XXVI Campionato Europeo – Bucarest 21/29 maggio 2016

Quest’anno il campionato europeo si è svolto a Bucarest in Romania. Sei gli atleti che si sono presentati per difendere i colori della nazionale italiana. Ci tengo a dire che purtroppo che per la difficoltà economica, ho chiesto un sacrificio e tutti questi sei atleti che si sono autofinanziati. La federazione ha coperto solo la quota annua per la partecipazione degli atleti. Ci tengo subito a ringraziare indipendentemente dai risultati, questi atleti che dimostrano che il nostro sport è fatto anche di tanta passioneo.

Partiamo con le categorie master: Peruch Ivano vince, nei 100 kg grand master sinistri, la medaglia di bronzo, mentre di destro è quinto. Soddisfazione per lui anche se va detto che erano pochi atleti in categoria.

Il Re Leone, il nostro Bertacchi Giulio, dopo alcuni problemi fisici, non ha voluto mancare a questo europeo: grande esempio di passione e volontà per tutti. È sesto di sinistro e quinto di destro! Mi inchino a questo uomo di sport, esemkpio per tutti!

La nostra Alina Biryeva si presenta per la prima volta a un europeo: tutta esperienza per questa forte atleta. Buona anche la sua prestazione: è sesta, molto motivata e decisa a far sempre meglio. Un buon risultato mondiale può arrivare anche quest’anno!

Harutyunyan Hrant non riesce ad entrare in competizione, grande grinta ma anche tanta tensione: i risultati  non sono sicuramente soddisfacenti per questo ottimo atleta. Nono di sinistro, sedicesimo di destro. Avrà tutto il tempo per rifarsi.

Anche Adrian Lutai non riesce a fare dei piazzamenti ottimali, la sua preparazione e forza potrebbero dargli un migliore risultato, anche lui un po’ nervoso al tavolo. Decimo di sinistro e sedicesimo di destro. Non è sicuramente un risultato soddisfacente per questo atleta, anche lui si potrà sicuramente rifare, le potenzialità le ha!

p

Strepitoso, meraviglioso è Manghi Thomas! E’ medaglia di bronzo: un risultato sorprendente e soddisfacente che lo colloca tra i migliori atleti mondiali nella categoria dei 60 kg senior. Sono veramente soddisfatto di questo grande risultato! Thomas si è dimostrato sempre presente negli appuntamenti importanti e sempre a podio, ha lavorato con grande cura e pazienza la sua preparazione ed oggi sta ricevendo la giusta soddisfazione di tanti sacrifici. Grazie Thomas a nome della Federazione che rappresento, il tuo risultato ci porta lustro ed interesse. Concludo nel esprimere ciò che ho visto: purtroppo ci possono essere anche delle inesattezze ma Thomas poteva benissimo giocarsi la finale che gli auguro di fare in Bulgaria al campionato del Mondo.

Era presente anche il nostro Arbitro Katia Crucitti. Diventa difficile esprimere il sentimento di grande stima che ho nei confronti di questa rlagazza che fino a pochi anni fa non conosceva il mondo dell’armwrestling. Katia, con grande caparbietà, grinta e volontà, oggi viene collocata tra i migliori arbitri al mondo. Si è guadagnata il certificato di Arbitro Senior WAF , la possibilità di essere arbitro esaminatore alla EAF e premiata come miglior arbitro del campionato Europeo 2016, in ricordo del grande Henry Nascali. Grazie Katia, grazie di cuore per quello che hai fatto e farai per la Federazione Italiana, sono e siamo onorati e orgogliosi di averti!

       

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN