XI Trofeo del Mediterraneo 2016

Ormai è una delle classiche del nostro calendario nazionale: il trofeo del mediterraneo, orami giunta alla sua undicesima edizione. Bella la cornice sul lungo mare di Reggio Calabria e il palco dove tutti gli atleti si esibiscono, è davanti all’arena Ciccio Franco, con un pubblico da emozione. Gli organizzatori sono sempre loro, ormai anni di grande amicizia e collaborazione: Tomaselli Emilio e Giusi Testini. Grande lavoro fatto negli anni da parte della federazione, il saud sempre più protagonista e sempre più campioni nascenti. Presenti, a questo importante evento, le scuole di braccio di ferro di Sammartino Dario, Lucarelli Antonello, Accardi Massimo, Paciello Luigi, Tomaselli Fortunato, Falliti Antonino e i campioni come Libonati Matteo, Perlo Antonio e l’astro nascente, orami pluri titolato Basile Luca.

Partiamo con le categorie dei juniores 70 kg dove l’ormai sempre presente Cutrupi Paolo che vince su Mauceri Davide, gli oltre 70 kg vengono vinti da Mangiola Antonino su Machevic Sergio. Nei Juniores under 21 sono vinti da Vultaggio Antonino e Tudor Stelica è secondo, entrambi atleti siciliani, molto forti, allenati da Giovanni Accardo. Partiamo con gli esordienti, i 70 kg vinti da Gerardo Raguccia davanti a Martino Giuseppe. Passiamo ai 75 kg vinti da Vecchione Francesco e Meridi Francesco è secondo. Negli 85 kg grandi battaglie e grandi campioni: Ciglione Pasquale, vince su Cozzucoli Natale, terzo Zagari Roberto.  L’ultima categoria esordienti è dei + 90 kg, e sono vinti da Cicciù Domenico su Mauceri Michele. Prima dei Senior abbiamo anche la categoria Master vinta da Paciello Luigi, davanti a un ottimo Romeo Alfredo e Accardo Giovanni, di categoria nettamente inferiore. Quarto è Intagliata Carmelo, veterano di questa competizione.

Nella categoria femminile Annamaria Costantino non ha rivali, al punto che certe atlete non si sono neanche presentate: peccato per lei.

cSenior! 65 kg vincono Spadafora Antonio su Burgio Calogero, due ottimi atleti di queste categorie basse. 70 kg, quattro campioni ai primi posti: Sciuto Claudio al quarto posto, mentre l’atleta dei Tirsenoy Renda Walter è terzo. Stupenda la finale tra il grande Sammartino Dario e Accardo Giovanni. Due atleti che nell’anno 2016 hanno dimostrato di avere un’importante preprazione, vince l’atleta master Accardo Giovanni e la federazione si aspetta un grande risultato ai mondiali, visto che Giovanni vi parteciperà nella categoria gran master. Complimenti anche a Sammartino Dario.
85 kg: un’autentica rivelazione, un juniores, si pensa che nel 2017 sarà l’atleta dell’anno ed ha tutte le carte in regola per esserci. Il suo nome è Giurdanella Gabriele. Un’atleta completissimo, nulla ha potuto il nostro Cesari Massimo, terzo al mondo master, contro questo atleta. Michele Cammarere è terzo.
Negli oltre 90 Kg si trovavano sette atleti fortissimi, problemi al braccio destro per Basile Luca che è solo terzo, grande prestazione per Ferrazzo Salvatore, un ottimo secondo posto, stellare è Gioco Placido che vince ancora.

L’assoluto destro è vinto sempre da Gioco Placido, che, dcome ho detto, è un atleta che pur essendo della categoria degli 80 kg, ha pochissimi rivali, dotato di una forza e genetica eccezionale. Grande anche Giurdanella Gabriele che è secondo e che Gioco non ha per niente sottovalutato. Ferrazzo Salvatore è terzo e Renda Walter è quarto.

Quattro anche le categorie di sinistro: gli 70 kg sono vinti da Renda Walter, gli 80 Matteo Libonati che batte proprio il campione uscente Giurdanella Gabriele, anche Matteo è tra i migliori atleti del sud Italia e l’anno 2016 sancisce il grande salto di qualità di questo atleta. I 90 kg sono vinti da Luigi Paciello su Perla Antonio, mentre, negli oltre 90 kg, il campione italiano in carica Basile Luca non ha rivali, secondo Gioco Placido, terzo Ferrazzo Salvatore.

Bellissima competizione, grande organizzazione, ottimo livello di atleti e il Sud Italia ormai ha degli autentici campioni.

Un grazie va, oltre che agli organizzatori Emilio e la moglie Giusy, va a tutti i capi squadra che hanno portato i loro atleti, a Tortorici Massimiliano che insieme ad Emilio hanno arbitrato alla grande. Un grazi di cuore a tutti, al prossimo anno!

       

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN