Bilancio annuale 2012

Eccomi come di consueto per il bilancio annuale. Diciassette anni di SBFI, diciassette anni assieme. Abbiamo creduto e combattuto per questo sport “minore”, minore solo se consideriamo gli aspetti economici e il riscontro nei mass media, ma non certo se consideriamo l’organizzazione e la professionalità raggiunta per le gare, l’impegno richiesto per la preparazione agli atleti, e la partecipazione di tutti gli appassionati! Sappiamo bene quali siano i sacrifici richiesti a chi gareggia e a chi organizza per raggiungere i livelli odierni, eppure il braccio di ferro in Italia sta continuando a crescere!

Concludiamo l’anno migliore da quando ho fondato la SBFI. Quest’anno abbiamo avuto il nazionale dei record: come numero di atleti partecipanti (246), di pubblico, di livello raggiunto in tutte le categorie e agli Assoluti! Ma in generale tutte le gare in calendario sono state un successo. Ho visto tanti nuovi atleti, nuovi campioni in erba pronti ad insidiare il posto dei veterani.

La SBFI ha patrocinato una quarantina di gare (tra quelle in calendario e quelle extra), con un giro di 1300 atleti iscritti. Abbiamo fatto 6 trasferte all’estero con una cinquantina di atleti. Siamo andati in tre scuole per partecipare alla didattica sportiva e diffondere la nostra disciplina. Abbiamo inoltre partecipato a tre importanti fiere, lo Sport Show a Brescia, la DAF a Rimini e l’America’s Fun a Reggio Emilia.

Ringrazio per questo tutti gli atleti d’Italia! Grazie per continuare ad amare e portare avanti assieme a me questa disciplina sportiva, pur tra mille difficoltà.

Se é stato l’anno migliore per certi aspetti, per altri é stato anche il più difficile! In questo periodo di crisi é difficilissimo offrire un calendario ricco di appuntamenti e assicurare uno standard qualitativamente elevato per le gare principali. Credo di esserci riuscito, ma vi assicuro che le difficoltà si sono moltiplicate rispetto ad anni fa.

Continuate ad impegnarvi e a venire alle gare, soprattutto alle tre principali: Nazionale, Internazionale e Supermatch, e io prometto che farò il possibile per renderle ancora più professionali ed avvincenti.

 

Come in ogni bilancio vado a nominare i super Campioni che si sono distinti in questo 2012.

Partiamo dai due campioni Assoluti 2012, Lamparelli Frank con il dx e Nimis Fabio con il sx.

Si sono distinti non solo al Nazionale, ma anche all’Internazionale erano entrambi arrivati in finale contro il campione kazako Trubin. Questi due Campioni sono tra i più forti atleti d’Italia anche con l’altro braccio.

Lamparelli quest’anno si é ripreso il titolo Assoluto che aveva perso lo scorso anno, dimostrando di essere l’uomo più forte d’Italia di dx. Al mondiale e allo Zloty é stato sinceramente sfortunato, questo é il mio giudizio. Credo che meriti di più e spero che in futuro possa dimostrarlo.

Conclude comunque un anno in cui é all’Internazionale e 2° Assoluto perdendo solo con Trubin, indiscusso all’Assoluto Nazionale dx e 3° Assoluto sx.

Nimis Fabio ha conquistato per la seconda volta il titolo Assoluto di sx. Lo scorso anno c’era quasi, aveva ceduto in finale lo scettro al fratello Giovanni, mentre quest’anno é riuscito a strappargli il titolo di uomo più forte d’Italia di sx. Conclude con un 2° posto Assoluto sx all’Internazionale perdendo solo con Trubin, oltre che 1° Assoluto sx al Nazionale.

 

A livello Internazionale quattro fuoriclasse hanno dato lustro alla SBFI: Nimis Giovanni, Guatta Cristian, Gasparini Ermes e Cappa Davide. Probabilmente grazie ai loro risultati questo é complessivamente l’anno migliore della SBFI in campo Internazionale.

C’è stato, con mia grande soddisfazione, l’inserimento di Nimis Giovanni nel Ranking mondiale tra i 100kg più forti al mondo! Un italiano nel ranking é una pagina storica della SBFI!

Per il nostro campione un riconoscimento importante che corona grandi risultati: all’Internazionale in Italia oltre che 3° Assoluto, alla Gladiator’s night in Svizzera, al Nazionale dx e sx e addirittura in entrambi gli Assoluti allo Zloty Tur Nemiroff.  Direi un anno da incorniciare, Giovanni è stato il miglior atleta SBFI del 2012.

Grande conclusione dell’anno per Guatta Cristian, il campione veterano per eccellenza della SBFI! Spettacolare il suo incontro con Frroku Edmir all’assoluto del Nazionale, con cui ha conquistato il 3° posto Assoluto al Nazionale. E grande impresa allo Zloty Tur, con un dx e un 9° sx, conquistati con vere e proprie battaglie al tavolo! Mi fa molto piacere rivedere in gran forma questo campione che in passato ha conquistato tanti titoli! Tanto per citarne un paio ricordo che é stato campione Assoluto d’Italia dx nel 2001, vice campione del mondo di sinistro nel 2000, oltre che addirittura 8 volte campione Assoluto d’Italia di sinistro! Vanta davvero un curriculum impressionante!

Il campione che rappresenta la nuova generazione, Gasparini Ermes ha fatto parlare di sé con le sue imprese! Grandi prove, un all’Internazionale a Senec, in una delle gare più dure d’Europa, e un 3° sx e 4° dx al Mondiale lo hanno proiettato tra i super campioni italiani! Davvero incredibile la sua rapida ascesa! A soli 19 anni è salito su un podio Mondiale Senior! Complessivamente, considerando entrambe le braccia, ha fatto la miglior prestazione mondiale di sempre per un italiano!  Peccato per la fine dell’anno, dopo il mondiale ha riportato problemi fisici che hanno compromesso il suo nazionale. Ma sono certo che ritornerà alla grande!

Altro grande campione e veterano, il nostro Cappa Davide! Ora é un master, avendo superato i 40 anni, ma continua ad essere uno dei più forti Senior d’Italia in assoluto, sia di dx che sx! Infatti all’Internazionale era 3° Assoluto sx e 4° Assoluto dx, al Nazionale è 1° sx 110Kg e 2° dx dietro a Lamparelli.  Era prevedibile che un atleta del suo calibro, temuto a livello Internazionale tra i Senior, facesse grandi cose nei Master. E infatti ha sbaragliato la concorrenza: 1° Europeo Master di sx e 1° Mondiale Master di dx!

 

Grandi imprese di questi Campioni che fanno parlare degli atleti italiani nel mondo!

Ma non dimentico certo tanti altri che hanno reso grande il calendario SBFI quest’anno!

Spero che altri possano distinguersi in futuro e affiancare i fuoriclasse citati.

Concludo col riportarvi una telefonata che ho ricevuto giorni fa: mi ha contattato un atleta straniero dicendomi che verrà ad abitare in Italia e vuole entrare nella SBFI. Mi ha riferito di aver parlato tempo fa con John Brzenk, dicendogli di essere preoccupato perchè pensava che il braccio di ferro italiano non fosse molto diffuso e che il livello fosse basso. Brzenk lo ha tranquillizzato dicendogli che invece in Italia ci sono gare molto belle e ben organizzate e che c’è addirittura un atleta, Nimis Giovanni, nel ranking mondiale. Potete immaginare la mia soddisfazione! Il grande John Brzenk che spiega a uno straniero il valore delle nostre gare e di un mio atleta!

Spero proprio di prendermi ancora in futuro queste soddisfazioni!

Ringrazio come sempre il mio staff per il prezioso contributo che continua a dare al braccio di ferro italiano!

Ringrazio gli sponsor che ci sostengono e permettono di far crescere la nostra disciplina sportiva.

Preparatevi per un 2013 carico di nuove sfide che vi attendono!

Buon fine a tutti!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN