kg Esordienti. Antonio al peso era a 68 kg, la categoria più bassa di peso era quella fino a 80 kg. Ha tirato molto bene, contro atleti più pesanti di lui, arrivando in finale da perdente. In finale ce l’ha messa tutta ed è riuscito a vincere tutti e due gli incontri, complimenti a questo nuovo atleta!

Christian Morelli quinto classificato Cat. oltre 80 kg Esordienti. Finalmente un’ottima prestazione da parte di questo atleta, che è riuscito a vincere due incontri, combattendo fino alla fine. Anche lui è stato leggermente penalizzato, in quanto gli atleti con cui ha gareggiato erano superiori di peso. Bravo questo atleta, armato di tanta passione, anche per lui il podio è vicino.

Fabrizio Gambirasio primo classificato Cat. 60 kg Senior. Purtroppo erano solo in due, Gambirasio non ha avuto nessuna difficoltà  a vincere, diciamo che considerando il problema che ha al gomito forse è stato meglio così, in modo da poter recuperare prima e rientrare al meglio nelle competizioni più importanti.

Ivan Barone secondo classificato Cat. 70 kg Senior. Ho visto Barone in gran forma e deciso, è arrivato secondo nella categoria più numerosa della competizione! Addirittura è arrivato a contendersi la gara fino all’ultimo incontro!

Ermes Paganin secondo classificato Cat. 90 kg Senior. Ermes, da poco Campione del mondo 90 kg Master, e con una grande stagione alle spalle, in cui ha vinto tutte le competizioni che ha disputato, è stato battuto in categoria solo dal leggendario campione Pascal Girard, che non ha certo bisogno di presentazioni. Ermes è riuscito nell’impresa di vincere l’Assoluto di questa gara, ma va detto a onor del vero che atleti come Bieli Silvan e Pascal Girard si sono affaticati molto in un durissimo incontro fra di loro, comunque la resistenza e la potenza di Paganin hanno sicuramente avuto la meglio alla fine, dimostrando la sua grande preparazione!

Speriamo di poter vedere anche lui in azione all’Internazionale di Riccione, dato che Paganin è un atleta sicuramente temuto da tanti, in Italia e anche all’estero.

Complimenti a tutti questi atleti, vi stimo per i vostri importanti risultati e per aver onorato la maglia della Nazionale, anche  grazie a voi il braccio di ferro italiano sta diventando sempre più importante e conosciuto!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Internazionale Ungheria 2014

Scritto: November 7th, 2014, da SBFI

Il 18 ottobre si è tenuta a Budapest  in Ungheria un’ importante competizione internazionale già affermata da anni, il Judgement Day.

Per l’occasione erano stati convocati dei campioni come Ermes Gasparini, Frank Lamparelli e Manuel Battaglia, ma purtroppo per impegni vari e problematiche personali non hanno potuto partecipare.

Siamo partiti con tre soli atleti, Tortorici, De Marchi e Fabris, più l’arbitro Crucitti Katia, il vice presidente Nedrotti Virna ed io.

Mi è spiaciuto molto perché  gli accordi presi con l’organizzatore Attila Csabai, presidente della federazione ungherese, non sono stati onorati, ma ci ha accolto ugualmente bene trattandoci da veri amici.

L’organizzazione  era diretta dal Segretario Generale della WAF Mircea Simionescu-Simicel, ed io per solidarietà, visto che eravamo in pochi, mi sono iscritto in gara.

La competizione era in un contesto veramente bello, una fiera del fitness con parecchie discipline in gara. Tante nazioni rappresentate con un buon numero di atleti; sono partito io per primo col braccio sinistro nella categoria Master 75 kg, eravamo in quattro e mi sono classificato terzo. Poi di destro mi sono anche divertito, su sette iscritti sono arrivato secondo e per non essermi mai allenato direi che il braccio ha retto bene, mi sembra buffo tutto questo, vuol dire che il braccio di ferro è proprio nel mio dna!

Di sinistro e destro ci ha provato anche Alberto Fabris, ma gli atleti della categoria Master oltre 90 kg erano veramente forti, niente da fare per lui.

De Marchi Tomas nei + 90 kg di sinistro non è riuscito a partire bene negli incontri e si ritrovava sempre in fase perdente,  con un risultato negativo. Gli è andata decisamente meglio col destro, il suo braccio migliore, dove ha tirato decisamente bene vincendo due incontri, ma perdendo i successivi non è riuscito, a causa del consistente numero di atleti e del livello alto, ad arrivare nei primi cinque. Ma va detto però che Tomas ha perso col primo e col secondo classificato, quindi forse con un po’ di fortuna in più nei sorteggi avrebbe potuto sicuramente fare meglio.

Anche Tortorici Massimo non era in giornata, in una categoria 75 kg molto numerosa, con degli ottimi avversari ma solitamente tutti alla sua portata. Infatti ha perso con un atleta ungherese che aveva battuto al Supermatch in Italia! Poi ha vinto tre incontri, e alla fine ha perso contro un atleta slovacco, così anche Massimo purtroppo non è riuscito ad arrivare tra i primi cinque. Proprio l’atleta ungherese ha vinto la categoria, speriamo che Massimo ritrovi una buona condizione per il nostro Internazionale, dopo un periodo distante dal podio.

Ottima la prestazione di Katia Crucitti, il nostro arbitro Senior che ha fatto da primo arbitro per tutta la durata della competizione, complimentata da tutti i suoi colleghi e addirittura dagli atleti, e questo la dice lunga sul suo livello come arbitro!

Sono felice per l’accordo preso dal nostro vice presidente Virna Nedrotti con il segretario generale della WAF Mircea e il suo staff, per la collaborazione al nostro nuovo programma organizzativo per l’imminente Internazionale di Riccione.

Questa competizione ungherese è stata veramente bella e ben curata, sicuramente una trasferta da rifare il prossimo anno, anche per l’ospitalità veramente super di Attila Csabai, un vero signore ed un grande amico!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Trofeo dello Stretto 2014

Scritto: November 7th, 2014, da SBFI

Stavolta Antonino Falliti non ha rivestito il ruolo di atleta ma quello di organizzatore, presentando il primo Trofeo Dello Stretto, gara fortemente voluta da lui, da Lorenzo Arcidiaco e da tutto il suo team.

In questi ultimi anni la Calabria ha visto un notevole cambiamento nell’ambito del braccio di ferro agonistico, con tante nuove aggregazioni sportive, nuovi atleti di ottimo livello, e competizioni sempre più curate e ben organizzate, come questa competizione che vedeva come responsabile organizzativo appunto Antonino Falliti, alla sua prima esperienza in questa veste, e come supervisore per la Federazione SBFI Renato Corsalini, con giudice di gara Serenella Capitani.

E’ stato un successo inaspettato anche per gli organizzatori, con ben 83 atleti iscritti!

La gara si è svolta in una bella struttura molto ben allestita, con due tavoli e arbitri molto preparati come Salvatore Ferrazzo, Massimo Cesari, Renato Corsalini e Massimo Tortorici.

Il livello generale degli atleti del sud Italia si è nettamente alzato negli ultimi anni, e grazie alla presenza di grandi atleti come Lucarelli, Agosta, Grimaldi, Gioco, Perla, Cavallo, e i Basile Luca e Francesco, la competizione si prospettava da subito combattutissima!

Partiamo con gli Juniores, che vedono vincitori Emmanuel Tomaselli, Antonio Loria, De Gregorio Michele e Scordo Antonino. Quattro categorie per loro, che partivano dai tredici anni, ho visto molti ragazzi davvero agguerriti, se si appassionano al braccio di ferro saranno il futuro del nostro sport!

I Senior 60 kg di destro sono stati vinti da Calogero Burgio, e un ritrovato Carmelo Cavallo ha vinto i 70 kg. Negli 80 kg la potenza schiacciante di Antonio Grimaldi (3°Mondiale Juniores 2014) era troppo elevata, nulla hanno potuto Tucci Michele, secondo con una grande prestazione, e solo terzo il campione italiano in carica Gioco Placido.

Il veterano Massimo Cesari ha vinto i 90 kg, dimostrando un’ottima preparazione, battendo in finale Luigi Paciello, atleta molto costante. Grandi atleti nei 100 kg, dove il secondo classificato Luca Basile ed il terzo Francesco Basile non sono riusciti a impensierire il campione Antonello Lucarelli, che dopo la delusione provata al Mondiale in Lituania si sta riprendendo al meglio, vincendo la categoria e anche l’Assoluto di questa gara, dando un segnale decisamente positivo per l’Internazionale di Riccione.

Bella la sfida della categoria over, dove Angelo Varchetta, arrivato apposta per questo evento dalla Sardegna, ha vinto contro Tony Ferraro, sempre preparato, che comincia con sua grande soddisfazione ad ottenere sempre degli ottimi piazzamenti.

Nelle tre categorie di sinistro i 75 kg sono stati vinti da Antonio Grimaldi, atleta completo ed un vero talento, Gioco Placido ha vinto nella categoria 90 kg  davanti a Paciello, mentre la categoria oltre i 90 kg è stata vinta da un atleta ormai affermato come Basile Luca, davanti a Francesco Basile e solo terzo il campione Rosario Agosta, che mi è sembrato un po’ nervoso e poco concentrato, si rifarà sicuramente nella prossima competizione.

Nella categoria femminile ha vinto ancora Annamaria Costantino, troppo forte e superiore per Emma Vassallo che è seconda, e Cristina Cuzzocrea terza classificata.

L’Assoluto come già detto è stato vinto dal campione Antonello Lucarelli, davanti a Basile Luca e Massimo Cesari, tutti e tre grandi atleti che daranno battaglia al nostro Internazionale anche agli atleti stranieri.

Direi che per la prima organizzazione di Antonino Falliti, tranne alcuni accorgimenti che vanno sistemati, è stato un vero successo, e lo ringrazio a nome della Federazione per l’impegno dimostrato, e ringrazio anche tutti gli altri che hanno contribuito alla nascita di questa nuova competizione!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Campionato del Mediterraneo 2014

Scritto: November 7th, 2014, da SBFI

Il Campionato del Mediterraneo, ormai giunto alla decima edizione, si è tenuto il 23 agosto nella splendida e suggestiva cornice del lungomare di Reggio Calabria.

Protagonista e organizzatrice della manifestazione è la società sportiva “Team Emilio Tomaselli”, con la moglie Testini Giusi che, ormai da tanti anni, sostengono la SBFI.

Proprio quest’anno infatti abbiamo festeggiato 15 anni di fattiva collaborazione!

L’inizio della competizione presentava due importanti e piacevoli sorprese.

La prima è che sono stati invitati a partecipare alla gara 30 atleti disabili di un’importante associazione, la A.GE.DI. Onlus;  tutti gli organizzatori e il numeroso pubblico presente hanno provato una grande emozione nel vedere quanta gioia provavano questi ragazzi nel cimentarsi sul tavolino! Alla fine sono stati anche premiati tutti, accompagnati da un festante e caloroso applauso!

Ed è con la consapevolezza che il nostro sport può essere praticato anche da atleti disabili che li abbiamo ringraziati per averci dato questa gioia, ed un grande esempio di sportività. Faccio i complimenti a Emilio per questa idea, da rifare assolutamente.

L’altra sorpresa è stata la presentazione delle nuove realtà sportive che sono nate nel sud Italia, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto negli anni!

I Team premiati sono stati quelli di : Nino Falliti, Tony Ferraro, Fortunato Tomaselli, Antonello Lucarelli, Luigi Paciello, Dario Sammartino, e naturalmente Emilio Tomaselli. E’ molto importante per me vedere tutti questi considerevoli gruppi, e diventa doveroso trovare il giusto coordinamento in modo che possano collaborare al meglio tra di loro.

Numerosi gli atleti Juniores, ben 20 atleti. I 70 kg sotto i 15 anni li ha vinti Cutrupi Paolo, mentre Burgio Calogero ha vinto i 70 kg sopra i 15 anni. Bella la sfida negli Juniores + 70 kg, dove De Gregorio Michele ha battuto Palamara William, dando vita ad un agguerritissimo incontro.

Le categorie Senior hanno visto dei grandi e avvincenti incontri!

Nei 70 kg niente ha potuto il campione italiano dei 65 kg Giuseppe Basso, che ha perso in finale contro un fortissimo Igor Limonov.

Mario Metrico ha vinto i 75 kg, e negli 80 kg il campione Gioco Placido ha vinto contro un ottimo Vincenzo Falliti. Stupenda la sfida tra Antonio Falliti e Michele Cammarere negli 85 kg, Antonio rientra così in competizione dopo un periodo di inattività, vincendo alla grande.

Nelle categorie di peso superiori, i 90 kg sono stati vinti da un ottimo Luigi Paciello, e in questa categoria si aspettava di arrivare in finale Antonio Perla, ma si è piazzato terzo dietro a Cicciù Domenico.

Fabio Gotti, sempre presente a questa competizione, ha vinto negli oltre 90 kg, con Alfredo Romeo al secondo posto.

Nella categoria femminile vince la sfida Annamaria Costantino su Emma Vassallo.

Nelle due categorie di sinistro i migliori incontrastati sono stati Igor Limonov e Gioco Placido, grandi atleti.

I primi tre classificati agli Assoluti sono stati premiati da Alessia Tomaselli : primo classificato con soli 75 kg è stato Gioco Placido, campione italiano in carica dei 75 kg ; Luigi Paciello si è piazzato al secondo posto e il veterano Gotti Fabio al terzo.

E’ stata una bella competizione come sempre, ringrazio Emilio e Giusi Testini per l’organizzazione, tutti gli atleti con i loro responsabili, Tomaselli Federica come giudice di gara, gli arbitri Massimo Tortorici e Fabio Gotti e Alessia Tomaselli per le premiazioni!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Portachiavi Armwrestling

Scritto: October 23rd, 2014, da SBFI

Ecco un gadget interessante che sarà in vendita all’Internazionale: un portachiavi Armwrestling.

Sarà in vendita all’Internazionale a 15 euro. Chi fosse interessato, per non rischiare di rimanere poi senza,  potrà prenotarlo fin da subito all’indirizzo email di Salvatore Riccobono : rscreazioni@gmail.com , specificando nome e cognome. Chi lo prenota prima riceverà uno sconto e lo ritirerà all’Internazionale pagandolo 12 euro.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Prenotazioni per l’Internazionale 2014

Scritto: October 23rd, 2014, da SBFI

Importante! C’è un errore sulla locandina dell’Internazionale, il numero di telefono è sbagliato!

Per prenotazioni presso gli Hotel convenzionati dovete contattare il sig. Andrea al cellulare 331 1838561 dalle ore 10.00 alle ore 19.00, comunicando che parteciperete all’Internazionale di braccio di ferro.

Consorzio Costa Hotels   tel: 0541 607636 fax: 0541 695979 email: web@costahotels.it

Qui trovate il pdf informativo : Convenzione Hotel 2 Torri 2014

 

Rizza Claudio – Presidente SBFI

Giornata dimostrativa Team Calabria 2014

Scritto: October 18th, 2014, da SBFI

La Sezione Braccio di Ferro Italia con la collaborazione organizzativa del Team Calabria Braccio di Ferro, il 26 di OTTOBRE terra’ una dimostrazione pratica tecnica anatomica di braccio di ferro al Porto degli Ulivi di Gioia Tauro. Un evento molto importante voluto dalla SBFI.
Sara’ presente il prof. Salvatore Romeo che relazionerà sull’anatomia del b.f. con dimostrazione pratica sul tavolo regolamentare per il Braccio di Ferro – by Pignatti.

