Resoconto gare 2011

vallenari-petroni-2011.jpg  surmonte-2011.JPG

Contest Etrusco 02-04-2011

 

Competizione che da anni fa parte del nostro calendario SBFI e sempre ben organizzata dal team Tarquinia di Crescia Paolo e Tiziano, Zaganelli Roberto e Rossi Stefano.

Sempre un notevole numero di atleti partecipanti: ben 82 per 114 iscrizioni.

Tra loro anche un notevole numero di atleti tra i più forti d’Italia, come Vallenari, Petroni, Parissi, Cesari, Vladaj, Casalini, Meloni, Zaganelli, Capra ecc. , che naturalmente hanno reso importante questo evento.

Nelle categorie di sinistro sono stati nettamente superiori Crescia Emanuele che ha vinto l’Assoluto sotto gli 85 kg e Vallenari Daniele sopra gli 85 kg. Nessun atleta presente è riuscito a impegnare questi due campioni che hanno vinto in totale tranquillità.

Il campione Meloni ha vinto faticando contro un ottimo Manco Castrese Franco che ha dimostrato di poter contrastare i campioni della categoria 60 kg, mentre nei 70 kg Vladaj ha battuto il vice campione del Mondo Master Capra Franco. Cesari ha vinto su Tortorici gli 80 kg e Zaganelli ha vinto gli 85 su Di Micco, entrambe finali molto equilibrate e combattute. Nelle categorie massime Petroni ha vinto i 100 contro Parissi, facendo però molta fatica a causa di un suo calo di condizione fisica ma anche della buona forma di Parissi, un atleta sempre difficile da battere. Vallenari negli oltre 100 kg è risultato nettamente superiore a Casalini che c’ha provato in tutti i modi senza però creare problemi a Daniele.

Con il ritiro di Petroni, all’Open Vallenari ha vinto senza problemi davanti a Parissi e a un ritrovato De Leo Alfredo. Va detto che un Vallenari così avrebbe fatto certamente bene con tutti e fa ben sperare per l’Internazionale, dove si confronterà con i più forti d’Italia e anche con gli atleti stranieri.

 

Super Match dell’Agro 03-04-2011

 

Soddisfazione nel partecipare a questa competizione a Napoli!

Giunta alla terza edizione, ha visto sempre aumentare il numero degli iscritti.

Merito anche del lavoro dei nuovi delegati SBFI della Campania, Paciello Luigi e Tonino Grimaldi, che hanno creato una squadra con più di 40 atleti e che già da tre anni organizzano gare in calendario nazionale.

Se negli anni scorsi il livello degli atleti Campani era basso, adesso ho potuto osservare il notevole miglioramento con atleti preparati sia fisicamente che tecnicamente.

Cito Marrese Luigi e Marino Luigi, due atleti giovani e ben preparati che sicuramente avranno un futuro in salita nel nostro sport. Un nuovo atleta, Paciello Luigi, che da un anno è passato dal body building al braccio di ferro e che è dotato di notevole forza; dovrà solo migliorare tecnicamente e si prenderà parecchie soddisfazioni.

Vincitore Assoluto è il tesserato SBFI Francesco Surmonte, che in Campania rimane ancora imbattuto. Gareggia ormai da cinque anni ed è sicuramente più esperto e preparato degli altri.

 

Ci tengo a invitare tutti questi atleti, ma in particolare tutti gli atleti del sud, al nostro Internazionale del 10/11 giugno nelle Marche.

La SBFI cerca di organizzare eventi nel Centro Italia proprio per favorire la presenza di più atleti possibili.

Stavolta mi auguro di vedere tanti atleti del Sud che dovranno fare la stessa strada degli atleti del Nord per venire alla gara.

Vi aspetto tutti quanti per far crescere il braccio di ferro in Italia.

Ricordatevi ciò che dico da anni: le gare promozionali sono importanti, ma è al Nazionale, all’Internazionale e al Supermatch che conta davvero la presenza degli atleti di tutta Italia!

 

Gladiator’s Night  09-04-2011

 

Anche la trasferta in Svizzera per gli atleti della SBFI è andata alla grande!

Ricordo che la Gladiator’s night, organizzata dal pluri vice-campione mondiale Pascal Girard, è una delle competizioni internazionali che richiamano più campioni.

Quest’anno era presente addirittura il campione del mondo dei 100 kg, il Kazachistano Trubin Dmitriy.

Nei master è rientrato una leggenda del braccio di ferro italiano, il grande Gasparini Massimo; nelle eliminatorie ha battuto lo svizzero che poi è arrivato primo, purtroppo però il nostro Gasparini ha avuto problemi di resistenza ed è quindi arrivato terzo.

Milani Stefano nei  65 kg ha fatto una buona prestazione ed è arrivato in finale.

Anche il campione italiano Paganin Ermes ha fatto una gran gara e ha conquistato il podio dietro a due atleti fortissimi come Pascal e Balashov, atleta kazachistano che ha battuto Pascal. Paganin può essere fiero del suo risultato che gli fa ben sperare per l’Internazionale.

Lamparelli Frank ha dimostrato come sempre di essere un atleta di livello internazionale arrivando in finale con estrema facilità; ha perso solo con il campione Mondiale Trubin, che ha dovuto impegnarsi parecchio e alla fine si è complimentato con Frank facendogli capire quanto lo ha fatto soffrire.

Infine la sorpresa della gara: Ermes Gasparini, figlio di Massimo, dopo aver vinto gli Juniores ha voluto provare a fare i Senior pur non essendo ancora maggiorenne. Ha vinto ben quattro incontri di fila battendo nelle eliminatorie anche il vincitore  della categoria Paul Maiden!!! Si è poi classificato terzo davanti addirittura al campione svizzero Blaser Michael. Autentica rivelazione della gara, a quanto pare la genetica per il braccio di ferro si è trasmessa dal padre al figlio!

maiden-gasparini-2011.JPG  lamparelli-trubin-2011.JPG

Rizza Claudio – Presidente SBFI

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN