SBFI People – Aurelio Viola

1. Da quanto tempo pratichi questo sport e come ti sei avvicinato al braccio di ferro?

Viola: Ho iniziato nel 2012 e mi sono avvicinato al mondo del braccio di ferro perché ho iniziato a sentir parlare delle competizioni e successivamente ho conosciuto un ragazzo (Zilli Roberto) che era già nell’ambito sportivo.

2. Sei stato la rivelazione della Coppa Italia. Come hai vissuto la tua vittoria e come ti sei preparato a questa competizione?

Viola : È stata una bellissima quanto inaspettata Vittoria. Pensavo di poter far bene ma non mi aspettavo un tale risultato. Mi sono preparato in modo intenso, dedicandomi molto non solo all’ aspetto fisico ma valorizzando altrettanto quello mentale

3. Parteciperai al Super Match? Che cosa ti aspetti da questa gara?

Viola : parteciperò al Super Match. È una delle gare più difficili in assoluto in Italia quindi, proprio per questo motivo, la voglia di far bene c’è e cercherò di dare il meglio di me stesso

4. Nel mondo del Braccio di Ferro Mondiale, c’è un atleta che per te è fonte di ispirazione? Se si, chi e perché ?

Viola : Nel panorama mondiale la mia fonte di ispirazione è Frank Lamparelli. Questo atleta ha attirato la mia attenzione perché è molto preparato a livello tecnico e perché ha dato molto e può ancora dare tanto al Braccio di Ferro italiano

5. So che ti è stata proposta una sfida; perché l’hai rifiutata? Ti piacerebbe, in futuro, avere nuovamente questa opportunità?

Viola : Non ho accettato di fare l’incontro perché in accordo con il mio preparatore Antonio De Filippo abbiamo ritenuto che la mia preparazione non era ancora adeguata per quel tipo di Match. Continuando ad allenarmi mi piacerebbe in futuro poter affrontare questo tipo di incontri.

Katia Crucitti



       

IN EVIDENZA

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia