Riflessioni post Mondiale 2012-Campioni Italiani

Siamo di nuovo a casa, e prendendo spunto anche da questa trasferta in Brasile, ho fatto qualche riflessione sugli ultimi 10 anni del panorama del braccio di ferro Mondiale e sulle imprese dei nostri Campioni Italiani.

Protagonista di questo Mondiale è stato Gasparini Ermes, con un 3° Senior di sinistro negli 85Kg su 18 atelti e un 4° Senior di destro!!! Questo talento del braccio di ferro, a soli 19 anni, ha fatto un’impresa!!! Oltretutto Ermes ha sfiorato anche il podio di destro, perdendo due volte con il russo vice campione del mondo  Maksim Maksimov!

Come ho già detto tante volte, il livello dei Mondiali nei Senior non è più quello di 10 anni fa, quando c’erano due federazioni. Oggi gli atleti sono concentrati tutti in una sola federazione e arrivare a podio è ancora più dura!

Vedere un italiano su un podio Senior di questo livello è un’ emozione indescrivibile!

Negli ultimi anni ci hanno regalato questa emozione:

Frroku Edmir, tre volte 3° (2004,05,06) negli 85Kg e due 2° (2007,08) nei 90Kg

Nimis Giovanni, 3° allo Zloty tur Nemiroff (2010) nei 95Kg

Gasparini Ermes, Mondiale (2012) negli 85Kg!

E non dimentichiamoci le grandi imprese della prima metà degli anni 2000 di Campioni che per molti anni hanno dominato le classifiche Italiane, come:

Bruni Emanuele , 2° (2001) nei 110Kg

Schivalocchi Nicola, tre volte 3° (1999,2000,2001) nei 75Kg

Guatta Cristian, 2° sinistro (2000) negli 80Kg

Suardi Davide, 3° sinistro (2002) nei 70Kg

Ma voglio sottolineare che anche due grandi Campioni italiani come Lamparelli e Cappa, negli ultimi anni con le loro imprese in campo Internazionale, hanno scritto pagine memorabili nella storia della SBFI!

Del grande posto di Cappa nei Master ho già scritto.

Lamparelli è arrivato 8° di destro, ma ci tengo a sottolineare che anche ad un Mondiale le categorie non sono sempre tutte dello stesso livello, e stavolta i 110Kg erano davvero impossibili!

Vi faccio notare una cosa: Lamparelli ha battuto all’inizio, quando entrambi erano a parità di stanchezza, il russo Artem Grishin, all’ultimo Europeo su 19 atleti! Me lo ricordo perchè Grishin in semifinale aveva quasi battuto Farid Usmanov! Stavolta pure lui era 11° ! Prossimamente metterò il video del loro incontro.

Dal 1996 ho saltato solo un Mondiale, li ho visti di persona praticamente tutti, e vi assicuro che un Lamparelli 10 anni fa avrebbe fatto sicuramente podio. Anni fa non esistevano categorie come ad esempio quella dei 110Kg o 100Kg che vedo ultimamente come livello qualitativo degli atleti. Un Arsen Liliev che arriva , un Terence Opperman 3°, un Tokarev 5°…  I nostri Campioni oggi devono affrontare davvero un livello più alto!

Ho fatto queste riflessioni sull’onda dell’entusiasmo per questo Mondiale!

Ritengo quindi che tutti i Campioni che ho citato sopra, si siano conquistati il diritto di rientrare in futuro tra I Campioni Leggendari della SBFI, al fianco di quelli che negli anni precedenti riuscivano a vincere Mondiali o Europei.

Per come conosco il braccio di ferro, un atleta che negli ultimi anni mi porta a casa un podio Senior ad un Mondiale, a un Europeo o a uno Zloty tur, è simile a quello che 20 anni vinceva il Mondiale o l’Europeo. Ve lo dico io che ai Mondiali ed Europei di 20 anni fa c’ero e sono arrivato 4° Mondiale nel 1991!

Ovviamente per essere inseriti tra le Leggende Italiane del braccio di ferro non basta aver fatto un grande risultato una volta, devono esserci sia le imprese Internazionali che le imprese in patria. Per avere questo importante riconoscimento ci vogliono entrambe le cose, come hanno questi Campioni!

Non inserirò subito tra le leggende quelli che sono agli inizi della carriera o che sono ancora in piena attività agonistica (che trovate ovviamente nella pagina I Migliori d’Italia), ma appena avrò tempo inserirò intanto un paio di questi nomi. Poi nel tempo li metterò tutti.

Sappiamo benissimo quanto sia dura affrontare i Campioni dei paesi dell’est, soprattutto perchè tutti i nostri atleti praticano questo sport tra mille sacrifici!

Avere oggi in Italia Campioni come Lamparelli, Gasparini, Nimis, Cappa e Frroku, alza davvero il livello Internazionale della SBFI!

Spero che a questi Campioni se ne aggiungano presto altri!

E ora vi aspetto tutti al grande Nazionale del 20/21 ottobre!

Presidente S.B.F.I. RIZZA CLAUDIO

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN