Modulo Antidoping 2014

A pochi giorni dalla partenza per il Campionato Mondiale 2014, ho deciso di fare una precisazione che ritengo assolutamente necessaria, considerando che il livello qualitativo dei test antidoping della WAF (World Armwrestling Federation) è molto migliorato negli ultimi anni. Per questo motivo voglio che sia chiaro a tutti gli atleti della SBFI che parteciperanno ai Mondiali che la nostra Federazione non intende assumersi alcuna responsabilità nel caso in cui un atleta italiano, se arriva al podio nella propria categoria, risulti successivamente positivo al controllo antidoping. Nel caso ciò avvenisse, l’atleta in questione sarà interamente responsabile della propria condotta, quindi dovrà provvedere di persona a pagare la sanzione che gli sarà assegnata dalla WAF, e ovviamente non potrà gareggiare in nessuna competizione né in Italia né all’estero finché non avrà scontato l’intero periodo di squalifica (due anni).

Per questo motivo consegnerò prima della gara a tutti gli atleti il modulo da firmare che trovate qui allegato :

MODULO ASSUNZIONE RESPONSABILITA’ DOPING

Spero comunque vivamente che tutti i miei atleti si dimostrino corretti e dotati di etica sportiva, e che quindi una tale situazione non si verifichi mai!

Concludo con un grande in bocca al lupo a tutta la Nazionale 2014 da parte del vostro Presidente!

Rizza Claudio – Presidente SBFI

MEMBRO DI

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia

AFFILIATA

 
SBFI affiliata Atleti Olimpici ed Azzurri d'Italia SBFI affiliata CSEN