Campionato Italiano a squadre 2014

È stata spettacolare l’ottima riuscita del Campionato italiano a squadre! Grazie alla sua passione per la nostra disciplina sportiva, il responsabile organizzativo Gambirasio Fabrizio ha ottenuto quasi 100 atleti iscritti e ben 10 squadre da tutto il territorio nazionale! Un grande elogio a questo campione, che con notevole impegno ha stimolato tutti e ha dato nuova linfa ad una delle squadre più blasonate d’Italia, i Virus, portandola vittoriosa a questo titolo nazionale! Doveroso citare anche Barone Ivan e Casagrande Luca, che hanno supportato Gambirasio durante tutte le fasi di preparazione di questa avvincente competizione. Pensate che per questo riuscitissimo campionato a squadre abbiamo avuto addirittura tre articoli : sul Giorno, su Repubblica, e sulla Gazzetta dello sport!

Prima di parlare delle varie squadre, citiamo i vari atleti che si sono battuti per le loro rispettive squadre.

La categoria dei 60 kg è stata vinta proprio da Gambirasio Fabrizio, che si è imposto su Fancellu Luca, ottenendo così, oltre al successo organizzativo, anche una schiacciante vittoria. Manghi Thomas ha vinto su Novelli Maurizio e Agasi Davide, dimostrando di essere sempre un grande campione.

Una categoria difficile, i 70Kg, che sono stati vinti dal pluricampione nazionale Vladaj Aleksander, con 2° Gheorghita Silviu del team Tyrsenoi, e 3° Coltuneac Mihai.

Robasto Matteo ha vinto i 75 kg, peccato che non abbia partecipato al Nazionale, qui è riuscito a battere addirittura Vladaj!

Negli 80 kg, Catarig Sergiu ha battuto il grande veterano Marangon Ermanno, leader del team Eurobody.

Si è ripreso il titolo degli 85 kg il campione Cesari Massimo, battendo un ottimo Vilardi Tony, che presentava la novità del campionato: la nuova squadra di Torino, “I  Corvi”.

Grande prestazione anche per Testa Claudio, che ha battuto un ottimo Vannini Mathia e perso solo con Cesari Massimo, che ha vinto così anche i 90Kg.

Non c’è stata storia nei 95 kg, dove ha vinto Pierini Michele su Ferrazzo Salvatore, due atleti sempre a podio.

Sircana Daniele è stato il leader dei 100 kg, battendo un ottimo Furegato Enrico. Peccato che Furegato gareggi di rado, potrebbe veramente essere tra i migliori atleti in Italia se gareggiasse più spesso.

Cappa Davide ha fatto da padrone nei 110 kg insieme a De Marchi Tomas che ha invece vinto gli oltre 110 kg battendo il  grande Daniele Sircana, che per ottenere punti per la propria squadra si era iscritto anche in questa categoria di peso superiore.

Come detto prima, è stato veramente un grande successo di atleti e campioni. Le squadre avevano veramente dei grandi nomi e i primi 6 di ogni categoria erano tutti preparatissimi. Un meritato elogio alla squadra dei Virus, che dopo tanti anni si è ripresa il titolo Assoluto fra le squadre d’Italia! Veder gareggiare nuovamente due leggende del braccio di ferro italiano come Callegaro Mauro e Brevi Annarella è stata per me una forte emozione!

Al secondo posto la squadra rivelazione di questi ultimi anni, i Tyrsenoi. Una squadra che ha al suo attivo più di 50 atleti, e il merito va al campione Daniele Sircana e al suo amico Cristiano Agosto, che con grande impegno e dedizione hanno messo in piedi un team veramente eccellente e con atleti di grande forza e sportività, trasmessa dal loro leader.

Grande soddisfazione per Castellani Fabrizio, che porta al terzo posto la sua ottima squadra Romagna Armwrestling. Anche Fabrizio può contare su degli ottimi atleti, che dopo anni di allenamento e consigli hanno raggiunto il podio in questa importante competizione. Un sentito elogio va a tanta passione e a tanti anni di duro lavoro per migliorare nella nostra disciplina sportiva.

Quarta classificata è la squadra Eurobody di Rovigo, sempre presente e compatta a questo campionato. Ermanno Marangon, il loro leader, può contare su degli ottimi componenti. Peccato che molti di loro, eccetto le ragazze e il sempre presente Finotto Marco, non gareggino più spesso durante l’anno. Potrebbero sicuramente ottenere molto di più se fossero presenti a un maggior numero di competizioni nazionali.

I Corvi sono la nuova squadra di Torino, capitanata dal veterano Vilardi Tony (pensate che gareggiava assieme a me). Parte con degli ottimi atleti che sicuramente anche al campionato Internazionale gli daranno grandi soddisfazioni. Qui intanto guadagnano un buon quinto posto.

La seconda squadra dei Virus è addirittura sesta, mentre settima è la squadra di Brambillasca Marco, Prima Virorum, anche lui veterano del braccio di ferro. Ottava è la squadra Ordine dei Templari di Fiananese Nicola, trascinatore e preparatore di questa squadra.

Chiudono al 9 e 10 posto la seconda squadra dei Tyrsenoi, Dark Side, e la squadra dei Diavoli Veneti di Bertoli Davide. Purtroppo entrambe avevano pochissimi atleti per poter competere con le altre squadre a livello numerico.

Ottimi gli arbitri, che dimostrano sempre una grande bravura e un’accurata preparazione : Bertoldi Federico, Katia Crucitti, Carabelli Lorenzo e Tortorici Massimo. Un grande ringraziamento va anche alla nostra giudice di gara Sara Pagani, che da sola ha seguito tutta la procedura di iscrizione, la formazione dei gironi di gara e tutti i punteggi dei vari atleti e delle squadre!

Un ringraziamento speciale va a Gambirasio Fabrizio e al sindaco di Turbigo per questa grande possibilità che hanno dato alla federazione italiana di braccio di ferro!

Se mi permettete due piccole note negative: il fatto che dopo tanti anni non era presente la mia squadra Over Mas Brescia (quest’anno non siamo riusciti ad assemblarla) e la mancata presenza della squadra vincitrice dell’anno scorso, Il Branco di Zucca Marino.

Rizza Claudio – Presidente SBFI

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN