Resoconto Zg Strong World Cup 2019


SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia - Zg Strong World Cup 2019

Strepitosi i risultati della World Cup di Zagabria. Se precedentemente questa competizione era vinta da atleti del Kazakhstan, adesso l’Italia ha fatto da padrona.
Nell’assoluto destro i primi due posti sono stati occupati da due dei nostri più grandi campioni italiani: Manuel Battaglia che vince davanti al suo compagno di squadra Tomas De Marchi.
Un risultato decisamente importante che dimostra che gli italiani possono vincere gare molto difficili e che il loro livello è sempre più alto.
Doveroso è fare grandi complimenti a Manuel e Tomas.

Cinque gli atleti italiani in competizione.

Partiamo dalle categorie femminili dove erano presenti alcuni podi europe e mondiali, spaventoso il livello delle ragazze all’estero.
Monica Pedoglia, che nella categoria sotto i 65 Kg ha ottenuto il terzo posto vincendo atlete di peso superiore. Buonissima la sua preparazione, molto caparbia e con grande voglia di vincere.
Da citare anche il suo quarto posto nella categoria sotto i 65 Kg con il braccio sinistro.

Buona anche la prestazione di Carmela D’Apice che ha combattuto con avversarie agguerrite e si è aggiudicata un secondo posto nella categoria oltre 65 Kg sinistro e un terzo posto con il braccio destro. Visto questi risultati, sembra che il problema alla spalla sia superato. Gli auguriamo che per la prossima gara possa raggiungere il podio più alto.

Denis Tognana, convocato come arbitro di questa competizione, non ha voluto mancare nel partecipare come atleta. Nella categoria Beginners oltre gli 85 Kg ha ottenuto un piazzamento nei dieci arrivando nono in una categoria di quasi venti persone con atleti molto più pesanti di lui.

De Marchi Tomas vince l’Open dei Master senza alcun problema, dimostrando di essere nettamente più forte dei sui sfidanti. A causa di un infortunio è solo quarto nei Senior oltre i 105 Kg, ma ritrova grinta e cattiveria per l’assoluto dove si guadagna la finale.

Battaglia Manuel non parte bene con il braccio sinistro ed è solo terzo. Purtroppo questo braccio ha ancora dei problemi. Un’altra storia è con il destro. Manuel stravince sia la categoria oltre i 105 Kg sia l’assoluto imponendosi come leader indiscusso di questa competizione e portando grande soddisfazione al Braccio di Ferro italiano.

Decisamente positiva questa trasferta. In una gara molto famosa e prestigiosa, chiamata non a caso World Cup, questi risultati ci gratificano per il lavoro che stiamo facendo.

Presente ad incitare e controllare il preparatore di Manuel e Monica, il campione Cristian Guatta, che si è fatto sentire spronandoli e motivandoli.

Claudio Rizza

Photogallery

       

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia