Resoconto Campionato Italiano 2019

Grande soddisfazione per l’ottima riuscita del Campionato Italiano 2019.
Duecento gli atleti in competizione, di cui circa sessanta nuovi iscritti e questo significa che il lavoro di promozione che si sta facendo sta dando buoni risultati.
Doveroso citare i nomi dei protagonisti di questo nazionale: Frank Lamparelli che vince l’assoluto di destro e Manuel Battaglia che vince l’assoluto di sinistro.
Due spettacolari rientri come quello di Antonio Grimaldi e Giovanni Nimis che vincono e stupiscono.
Spettacolare la preparazione e la forza di Stefano Cristoiu, Adrian Lutai e Rodion Nereutsa che vincono e convincono.

Come è consuetudine partiamo citando le due categorie Disabili destro e sinistro vinte da Filippo Capriotti su Dorel Ungurean. Auspico di avere sempre più atleti disabili, chiedo come aiuto a tutti voi di coinvolgere ed informare eventuali amici o conoscenti. Ricordo che le categorie e le tessere per i disabili sono totalmente gratuite.

Le categorie Master sono state decisamente numerose, di buon auspicio per il mondiale in cui puntiamo ad arrivare tra le prime cinque squadre.
Con il braccio sinistro nei 70 Kg vince Antonio Muresu, Massimo Cesari gli 80 Kg, Daniel Rusu i 90 Kg, Baronti Claudio i 100 Kg e Stefano Fiori gli oltre 100 Kg.
Nei Grand Master, sempre di braccio sinistro, Renato Corsalini vince su Giovanni Accardo i 90 Kg. Ivano Peruch vince i 100 Kg su Giovanni Zanocco e negli oltre 100 Kg vince Alberto Fabris su Livio Tomasi.
Nei Senior Grand Master vince Guido Moruzzi nei 90 Kg, Claudio Rea nei 100 Kg e Giulio Bertacchi nei oltre 100 Kg sia nella categoria di sinistro sia di destro.
Con il braccio destro nei 70 Kg Master vince Cristian Zanini, Massimo Cesari vince la difficile e numerosa categoria degli 80 Kg in cui Gioele Gabarrini arriva secondo. I 90 Kg sono vinta da Daniel Rusu su Lorenzo Carabelli. Strepitoso Alfredo Deleo nei 100 Kg che vince su Daniele Sircana, che va ricordato non essere in perfetta forma fisica.
Bonaldo Andrea vince gli oltre 100 Kg.
Nei Grand Master i 75 Kg sono vinti da Giovanni Accardo, mentre i 90 Kg sono vinti da Renato Corsalini sul compagno di squadra Roberto Gaetani. I 100 Kg sono vinti ancora da Ivano Peruch, mentre gli oltre 100 Kg sono vinti da Massimo Gasparini sull’atleta trentino Livio Tomasi.

La novità di quest’anno è stata anche la categoria Speranze maschile e femminile con atleti sotto i quattordici anni.
I partecipanti sono stati: Leonardo Guatta, Elias Rizza, Francesco Barbuscio il quale vince la sfida finale.
Le ragazze sono state: Giorgia Pavarin, Nicol Todorova e Lucia De Leo la quale vince la sfida finale.

La categoria Juniores under 18 sinistro è vinta nei 70 Kg da Marko Sarcevic su Samuele Lucarelli.
Gli Juniores under 21 70 Kg sono vinti da Pietro Miranda, gli 80 Kg da Simone Ferrari, e i +80 Kg da Simone Di Lorenzo sia con il braccio destro sia con il sinistro.
La categoria Juniores under 18 destro è vinta nei 70 Kg da Marko Sarcevich su Mattia Vezzola.

Molto agguerrite e di grande livello sono state le categorie Esordienti dove d’ora in avanti i vincitori dovranno gareggiare solo nei Senior!
Iniziamo con gli Esordienti di sinistro. Nei 65 Kg vince Davide Gielfi su Roberto Fierro. Angelo Daniele vince i 70 Kg su Vincenzo Armentano, mentre i 75 Kg sono vinti da Alex Cacciola. Denis Donnini vince gli 80 Kg, mentre Luca Evangelisti gli 85 Kg. I 90 Kg vengono vinti da Fabio Botteghi, i 100 Kg da Valentin Loshi e gli oltre 100 Kg sono vinti da Emanuele Viscuso su un ottimo Emanuele Sciarria.
Gli Esordienti destro 65 Kg sono vinti ancora da Davide Gielfi. I 70 Kg sono vinti da Alessio Pez su Vincenzo Armentano, Lorenzo Piocciolo vince i 75 Kg dove secondo è Giovanni Verderame e terzo il nuovo atleta Antonio Buia.
Massimo De Grandis vince gli 80 Kg, gli 85 Kg sono vinti da Francesco Aleo su un ottimo Davide De Francesc. Fabio Botteghi vince i 90 Kg, i 100 Kg da Manuele Corradine e gli oltre 100 Kg da Stefano Coluccia su Carlo Fasani.

Molto alto il livello delle categorie Senior.
Con il braccio sinistro nei 70 Kg vince un ottimo Gheorghita Silviu su un ritrovato Manuel Franzini. Rodion Nereutsa vince i 75 Kg, nulla hanno potuto Samuele D’Alberto secondo e Matteo Libonati terzo contro tale potenza.
Strepitoso il rientro ad altissimo livello di Antonio Grimaldi che vince gli 80 Kg davanti ad un grande campione quale Gioco Placido. Fortissimo anche Stefano Cristoiu che vince gli 85 Kg davanti ad un preparatissimo Silvio Tucci.
Bella la vittoria nei 90 Kg di Daniel Rusu che vince su Luigi Paciello, il quale si ritiene comunque soddisfatto della sua prestazione.
Nei 100 Kg vince Adria Lutai, un’immensa soddisfazione per lui che lascia alle sue spalle due grandi campioni come Giovanni Nimis, secondo, e Cristan Guatta, che è terzo. Un grande risultato che lo inserisce tra i migliori atleti della nostra disciplina.
Rientra decisamente bene Fabio Nimis, il quale vince i 110 Kg davanti a Salvatore Ferrazzo e Davide Cappa. Anche da Fabio ci aspettiamo grandi risultati.
L’ultima categoria, quella degli oltre 110 Kg, è vinta da Battaglia Manuele lasciano alle sue spalle Frank Lamparelli e Pierpaolo Dini. Ci aspettavamo da Manuel questo risultato vista la sua ottima preparazione.

Nelle categorie femminili Senior sia di sinistro che di destro Chiara Acciaio vince i 50 Kg su Lorena Pizzighello. Nei 60 Kg vince Pedoglia Monica su Carolina Fabretti. Deborah Ragnioli vince 65 Kg, Elisabetta Canton gli 80 Kg e gli oltre 80 Carmela D’Apice.
I Senior femminili destro 70 Kg sono vinti da Layla Lamparelli.
Purtroppo poche atlete nelle categorie femminili, ma è stato per loro un soddisfazione potersi confrontare nell’assoluto. Tutte loro hanno dimostrato un ottimo livello, si può dire poche ma buone.
L’assoluto sinistro vede al terzo posto una nuova atleta, scoperta da Vallenari Daniele, Carolina Fabretti. Ottimo il suo esordio, sentiremo parlare di lei.
Al secondo posto troviamo la nostra Monica Pedoglia, la quale è attualmente in preparazione per il mondiale in cui si è sempre qualificata tra i primi cinque posti. Speriamo quest’anno di vederla a podio, le qualità non gli mancano.
Vince l’assoluto sia di destro sia di sinistro Carmela D’Apice. Lei è un’atleta di punta per la nazionale italiana e dopo in terzo posto al Campionato Europeo del 2018, speriamo in un podio mondiale.
L’assoluto destro vede al terzo posto Monica Pedoglia e al secondo posto un’altra ottima atleta quale Layla Lamparelli, che perde solo da Carmela D’Apice.

L’assoluto maschile di sinistro vede protagonisti cinque atleti che sono scontrati con sfide spettacolari. Al quinto posto troviamo Antonio Grimaldi, quarto è Daniele Vallenari. Strepitoso l’atleta di soli 75 Kg Rodion Nereutsa che è terzo, Frank Lamparelli è secondo dietro il nostro Manuel Battaglia.

Andiamo alle categorie Senior destro. I 65 Kg sono vinti dal nostro Franco Castrese, il veterano Loris Lunardi è secondo. Avvincente la loro sfida.
Manuel Franzini vince i 70 Kg su Hrant Harutyunyan e terzo Danilo Lista. La categoria 75 Kg vince ancora Rodion Nereutsa, da citare però anche Thomas Manghi che, pur pesando 10 Kg in meno, ha ottenuto un grande secondo posto. Terzo è Andrea Callioni.
Ancora Antonio Grimaldi vince la categoria degli 80 Kg su Placido Gioco e Silviu Gheorghita. Anche gli 85 Kg sono vinti da Stefano Cristoiu su Ivan Virlan, Samir Ferataj è terzo.
Daniel Rusu vince i 90 Kg. Una piacevole sorpresa la prestazione dell’unico atleta di Torino Umberto Inferrera che arriva secondo davanti a Luca Zanche che è terzo.
Bellissima la sfida nei Senior 100 Kg. A vincere è Giovanni Nimis il quale è l’atleta italiano con più titoli nazionali vinti. Secondo è Adrian Lutai davanti a Cristian Guatta, entrambi atleti che vogliamo vedere ai mondiali.
Nei 110 Kg vince Davide Cappa, Fabio Nimis non riesce a battere il colosso italiano ed è secondo.
L’ultima categoria, gli oltre 110, sono vinti da Frank Lamparelli. Anche da lui ci aspettavamo questo ottimo risultato proprio davanti a Manuel Battagli. Terzo è Tomas De Marchi.

L’assoluto destro maschile vede cinque protagonisti indiscussi. Daniele Vallenari è quinto, Manuel Battaglia è quarto. E’ terzo Antonio Grimaldi, atleta di soli 80 Kg ma con un forza eccezionale. Secondo è un grandioso e ritrovato Giovanni Nimis. Frank Lamparelli rimane l’atleta più forte con il braccio destro in Italia. Stravince!

Sono molto soddisfatto. Questo nazionale ha mostrato che in Italia ci sono degli atleti di altissimo livello e che possono benissimo competere all’estero, compresi Europeo e Mondiale.
Mi auspico che quest’anno al Mondiale di fine ottobre in Romania, precisamente a Costanza, ci sarà una grande delegazione di atleti italiani grazie ai quali potremmo dimostrare il nostro valore. Per informazioni contattate entro fine giugno e non oltre Katia Crucitti.

Voglio ringraziare il mio Staff per l’impegno e il lavoro che fanno per la nostra disciplina sportiva, Tomas De Marchi, Denis Tognana, Katia Crucitti, Daniele Sircana e Alessandra Rizza.
Un ringraziamento sentito anche per i miei arbitri, Renato Corsalini, Antonio De Filippo, Lorenzo Carabelli, Andrea Callioni, Daniele Sircana, Denis Tognana e Davide Bertoli. Purtroppo Katia Crucitti ha avuto grande difficoltà nel reperire più arbitri, per questo abbiamo dovuto competere con soli due tavoli allungando la durata dell’intera competizione e mettendo duramente sotto sforzo gli arbitri presenti.
La figura dell’arbitro è fondamentale, senza di loro non si possono fare competizioni. Chiedo a tutti gli arbitri di dare la massima disponibilità nelle convocazioni di Katia.

Grazie a Brigitte Rizza, Serenella Capitani e Noemi Gasparini per la collaborazione durante la competizione, al fotografo Luca, agli sponsor e un ringraziamento speciale a tutto lo Staff del Paradise capitanato da Enrico Marconato.

Claudio Rizza.

Gallery
Risultati sabato
Risulati domanica
Risultati open

       

IN EVIDENZA

 
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia
SBFI - Sezione Braccio di Ferro Italia