Giornata dimostrativa Sircana Daniele 2014

Scritto: October 18th, 2014, da SBFI

È con piacere che la SBFI invita tutti i suoi tesserati a partecipare al corso Tecnica e Training tenuto dal nostro Campione e Collaboratore Daniele Sircana. Un’occasione per tutti per imparare e scoprire nuove tecniche e segreti del braccio di ferro.

Resoconto Mondiale 2014

Scritto: October 7th, 2014, da SBFI

Eccomi finalmente a commentare la grande prestazione della nostra Nazionale al Campionato del Mondo in Lituania! Come avevo già detto lo scorso anno, il braccio di ferro italiano è in crescita costante, ma mai come quest’anno abbiamo portato a casa un così ricco bottino. Questa Nazionale ha superato tutti i nostri record precedenti:  ben sette medaglie conquistate!!! Di cui quattro ori, due bronzi e un argento. Senza trascurare, per il punteggio complessivo della nazionale, i quattro quarti posti, quattro settimi e un sesto posto. Questi risultati ci portano ad essere la tredicesima nazionale su quarantatre nazioni partecipanti!

Il 17 settembre, primo giorno del braccio sinistro, abbiamo conquistato una medaglia d’oro nei +100Kg MASTER con il possente Cappa Davide! In gran forma e pronto a dar battaglia, Davide gli anni scorsi era già stato Campione Mondiale ed Europeo nei Master, e ha confermato ancora il suo alto livello! È stato veramente emozionante vedere un Davide così sicuro di sé, con un’impostazione di tiro veramente corretta, uno spettacolo osservare la facilità con cui batteva i suoi avversari!

Portano punti alla Nazionale anche i nostri Grand Master, come il settimo posto di Peruch Ivano e di Moruzzi Guido, e il quarto posto del nostro Re Leone Bertacchi Giulio. A questi atleti va un ringraziamento speciale, dato che la loro preparazione diventa molto più faticosa a causa dell’età.

Negli JUNIORES-21 85Kg Gasparini Ermes è arrivato a questo mondiale carico e preparato con il braccio sinistro. Ha iniziato i primi tiri spazzando i suoi avversari senza problemi, poi quando ha trovato il russo Logvin è stato battuto. Logvin era veramente preparato e si è preso la rivincita su Ermes dall’anno precedente in Polonia, dove aveva perso in semifinale di sinistro proprio contro Gasparini, piazzandosi al terzo posto.  Ermes si è poi guadagnato l’accesso in finale, dove ha perso sempre con Logvin per due falli. Vista la preparazione di questo atleta russo, direi un argento veramente prezioso per il nostro Ermes!

E arriviamo a Grimaldi Antonio, uno degli astri nascenti del braccio di ferro italiano. Mi aspettavo veramente un ottimo risultato, ma vederlo già a podio è stata anche per me una grande soddisfazione. Antonio ha iniziato la sua carriera sportiva in modo rapido e molto brillante, dimostrando di essere un atleta dotato di grande forza e genetica. La nostra federazione segue con grande interesse questo giovane atleta, che sicuramente ci darà ancora tante soddisfazioni. In questo Mondiale ha ottenuto un’ottima medaglia di bronzo nella categoria  Juniores- 21 75 Kg, ma in Italia darà veramente del filo da torcere agli atleti Senior di categorie superiori. Veramente un grande atleta che, come talento, assomiglia molto al nostro Gasparini Ermes.

Il 18 settembre 2014 rimarrà tra le date da ricordare nella storia della SBFI: abbiamo conquistato tre medaglie d’oro! Il nostro giovane fenomeno Gasparini Ermes ha trionfato nettamente negli JUNIORES 21 85Kg, conquistando la vetta di un altro podio (ricordo che lo scorso anno aveva già vinto il Mondiale negli JUNIORES 21 con entrambe le braccia!). Eccezionale come sempre Gasparini, che è sicuramente un candidato per il podio mondiale Senior del prossimo anno! Stavolta il russo Logvin non ha potuto fare nulla con il braccio destro, Ermes è riuscito addirittura ad umiliarlo aspettando che l’avversario partisse per primo e tenendolo fermo per dimostrare quanta forza aveva più del russo.  Dopo essere salito imbronciato sul podio di sinistro, Ermes è salito sul podio di destro con un sorriso liberatorio…veramente incredibile questo atleta che riesce addirittura ad arrabbiarsi per un secondo posto ad un Mondiale!

Veniamo a Paganin Ermes, atleta veterano, tanti anni di gare e di grandi risultati per lui. Sono parecchi i Mondiali a cui aveva già partecipato, sempre avvicinandosi al primo posto: l’anno scorso era consapevole di potercela fare, il braccio destro rispondeva bene, ed infatti si era guadagnato un’ottima medaglia di Bronzo.  Invece quest’anno Ermes si è conquistato uno splendido e tanto atteso primo posto, e finalmente può affermare con gioia di essere campione del mondo della categoria Master 90Kg! Ermes se lo merita veramente questo titolo, dopo tanti anni di dura preparazione, ci ha sempre creduto e tuttora fa fatica a credere di esserci riuscito sul serio, ma la medaglia d’oro è sua! Anche Ermes Paganin è uno dei migliori e più completi atleti italiani della nostra disciplina sportiva.

Cappa Davide ha dominato anche col braccio destro. Aveva in categoria degli atleti molto forti, specialmente il campione del mondo Master dello scorso anno, il russo Melentyev Oleg, un autentico colosso, che è riuscito a battere Davide nella fase delle eliminatorie. Davide mi ha veramente stupito, dato che l’ho visto gareggiare in maniera perfetta, senza sbagliare nulla, guadagnandosi così l’accesso in finale, dove Melentyev era arrivato da vincente senza problemi. Cappa ha fatto un’impresa storica, battendo nettamente il russo in tutti e due gli incontri della finale e guadagnandosi così una splendida medaglia d’oro, riuscendo nell’impresa di doppiare la medaglia vinta il giorno prima, stravincendo sia di destro che di sinistro!

La nostra Luciana Foianesi non è riuscita nell’impresa di mantenere il titolo mondiale nella categoria Master 70 Kg, che aveva vinto l’anno scorso, nonostante io dessi quasi per scontato che potesse farcela di nuovo. Il primo incontro è andato male, poi ha recuperato, ma ha poi perso l’ultimo incontro prima della semifinale, perdendo così la possibilità di salire sul podio: il risultato finale è stato un quarto posto che non le dà sicuramente soddisfazione.

Doveroso ricordare l’ottima prestazione di Accardo Giovanni, che si è piazzato al sesto posto nella categoria Master 70Kg. Accardo, pur non essendo stato in ottima forma durante la stagione agonistica SBFI, si è preparato al meglio per questo Mondiale, ed ha portato punti alla nazionale. Bravissimo questo atleta Master che, pur essendo residente in Sicilia, in una zona in cui fatica a trovare dei buoni compagni d’allenamento per migliorare, sta dimostrando costanza e tenacia.

Bravo anche Fiori Stefano, al suo esordio nella categoria 100kg Master: un ottimo decimo posto col braccio sinistro, che gli darà sicuramente lo spunto per prepararsi sempre meglio e poter ambire ad entrare nei primi sei della categoria.

 

I due giorni successivi, come sapete, erano quelli delle categorie più dure e difficili, quelle dei SENIOR, ma in cuor nostro speravamo di poter conquistare ancora qualche medaglia. L’inizio è stato piuttosto difficile: quasi tutti i nostri atleti non riuscivano ad imporsi.

Pavanello Emanuele, grande guerriero e combattente, era molto in tensione per questo Mondiale, dovendo gareggiare in una categoria molto numerosa ed agguerrita. Ciò nonostante, con degli ottimi incontri e grandi vittorie, ha ottenuto un notevole settimo posto col braccio sinistro! Emanuele in passato aveva già fatto delle ottime prestazioni ai Mondiali, arrivando sesto nel 2008 ed ottavo l’anno scorso.

Solo il nostro grande campione Lamparelli Frank si è veramente distinto nelle categorie SENIOR in questo Mondiale! La sua medaglia di bronzo nella categoria Senior 110 Kg Sx è stata una bellissima sorpresa per me, non essendo abituato a vederlo tirare così bene con il braccio sinistro! Ha vinto tre incontri di fila, ed è arrivato in semifinale perdendo contro il russo Artem Grishin, che poi a sua volta ha perso contro il campione mondiale Ivan Matyushenko. In questa categoria col braccio sinistro Frank è stato sconfitto solo da questi due atleti russi, conosciuti in tutto il mondo come due grandi campioni. Grandissimo Lamparelli che finalmente, dopo tanti anni e dopo tanti mondiali disputati, sfiorando spesso il podio senza mai raggiungerlo, può ora dedicare questa importantissima medaglia a sua figlia appena nata!

Parliamo anche del grande quarto posto ottenuto da Frank nella categoria di destro, che pensavo seriamente potesse vincere. Non mi sono sbagliato di tanto, Lamparelli ha fatto degli incontri strepitosi!  Gli è stata data una sconfitta per doppio fallo veramente scandalosa. Sono rimasto molto male nel vedere un arbitro Master Russo (Verena) decretare la vittoria di Lamparelli, e vedere in seguito il secondo arbitro annullarla in modo ignobile. Lamparelli, ormai stremato, ha perso così la possibilità di vincere l’incontro per accedere alla finale, incontro in cui gli sono stati di nuovo assegnati due falli di gomito in fase vincente. Frank è così arrivato quarto in categoria senza essere mai stato veramente battuto da un avversario, ma solo per falli in fase vincente. Resta veramente l’amaro in bocca per tutto questo, attenuato in parte dalla felicità che provo nel constatare che ora finalmente tutti i migliori atleti mondiali considerano Frank Lamparelli un possibile vincitore della categoria 110 Kg Senior al prossimo campionato del mondo. Credo che il tanto atteso sogno si stia avvicinando sempre di più!

Per quanto riguarda le nostre atlete femminili, va assolutamente citata l’ottima prestazione della nostra campionessa Pedoglia Monica, che è arrivata al quarto posto col braccio destro nella categoria SENIOR 55 kg! Incontro dopo incontro Monica si è portata ai primi posti, e solo per un doppio fallo ha perso la possibilità di conquistare una medaglia. Dopo tanti anni di assenza dai campionati del mondo, si può parlare di un ritorno veramente ottimo per questa atleta! Monica ha davvero la possibilità di salire sul podio ai prossimi campionati Mondiali, speriamo che il suo preparatore e marito Cristian Guatta la prepari al meglio facendole ottenere l’ambita medaglia! Dopo aver avuto due figli, Monica è riuscita a portare punti importanti alla nazionale. Grazie di cuore per la tua grinta!

Bravissima al suo esordio Acciaio Chiara, che porta punti e soddisfazione alla Federazione: un ottimo settimo posto per lei. Chiara ha iniziato da poco ma è decisa a crescere, ed è armata di grande passione che sicuramente la porterà ad ottenere risultati sempre migliori.

Da non dimenticare la nostra campionessa Lamparelli Layla, che per tanta emozione e tanta tensione non è riuscita a raggiungere i risultati che potrebbe ottenere. Speriamo che presto possa anche lei raggiungere  un podio mondiale.

Doveroso è ricordare anche Zanchi Luca e Basile Francesco che, al loro primo mondiale, hanno ottenuto delle importanti vittorie, arrivando nei primi quindici di queste numerose categorie.

Con la SBFI in passato avevamo già ottenuto dei grandi risultati nei Senior ai Mondiali, grazie a Campioni leggendari come Bruni Emanuele, Schivalocchi Nicola, Suardi Davide, Guatta Cristian e Frroku Edmir. Ora Lamparelli ha replicato la grande prestazione che Gasparini Ermes aveva fatto al Mondiale in Brasile due anni fa, cioè ottenere un terzo e un quarto posto SENIOR nella stessa edizione! Avere un giorno un Campione Mondiale italiano è ormai possibile, visto che il livello dei nostri atleti sta crescendo di anno in anno e in futuro potremo calcare anche il gradino più alto, grazie ai nostri atleti di punta!

Oltre alle 7 medaglie conquistate, voglio comunque complimentarmi con tutti i miei quaranta atleti per come si sono battuti. Ho visto alcune categorie davvero durissime, ma i nostri si sono comunque fatti valere!

Grande orgoglio anche nel vedere i nostri arbitri crescere sempre di più. Un ringraziamento speciale va a Menegazzo Fulvio. Purtroppo il suo comando non gli ha dato il permesso di partecipare all’intera settimana del Mondiale. È venuto ugualmente nei primi giorni, assicurando la sua importante presenza al meeting mondiale, dove sono emerse tante novità importanti, e ha anche seguito il corso di arbitro Master, conseguendo l’attestato ma non potendo in seguito riceverlo poiché non ha potuto arbitrare nei giorni di competizione.

Spettacolare salto di qualità di Katia Crucitti che, dopo aver arbitrato in due o tre competizioni estere e in tutte le più importanti gare italiane, si è iscritta al corso di arbitro mondiale Senior, passandolo a pieni voti! Grande orgoglio da parte mia nel vederla arbitrare come primo arbitro al mondiale, guadagnandosi la stima di tutti i suoi colleghi e portando un importante apporto tecnico ai nostri atleti. Complimenti Katia per la grande opportunità che hai dato alla nostra federazione!

Anche Bertoli Davide ha fatto il suo esame ed ha conseguito l’attestato di arbitraggio Junior Mondiale, e si prepara per passare anche lui come arbitro Senior negli anni futuri.

Va ringraziato per l’ottimo lavoro svolto il fisioterapista Cristian Cannoni, che lavora per la clinica mobile del Dott. Costa. Con grande passione e professionalità, ha massaggiato e sistemato al meglio tutti gli atleti della nazionale. Inizia un’importante collaborazione proprio con lui per le gare future.

Doveroso è anche ringraziare Serenella Capitani, che aggiornava in tempo reale tutti i tifosi ed appassionati su internet riguardo a tutti gli incontri del Mondiale e dei nostri atleti italiani in particolare!

Concludo con un nome molto importante, per me e per la Federazione SBFI che rappresento: Virna Nedrotti, che è stata sempre al mio fianco sistemando tutte le varie problematiche che di ora in ora, in trasferte del genere, nascono. Ha operato al meglio, mantenendo i rapporti con tutti gli atleti e con la WAF. Persona veramente preziosa e capace, devo tanto a lei per tutto l’aspetto organizzativo. Tante volte non viene citata, ma è sempre presente, sia nelle organizzazioni italiane che nelle ultime quattro edizioni dei Mondiali. Grazie di cuore per il tuo lavoro Virna e grazie per sopportarmi!

Un ringraziamento sentito  agli sponsor che con il loro contributo hanno permesso di avere divise nuove, pagare la prima iscrizione a tutti , il viaggio ad alcuni atleti e la totale trasferta ai più rappresentativi. Senza il loro apporto queste importanti riconoscimenti non si possono ottenere!

Impianti elettrici Bazzoli StefanoBurger King ArilicaGlobal System, Hotel Villa Del Sogno, Paradise di Monsano.

 

Presto parteciperemo ai World Games, che saranno l’anticamera delle Olimpiadi. È una notizia che aspettavamo da anni, e adesso è diventata realtà! Dovremo diventare tutti più seri ed affrontare il nostro amato sport con grande professionalità e serietà, in modo da essere pronti al meglio per questo grande avvenimento!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

 

Trofeo dello Stretto 2014

Scritto: September 28th, 2014, da SBFI

Ecco l’ultima competizione della SBFI, organizzata da Nino Falliti, prima del Campionato Internazionale.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

google google google