Resoconto Supermatch 2014

Quest’anno al Supermatch ho voluto provare la formula dei due giorni, il sabato il sinistro e la domenica il destro. Sto valutando la soluzione ottimale per rendere questo nostro evento sempre più spettacolare. Abbiamo avuto una buona partecipazione di atleti stranieri provenienti da Germania, Francia, Austria, Spagna, Svizzera, Ucraina, Ungheria. Come sapete il Supermatch prevede macro categorie ogni 10Kg, e ciò alza automaticamente il livello di difficoltà ma anche di spettacolarità. Abbiamo infatti assistito a grandi incontri, con alcune categorie anche molto numerose. In generale gli atleti italiani hanno dominato.

Vado ora a citare quelli che maggiormente hanno caratterizzato questo Supermatch 2014.

Nelle categorie femminili ho visto come sempre distinguersi le nostre atlete di punta. Pedoglia Monica, che oltre ad imporsi sulle atlete del suo stesso peso è sempre un pericolo anche per le più pesanti. Di destro la Pedoglia ha battuto in finale Henrietta Barzso, ed è poi arrivata terza in entrambi gli Assoluti, mentre in categoria di sinistro stavolta ha trovato l’ucraina Artomova Aleksandra che le ha strappato la vittoria. Carmela D’Apice, campionessa Assoluta d’Italia con entrambe le braccia, ha vinto sia la categoria che l’Assoluto di sinistro dopo una dura battaglia con la campionessa svizzera Thommen Carolina, ma stavolta di destro ha ceduto davanti ad una grande Lamparelli Layla. La Lamparelli era davvero preparata e ha conquistato l’Assoluto di destro battendo in finale Thommen Carolina. Notevole la prestazione della Lamparelli! Ora hanno mesi di preparazione davanti, sarà davvero interessante vedere di nuovo al tavolo queste campionesse. Vedremo se la D’Apice riuscirà a difendere i suoi titoli, o se la Lamparelli si imporrà anche in futuro.

Nelle categorie maschili, nei 65Kg hanno dominato con entrambe le braccia i due fratelli Tager, d’altronde due dei più forti leggeri al mondo! Si è distinto un grande Manco Castrese Franco, ottenendo il terzo posto dietro ai Tager sia di destro che di sinistro! Castrese continua a dimostrare la sua ottima preparazione fisica! I 75Kg erano una categoria durissima oltre che molto numerosa! Grimaldi Antonio ha stravinto con entrambe le braccia! Grandissimo questo nostro giovane campione, che ha finalmente risolto i problemi alla spalla destra che lo avevano costretto a saltare il destro al Campionato Italiano. Potente ed esplosivo, Grimaldi è perfino difficile anche solo da bloccare per i suoi avversari! Nel giorno del destro ha stupito sicuramente anche Virlan Ivan, atleta che è sceso di categoria, ma senza perdere la forza che già in passato lo aveva contraddistinto. Pensate che sia Grimaldi che Virlan hanno battuto il campione tedesco Schlitte Matthias, attuale vice campione dei 70Kg allo Zloty Tur Nemiroff! Gioco Placido ha dimostrato ancora la potenza del suo gancio, impegnando con il destro il campione francese Jozsef Lovei! Gioco si è piazzato terzo anche con il braccio sinistro, dietro a Grimaldi e al campione spagnolo Armando Garcia. Ottimo rientro a podio per Loche Andrea, che con la sua veloce toproll si è imposto su molti avversari, battendo anche il campione italiano Tortorici Massimo. Negli 85Kg ha difeso il tricolore un grande Paganin Ermes, che ha stravinto di destro ed è arrivato secondo anche con il braccio sinistro, disputando entrambe le finali con il forte ungherese Somogyi David, che poi è arrivato terzo all’Assoluto di destro! Vedo Ermes sempre carico e preparato, e si merita sempre un’ulteriore lode considerando che già da anni è un master, ma in Italia continua a confrontarsi sempre con successo contro i Senior. Nei 95Kg, come prevedevo, ha stravinto il nostro campione Nimis Giovanni, che stavolta ha però dovuto accontentarsi del terzo posto con il sinistro, dopo un duro incontro con il francese Lukas. Il campione ungherese Peter Kovacs ha vinto senza problemi il braccio sinistro, ma nulla ha potuto contro Nimis di destro. Anche nei +95Kg avevo previsto un dominio del grande Lamparelli Frank, nonostante un ottimo Cappa Davide, che ha impegnato Lamparelli nel primo incontro. Cappa poi è arrivato terzo di destro, ma ha vinto con il braccio sinistro. Vedo sempre più competitivo Battaglia Manuel, che ha dato vita a grandi incontri, arrivando in finale di destro e terzo di sinistro.

All’Assoluto di sinistro ha davvero dominato il grande campione Guatta Cristian! Dopo oltre 20 anni di carriera, anche in questi ultimi anni ha continuato ad ottenere successi e a dar vita a incontri spettacolari! Guatta aveva fatto i +95Kg perdendo in finale con Cappa, ma poi all’Assoluto ha dato il massimo battendo per ben due volte sia Cappa che il campione ungherese Peter Kovacs, che attualmente è 3° Europeo con il braccio sinistro negli 85Kg! Grande davvero la prestazione di Guatta, come grande è stata quella di Cappa Davide. Cappa è un master che in Italia continua ad essere tra i Senior più forti in assoluto con entrambe le braccia!

All’Assoluto di destro ha dominato come sempre il nostro campione Assoluto d’Italia Lamparelli Frank. Ormai la distanza tra lui e gli altri è notevole, d’altronde è uno dei più forti 110Kg al mondo. In Italia pochi possono tentare di contrastarlo, e sono appunto altri atleti di livello mondiale come Cappa, Nimis e Gasparini. Infatti abbiamo visto ancora una volta una finale agli Assoluti tra Lamparelli e il nostro campione Nimis Giovanni, che si è imposto senza problemi su tutti gli altri.

Quattro finalisti italiani, quattro grandi campioni da anni presenti tra i Migliori d’Italia.

Ho visto un ottimo livello a questo Supermatch, grazie anche ad altri forti atleti che voglio citare, come De Marchi Tomas, Lutai Adrian, Sabadotto Yan, Harutyunyan Hrant, Coltuneac Ionel, Casagrande Luca.

Per il fine settimana pubblicherò le foto e i risultati del Supermatch, e probabilmente anche il Calendario SBFI.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

IN EVIDENZA

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia